BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Il governo sbloccherà i soldi per le scuole Bergamo è un modello”

“Il governo sbloccherà le risorse bloccate dal Patto di stabilità nel settore edilizia scolastica”. Il Comune di Bergamo si prepara a sfruttare al volo l'occasione ribadita dal sottosegretario all'Istruzione Roberto Reggi, in visita in Bergamasca per incontrare alcune realtà scolastiche del territorio e rivolgere un “in bocca al lupo” al candidato del centrosinistra Giorgio Gori.

Più informazioni su

“Il governo sbloccherà le risorse bloccate dal Patto di stabilità nel settore edilizia scolastica”. Il Comune di Bergamo si prepara a sfruttare al volo l’occasione ribadita dal sottosegretario all’Istruzione Roberto Reggi, in visita in Bergamasca per incontrare alcune realtà scolastiche del territorio e rivolgere un “in bocca al lupo” al candidato del centrosinistra Giorgio Gori. Che sia guidata da Tentorio o Gori, a campagna elettorale conclusa l’amministrazione vorrà risposte dal governo sul futuro della scuola Codussi, demolita a dicembre. Il progetto esecutivo è pronto e presentato, mancano i soldi. Nella prima veste, quella istituzionale, il sottosegretario ha potuto visionare il cantiere del’istituto. “Bergamo ha progetti pronti, il governo sbloccherà il Patto – spiega Reggi -. E’ una scelta politica di campo, non lineare, ma fortemente voluta da Matteo Renzi. Vogliamo puntare sull’istruzione, è un settore che può recuperare dignità perduta dopo continui tagli. Bergamo esprime eccellenze importanti, soprattutto grazie alla generosità e alla capacità di programmazione degli insegnanti. Il modello bergamasco è da insegnare al resto d’Italia. Sono qui anche per l’amicizia che ci lega a Giorgio Gori. Ho lavorato con lui a primarie vere, avevamo l’ambizione di guidare il paese. Ci siamo arrivati con qualche mese di ritardi, ma con una forza superiore e quindi oggi siamo in grado di imporre un’agenda che sui temi educativi vuole fare la differenza”.

Giorgio Gori assicura che “l’impegno che metteremo su questo tema sarà lo stesso del governo. Prenderà forma sotto forma di idee e progetti per il governo della città”. E lancia una proposta: “Una scuola aperta in ogni quartiere oltre l’orario di chiusura per aggregazione sociale e iniziative culturali”. Elena Carnevali, parlamentare del Pd, è da sempre impegnata su questo tema: “Ringrazio Reggi per aver accettato l’invito e per la disponibilità all’ascolto. Bergamo è una realtà ricchissima, con molti progetti pilota. Oggi ha potuto vedere quanto impegno c’è da parte delle scuole, delle agenzie educative. Noi continueremo ad essere al fianco degli insegnanti e delle famiglie”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Stefano T.

    Il merito è solo di ALCUNI dirigenti/docenti/genitori che hanno lavorato insieme per il bene dei ragazzi. L’amministrazione comunale è stata assente anche in questo ambito e certe vicende in città potevano e dovevano essere gestite in maniera diversa!
    Mi auguro che il progetto di collaborazione Comune-quartiere-scuola possa concretizzarsi perché molte persone, che sono già impegnate e vi dedicano diverse ore della settimana, ricevano la giusta considerazione da parte delle Istituzioni

  2. Scritto da Angela Rota

    L’amministratore del condominio dei bergamaschi ha fatto un ottimo lavoro, vogliamo farcelo rovinare dalla sinistra ?

    1. Scritto da Delirio

      Nel senso che la “generosità e capacità di programmazione degli insegnanti” l’ha insegnata e introdotta tentorio ? Mi spieghi quando, dove , come e perchè ? Ossignur !

  3. Scritto da nino cortesi

    M5* per fare un esempio quel 1.400.000 euro dati alla Parrocchia di Sotto il Monte lo avrebbe dato alle scuole pubbliche.
    Uno dei milioni di esempi.

    1. Scritto da Gino

      E chi glielo ha dato quel 1.400.000 euro ? Chiarisci questo 1 di 1 milione di esempi.

    2. Scritto da Aladino

      Già, perché le scuole pubbliche sono senza soldi e gli alunni devono portarsi la carta igienica da casa. Ma per favore… Non capisco una cosa, Nino: sei sveglio e perspicace su certi argomenti, e poi vai a scadere con certe affermazioni: se il M5* combatte la casta e le caste in genere che fino ad oggi hanno tenuto nell’arretratezza il paese, andresti a dare soldi a pioggia alla scuola pubblica italiana, nota per essere stata spesso uno stipendificio per scambio di voti? Ma ci sei?

  4. Scritto da Paolo

    Se Bergamo è un modello, non lo dobbiamo certo a Gori, ma a chi ha amministrato fino ad oggi

    1. Scritto da Giovanna

      Dici davvero che tentorio insegna agli insegnanti ? Poliedrico, eclettico, proteiforme ….. ci puoi passare il programma delle lezioni ?

    2. Scritto da polaroid

      ….Bergamo esprime eccellenze importanti, soprattutto grazie alla generosità e alla capacità di programmazione degli insegnanti… ha detto così Reggi… Tentorio non ci metta su il cappello…

    3. Scritto da mari

      Esatto. Suppongo che tutti ne possano prendere atto.

      1. Scritto da Paolo

        ma avete letto l’articolo o avete letto solo quello che vi serviva per dare la vostra interpretazione?