BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il grande fiume del design italiano all’i.lab Italcementi

L'associazione culturale il Cavaliere Giallo organizza, in collaborazione con la Gamec, per martedì 15 aprile l'incontro "Il grande fiume del design italiano". Il convegno si svolgerà all'i.lab di Italcementi all'interno del Kilometro Rosso.

L’associazione culturale il Cavaliere Giallo organizza, in collaborazione con la Gamec l’incontro "Il grande fiume del design italiano". Il convegno si svolgerà all’i.lab di Italcementi all’interno del Kilometro Rosso martedì 15 aprile a partire dalle 17 Enrico Borgarello, direttore ricerca e innovazione di Italcementi, darà il saluto di benvenuto. Giovanni Cutulo, presidente della Fondazione Adi, terrà una relazione introduttiva, quindi seguirà la tavola rotonda con Giacinto Di Pietrantonio, direttore della Gamec; Stefano Giovannoni, designer; Giovanni Cutolo, presidente Fondazione Adi; Renato Stauffacher, presidente a.d. di Alias; Alessandro Mendini, designer; Renato De Fusco, design storico architettura; Enrico Morteo, critico del designer; Ferdi Baleri, titolare Abitare Baleri.

Alle 20 Gran concerto di chiusura con la Big Band CDpM Europe diretta da Claudio Angeleri. L’incontro è organizzato e offerto dall’Associazione Il Cavaliere Giallo, con la collaborazione di Gamec. Un ringraziamento particolare alla "Fondazione Italcementi" per la concessione dello spazio i.lab al Kilometro Rosso, simbolo della ricerca e dell’innovazione. La partecipazione è libera, previa registrazione a: info@ilcavalieregiallo.it.

IL DESIGN ITALIANO

Il “sistema” design italiano pare molto robusto e alquanto originale, al punto da essere ormai concepito come un vero e proprio “movimento culturale” che ha saputo andare oltre gli oggetti prodotti, senza negare peraltro la grandissima importanza che essi hanno avuto come ambasciatori nel mondo della nostra capacità creativa.

I prodotti da soli non sarebbero mai riusciti a trasformare il design italiano in quel fenomeno sociale, economico e culturale che il mondo intero apprezza e ci invidia. Perpetuare il successo del nostro design significa certamente esportarlo sempre di più attraverso manufatti belli, utili e razionali, ma soprattutto significa diffondere le ragioni che hanno consentito al design del nostro paese di diventare uno degli ingredienti caratterizzanti la propria cultura e la propria economia.

Per ritrovare le ragioni di questa affermazione occorre risalire agli elementi costitutivi del suo originale percorso, in cui i prodotti rappresentano solo i risultati finali, quelli visibili a tutti. Giovanni Cutolo, presidente della Fondazione ADI Collezione Compasso d’Oro, si avvale dalla metafora del grande fiume per analizzare come il successo del design italiano nel mondo si sia formato ed arricchito nello spazio e nel tempo, grazie all’apporto dei suoi numerosi affluenti, che sono i designers, i produttori, gli editori , i distributori, gli addetti alla comunicazione, quelli alla formazione, insieme alle associazioni del settore. Il Convegno sul design proposto dal Cavaliere Giallo parte da questa visione, che sarà illustrata dallo stesso Cutolo, per avviare un confronto e un dibattito tra i migliori nomi che oggi rappresentano e studiano il design italiano.

La sede del convegno, l’ i.lab della Fondazione Italcementi al Kilometro Rosso, sancisce il design come processo di ricerca e di evoluzione del prodotto e come ambasciatore di punta del made in Italy. La kermesse si concluderà, dopo la pausa del buffet, con un concerto della big band CDpM Europe diretta da Claudio Angeleri che proporrà le musiche di Fletcher Henderson, Benny Goodman, Count Basie, Duke Ellington e Billy Strayhorn.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.