BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Pedopornografia online Perquisizioni a Bergamo Trovati 20mila file

Perquisizioni anche in Bergamasca nell'inchiesta che ha portato alla luce lo scambio di file e filmati pedopornografici in tutta Italia. Numerose le perquisizioni in molte città della penisola. In manette un pensionato di 64 anni della provincia di Messina, un impiegato 41enne di Prato e un operaio di 44 anni di Napoli.

Perquisizioni anche in Bergamasca nell’inchiesta che ha portato alla luce lo scambio di file e filmati pedopornografici in tutta Italia. Numerose le perquisizioni in molte città della penisola. In manette un pensionato di 64 anni della provincia di Messina, un impiegato 41enne di Prato e un operaio di 44 anni di Napoli. Nei loro computer trovati oltre 20mila file tra filmati e fotografie.

Altre 25 persone sono indagate per lo stesso reato. Questo il risultato dell’inchiesta della Procura di Catania che ha disposto numerose perquisizioni domiciliari, eseguite dalla Polizia postale e delle comunicazioni a Messina, Napoli, Teramo, Roma, Bologna, Cagliari, Venezia, Modena, Prato, Grosseto, Pisa, Milano, Bergamo, Varese, Brescia,Genova, Torino e Trieste. Nei loro computer gli investigatori hanno rinvenuto oltre 20 mila file tra video e foto pedo-pornografici. Durante le perquisizioni sono stati sequestrati 65 hard disk, 20 notebook, 2 tablet, 8 smartphone, oltre 100 pen drive e numerosi supporti ottici. L’indagine ha riguardato lo scambio di file con immagini di pornografia pedofila tramite il programma peer-to-peer Emule. Nei video, riferisce la polizia, appaiono bambini in tenera età in alcuni casi sottoposti anche a torture.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.