BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bologna, sgomberata casa con 5 anarchici: tra loro un 24enne bergamasco

La Digos di Bologna ha sgomberato lunedì mattina un appartamento in via Tibaldi, occupato a fine marzo da un gruppo composto da 5 attivisti di area anarchica, riconducibili all'Aula C occupata alla Facoltà di scienze politiche.

La Digos di Bologna ha sgomberato lunedì mattina un appartamento in via Tibaldi, occupato a fine marzo da un gruppo di attivisti di area anarchica, riconducibili all’Aula C occupata alla Facoltà di scienze politiche. All’interno c’erano cinque persone (quattro uomini e una donna) oltre a un cane. Si tratta di S.A. riminese di 25 anni, M.M. cagliaritano di 24, entrambi residenti a Bologna, inoltre B.N. 40enne tarantino, P.M. 24enne di Bergamo e C.S. 24enne milanese, questi ultimi residenti fuori provincia. Tutti vengono definiti dagli investigatori `noti attivisti, già denunciati per precedenti occupazioni´.

Nelle fasi iniziali, a quanto si apprende, gli occupanti avrebbero opposto una certa resistenza alle forze dell’ordine, che hanno dovuto fare intervenire anche i vigili del fuoco per riuscire ad entrare nell’appartamento, all’ultimo piano della palazzina, e liberarlo.

L’alloggio di edilizia residenziale pubblica è di proprietà del Comune, che aveva presentato denuncia. I cinque, che saranno denunciati per occupazione di edificio, dopo lo sgombero sono stati raggiunti da una decina di altri attivisti che hanno inscenato un presidio in strada, all’angolo con via Fioravanti, a poche decine di metri dai nuovi uffici comunali di Piazza Liber Paradisus.

Secondo i manifestanti, si trattava di una occupazione abitativa, nata dalla necessità di avere un tetto sulla testa e dalla possibilità data dalle migliaia di appartamenti lasciati vuoti a Bologna.

In un volantino distribuito durante il presidio, dal titolo `La proprietà è un furto´, si legge che la pratica dell’occupazione deve essere `diffusa e generalizzata, non solo come azione diretta alla soddisfazione di un bisogno basilare, ma anche come prassi di attacco alle fondamenta di questo sistema capitalista produttore solo di disastri e diseguaglianza sociale´.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.