BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Vivalto subito in ritardo Pendolari: “Che delusione, partiamo male” – Video

Il convoglio inaugurato giovedì mattina dal presidente della Regione Maroni, durante il viaggio di ritorno delle 17.10 da Milano Centrale, è arrivato a Bergamo alle 18.50, con circa 50 minuti: "Però almeno profuma di nuovo, rispetto al solito squallore"

Più informazioni su

E’ partita male l’avventura del nuovo teno Vivalto. Il convoglio inaugurato giovedì mattina dal presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni ed entrato in funzione sulla linea Bergamo-Milano, durante il viaggio di ritorno delle 17.10 da Milano Centrale, è arrivato a Bergamo alle 18.50, con circa 50 minuti di ritardo riseptto alle 17.58 come previsto.

Questo l’annuncio di Trenord: "Il treno 2629 (Milano Centrale 17:10 – Bergamo 17:58) partirà con 20 minuti di ritardo per un guasto al treno che il personale sta cercando di risolvere", che ha poi giustificato il ritardo spiegando che si è trattato di una segnalazione all’impianto del sistema di bordo e i tecnici hanno preferito resettare tutto. Poche settimane il Vivalto in funzione sulla tratta Mantova-Cremona-Milano si è fermato per un guasto.

Un problema che ha fatto subito arrabbiare i pendolari bergamaschi che avevano deciso di utilizzare il nuovo treno per tornare da Milano: “Che delusione, partiamo subito male. Però almeno profuma di nuovo, rispetto al solito squallore”.

Guarda il video:

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Peter Anderson

    La parola è ‘ACCOUNTABILITY’. Parola non traducibile con un vocabolo solo in italiano: ‘il dover rendere conto del proprio operato’. Finché servizi non essenziali rimangono in mano allo stato, dove non si risponde del proprio operato e non si può essere licenziati avremo sempre questo livello di servizio.

    1. Scritto da dark

      GIUSTO. E questo qualcuno l’ha mai visto in qualche programma elettorale? Anche per Bergamo città, QUANTO CI VORREBBE….prego competitor fatevi avanti e avrete il mio voto (E non credo solo il mio).

  2. Scritto da il politicamente corretto

    Li chiamano “difetti di gioventù”.

  3. Scritto da Mar

    Perchè Vi Eravate Illusi ?, Non avete ancora capito che con Questi Buffoni vi saranno sempre più delusioni !

  4. Scritto da Spyke5Stelle

    50 min. di ritardo “profumati di nuovo”. Ė un treno noto per l’inaffidabilità, ma noi lo compriamo lo stesso.

  5. Scritto da MAURIZIO

    In Svezia mantengono i vecchiotti, silenziosissimi treni dei pendolari più puliti degli arredi d’oro di Palazzo Chigi e li utilizzano ignorando la parola ritardo. Nel Paese fallito dalle stoffe di lusso prodotte altrove rompiamo, insozziamo e umiliamo il treno giusto appena uscito dalla fabbrica. I salatini sono invece stati puntuali all’ inaugurazione politica del povero treno nato nella famiglia sbagliata?

  6. Scritto da Filippo

    Nessuna intenzione di difendere le Ferrovie, proprio nessuna ma non si conduce un’intervista in questo modo cioè mettendo in bocca agli intervistati le parole e i commenti che si voglione sentire !