BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Distretti della Bergamasca L’assessore Terzi lancia quello dell’alluminio

L'assessore regionale all'Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile Claudia Terzi ha annunciato, durante la visita alla Stemin di Comun Nuovo, il sostegno di Regione Lombardia alla realizzazione di un distretto dell'alluminio nella Bergamasca.

Più informazioni su

"Regione Lombardia intende porsi come facilitatore per la realizzazione di un Distretto dell’alluminio nella Bergamasca". Lo ha dichiarato l’assessore all’Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile di Regione Lombardia Claudia Terzi a margine della visita alla Stemin di Comun Nuovo, azienda leader nel riciclaggio di materiale ferroso.

RISPARMIO E OCCUPAZIONE – "Siamo pronti a farci promotori del progetto – ha proseguito -, mettendo attorno a un tavolo i diversi attori interessati. Il ruolo dell’Ente regionale è proprio quello di mettere le varie eccellenze del territorio nelle condizioni di fare sistema. Una filiera, che non solo permetterebbe di ridurre i costi, acquistando materie prime a prezzi più convenienti, ma darebbe anche un significativo impulso all’occupazione, come confermato dagli stessi vertici della Stemin, nel corso dell’incontro di mercoledì".

DA RIFIUTI A MATERIA PRIMA – "Trasformare rifiuti metallici in materia prima – ha dichiarato l’assessore durante la visita, che rientra nel tour organizzato dall’Assessorato all’Ambiente di Regione Lombardia, in collaborazione con Confindustria Bergamo -, salvaguardando l’ambiente, con un’elevata efficienza energetica e quindi riversando meno emissioni nell’aria è la prerogativa della Stemin, altra realtà eccellente del panorama bergamasco per tecnologie innovative nel campo della Green Economy".

STEMIN – Stemin spa, società bergamasca che fa parte del Gruppo Foglieni, si occupa di recupero, trattamento e riutilizzo di rottami metallici ferrosi, a residuo zero, con un fatturato annuo di oltre 100 milioni di euro. I rottami vengono così trasformati in materia prima, per lo più caloriferi, di cui la Stemin è il terzo produttore a livello mondiale.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da la belota

    Prima sarebbe interessante fare una verifica sui tumori alla vescica provocati dalla fusione dell alluminio.

  2. Scritto da domenico

    errata corrige, il fatturato annuo della Ste.M.In s.p.a. ammonta a circa 95 milioni di euro l’anno; non 15.

  3. Scritto da antpoma

    Scusate ma l’alluminio non è un materiale ferroso…

    1. Scritto da cado

      in lega lo è….