BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bergamo, furto nella notte all’Edonè: “Ci vuole maggiore sicurezza”

Hanno forzato la porta d'ingresso e con un'azione repentina, dopo che era suonato l'allarme, hanno arraffato il più possibile dalla cassa. Nuovo colpo nella notte tra martedì e mercoledì all'Edonè di via Gemelli. I gestori: "Chiederemo al Comune più tutela"

Più informazioni su

Hanno forzato la porta d’ingresso e con un’azione repentina, dopo che era suonato l’allarme, hanno arraffato il più possibile dalla cassa. Nuovo colpo nella notte tra martedì e mercoledì all’Edonè di Bergamo. E’ il secondo furto in pochi mesi al locale per giovani di via Gemelli, di proprietà del Comune e gestito da un gruppo di 13 soci chiamato Nutopia, oltre ad altri ragazzi che operano come volontari, tutti bergamaschi.

Ad accorgersi dell’accaduto è stato proprio uno di loro, di passaggio mercoledì mattina: “Hanno forzato l’ingresso che avevamo messo in sicurezza dopo che erano entrati solo pochi mesi fa – racconta Paolo Barbieri, uno dei gestori – e senza farsi intimorire dall’allarme che è scattato sono entrati e si sono diretti verso la cassa. Non sappiamo ancora di preciso quanto hanno rubato, sicuramente non sarà roba da poco. Oltre ai danni che hanno fatto alla porta”.

Come ogni furto, oltre ai danni economici rimane lo spavento e la sensazione di impotenza di fronte a questi episodi: “Anche noi, come molti commercianti in questo periodo – prosegue Barbieri- , dobbiamo fare in conti con questo fenomeno che negli ultimi mesi è in crescita. Si lavora con il fastidio di non sentirsi mai al sicuro. Abbiamo sporto denuncia ai carabinieri di Bergamo, speriamo non si ripeta più”.

L’Edonè è uno spazio per ragazzi di proprietà del Comune, dove si organizzano concerti e iniziative riservate ai giovani di città e provincia: “L’abbiamo in gestione fino al 2016 e il contratto prevede un impegno da parte nostra ma anche dell’amministrazione – aggiunge Paolo Barbieri – . Non intendo fare polemica e i rapporti tra di noi sono ottimi, ma credo sia il caso di garantire una maggiore sicurezza alla struttura, magari con un cancello.

Lo dico anche per chi dovesse subentrare a noi in futuro. Capisco che sa un momento difficile a livello economico per le amministrazioni pubbliche, ma sarebbe il caso di investire su un locale che attira molti ragazzi”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da giorgio

    lasciano i soldi in cassa e non sanno nemmeno quanti sono!!!
    e io magari ci credo

  2. Scritto da lupo

    Nessun problema. Con l’indulto si risolve tutto.

  3. Scritto da page

    una cosa non mi è chiara: è il secondo furto e lasciano ancora i soldi nella cassa durante l’orario di chiusura?