BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Pasqua, 25 aprile, 1 maggio tre ponti in sequenza occasione rarissima

Un calendario particolarmente favorevole suggerisce tre ponti interessanti a ridosso delle festività di Pasqua, 25 aprile e 1 maggio: per i più audaci, però, all’orizzonte si apre la ghiotta opportunità di un maxi ponte. Tra meteo e traffico, però, sarà fondamentale fare le scelte giuste.

Più informazioni su

Il calendario in una mano e la valigia nell’altra: le imminenti festività di Pasqua, del 25 aprile e del Primo maggio aprono prospettive decisamente interessanti per chi ha qualche giorno di ferie da spendere.

Tutte e tre le ricorrenze cadono, se non esattamente nel weekend, a ridosso di esso e, con Pasqua molto vicina alla Festa della Liberazione il primo ponte è presto fatto: da domenica 20 aprile al lunedì di Pasquetta, fino a venerdì 25, con la possibilità concreta di allungare di altri due giorni la “vacanzina”, sfruttando anche il sabato e la domenica successivi.

Lo stesso discorso vale per il Primo maggio, che quest’anno cade di giovedì, invitando almeno ad un ponte da quattro giorni fino a domenica 4. Sfruttando l’onda lunga del weekend della Festa della Liberazione, però, si può arrivare addirittura ad infilare 10 giorni consecutivi. Non capita spesso, anzi questa sequenza è decisamente rara, forse da cogliere al volo.

Difficile, ma non così impossibile per i più audaci, pianificare il vero maxi-ponte, che comprende tutte e tre le festività da sabato 19 aprile a domenica 4 maggio: oltre due settimane in cui si potrebbe anche guardare a mete più a lungo raggio rispetto alla tradizionale, e ancora più quotata, gita fuori porta.

La città d’arte o la meta marittima italiana sembrano essere infatti le soluzioni più gettonate, anche per una questione di spesa, ma gli operatori del settore turistico segnalano prenotazioni in crescita un po’ ovunque rispetto allo scorso anno quando Pasqua cadde alla fine di marzo, spezzando di fatto l’opportunità del “ponte lungo”.

Per chi farà i bagagli, o ha intenzione di farli, sarà fondamentale tenere sempre un occhio al traffico (secondo Confesercenti-Swg saranno 13 milioni gli italiani che si metteranno in viaggio) e uno alle condizioni meteorologiche: correnti fredde di Tramontana insisteranno sull’Italia fino a venerdì 19 aprile ma nel weekend di Pasqua subentreranno quelle più miti di provenienza atlantica che porteranno un clima più mite ma anche l’instabilità tipica del periodo primaverile.

Troppo presto, invece, per fare previsioni più a lungo termine: ai viaggiatori non resta che incrociare le dita e azzeccare la scelta del ponte giusto.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.