BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

I tre anni di Bg Sottosuolo si festeggiano all’Edoné Sul palco gli HEBV

Bergamo Sottosuolo festeggia 3 anni di programmazione live, più di 100 band che in 36 mesi hanno calcato manciate di palchi sparsi per la bergamasca, al chiuso o all'aperto, in ogni stagione e condizione climatica, contro ogni avversità, musicisti provenienti da tutto il mondo.

Bergamo Sottosuolo festeggia 3 anni di programmazione live, più di 100 band che in 36 mesi hanno calcato manciate di palchi sparsi per la bergamasca, al chiuso o all’aperto, in ogni stagione e condizione climatica, contro ogni avversità, musicisti provenienti da tutto il mondo e accomunati dalla direzione artistica dell’ineffabile collettivo bergamasco. "Sottosuolo Clash è una festa e ovviamente si nutre di live, tutti nuovi e da scoprire, come sempre senza tabù di stile o di genere, né di pubblico; una scaletta eclettica che confidiamo vi saprà entusiasmare anche in queste due giornate".

Sabato sera 12 aprile sul palco dell’Edoné ci saranno gli His Electro Blue Voice, con un LP di fresca stampa per la prestigiosa Sub Pop Records, i Neigers, live band energica e in crescita costante e i Flebologic, sospesi tra elettronica, pop e alternative.

Domenica sarà la vota dei Three Lakes, con melodia di stampo acustico ma sonorità brit e dei Dags da Milano, una new sensation per gli amanti delle sonorità Jade Tree Records, tra emo e post punk ’90-’00. Segnaliamo un buffet speciale, a cura di Edoné e dello staff Sottosuolo, con varie chicche culinarie che accompagneranno l’aperitivo della domenica dalle 18 in poi, fino ai live che cominceranno alle 20.30.

Abbiamo rivolto qualche domanda agli His electro blue voice. Arrivate a Bergamo per il festival Bergamo Sottosuolo Clash, un appuntamento che celebra 3 anni di eventi musicali alternativi in terra orobica. Cosa ci raccontate della vostra realtà comasca? Ti posso dire che a Como, il posto dove HEBV è nato, non offre grande intrattenimento a livello di locali dove poter suonare. Bisogna andare in provincia verso Milano.

His Electro Blue Voice secondo le nostre fonti nasce come un progetto più da studio che da live, in che modo vi siete evoluti verso la dimensione-concerto e come vi trovate in questa sede? Bello! E’ da pochi mesi che ci esibiamo dal vivo, grazie a qualche cambio di formazione. Prima avevamo problemi di distanza e non riuscivamo mai ad avere continuitá per poter provare e riprovare.

Una domanda che di certo vi verrà fatta spesso, ma che per curiosità non possiamo evitare nemmeno noi, riguarda la vostra collaborazione con la Sub Pop Records. Dopo svariate uscite tra singoli ed LP approdate alla mitica etichetta di Seattle: com’è successo e come vanno le cose? E’ successo che grazie ai vari 7" e 12" fatti negli anni è arrivata pure li qualche copia dei nostri dischi. Semplicemente ci è arrivata una mail di complimenti per il lavoro da noi fatto fino a quel punto. Da quel momento abbiamo continuato a rimanere in contatto. Prima è uscita la compilation Sub Pop 1000 che conteneva il brano Kidult. Poi in estate hanno pubblicato il primo nostro LP Ruthless Sperm. Speriamo che la collaborazione possa continuare.

Quali influenze citereste come fondamentali nel vostro gusto e immaginario musicale? E perché? Post-punk,garage,noise,psichedelia sono più o meno i generi da cui prendiamo spunto. Di solito recuperiamo da cose non troppo melodiche o ballabili, preferendo l’ aspetto più freddo, violento e monotono

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.