BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Idv e Di Pietro con Gori “Sa fare squadra: Bergamo ha bisogno di questo” fotogallery

Antonio Di Pietro ha presentato la squadra dell’Italia dei Valori a sostegno della candidatura di Giorgio Gori a sindaco di Bergamo: “Lo appoggiamo perché è riuscito a mettere insieme tutto il centrosinistra unito e soprattutto perché mai come in questo momento a Bergamo c’è bisogno di squadra e non di persone singole”.

Più informazioni su

Appoggiamo la candidatura di Giorgio Gori perché è riuscito a mettere insieme tutto il centrosinistra unito e soprattutto perché mai come in questo momento a Bergamo c’è bisogno di squadra e non di persone singole: Gori è l’esatta rappresentazione di una persona che vuole lavorare in squadra”: il presidente nazionale dell’Italia dei Valori Antonio Di Pietro ha spiegato così lunedì 14 aprile nella sala Galmozzi di via Tasso il sostegno della propria lista alla candidatura a sindaco di Bergamo di Giorgio Gori.

Affiancato dal segretario provinciale dell’Idv Simone Scagnelli e dal segretario regionale Carmelo Tindiglia, Di Pietro ha spiegato quali sono i temi sui quali l’Italia dei Valori ha trovato punti di contatto con le idee di Giorgio Gori: “Ci auguriamo che Gori una volta eletto possa essere artefice di una rivisitazione delle spese, evitando sprechi. La lotta al gioco d’azzardo, rimettere nelle mani dei cittadini i beni confiscati alla mafia e l’attenzione alla sicurezza sono i temi che presentiamo e che devono essere centrali all’interno della coalizione”.

Di Pietro ha poi ringraziato i 32 membri della lista dell’Idv, 20 uomini e 12 donne, “che ci mettono la faccia, che si vogliono impegnare nell’interesse della città, che non si sono candidate per la poltrona ma al servizio della comunità. 32 persone che si mettono a disposizione sì per vincere ma soprattutto per governare bene: noi garantiamo impegno e portiamo persone dalle mani pulite in squadra che, a schiena dritta, saranno leali a Giorgio Gori durante la legislatura”.

Il candidato sindaco Giorgio Gori, dal canto suo, si è detto entusiasta della presenza dell’Idv nel proprio progetto: “Non è stato difficile incontrarsi – ha ammesso Gori – e questa formazione può essere un pezzo rilevante e attivo del progetto politico che abbiamo in mente. C’è bisogno di fare a Bergamo e questa lista appartiene a quella fetta di popolazione che non si accontenta, che vuole cambiare marcia, che pensa che Bergamo abbia ancora un grosso potenziale non sfruttato a causa della crisi, del patto di stabilità ma anche di un governo della città particolarmente rinunciatario e stagnante. I punti di contatto che mi stanno più a cuore e che saranno nel cuore del nostro programma sono la lotta al gioco d’azzardo e l’attenzione alla sicurezza dei cittadini, tema sul quale la sinistra è molto mancata in passato. Risolviamo il problema della vivibilità di questa città, perché una città più viva e vivace sarà anche più sicura”.

Ecco tutti i candidati dell’Italia dei Valori: Domenico Cangelli, Francesco Neri, Elena Arrigoni, Antonia Biamonte, Maurizio Borgogni, Elisa Brembilla, Massimiliano Caracciolo, Luana Corna, Giovanni Corti, Alfredo De Marchi, Alessandro Didimo, Cristina Disegni, Ylenia Sara Fantini, Giulio Ghezzi, Anna Gloria Ghisleni, Valentina Grasso, Sergio Gualandris, Nour Eddine Kazzou, Fabio Locati, Maurizio Mastropasqua, Elena Messina, Maurizio Pellegrinelli, Gabriele Pizzaballa, Stefania Puntorieri, Lucia Secomandi, Celestino Strano, Maria Grazia Testa, Andrea Valsecchi, Giuseppe Ventra, Luigi Zampetti, Matteo Zanoletti, Giuseppe “Pino” Santoro.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Gianni

    Prima Pisapia, ora Di Pietro.. Il prossimo chi sará? Non c’é limite al peggio

  2. Scritto da Piero

    …pensavamo tutti che oramai Tonino rimanesse fuori dalla scena politica, abbiamo bisogno di aria nuova e basta con politici che si riciclano …..

  3. Scritto da carlo

    avanti con l’armata brancaleone

  4. Scritto da Mafia

    A Bergamo beni sequestrati alla mafia?