BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Scippa signora malata al supermercato, agente fuori servizio lo arresta

L'episodio giovedì mattina alla Lidl di Treviglio. L'agente, mentre stava facendo la spesa, ha notato due sospetti avvicinarsi a un'anziana e le hanno derubato il portafoglio: intervenuto, è riuscito a bloccarne uno. La signora ha avuto un attacco di cuore

Scippa una signora malata al supermercato, ma un poliziotto fuori servizio lo arresta. Giovedì mattina un agente del commissariato di Treviglio, libero dal servizio, mentre si trovava alla Lidl di via Bergamo a fare la spesa, ha notato due giovani particolarmente attenti ad osservare tra i clienti qualche persona anziana da derubare.

La scelta è caduta su una signora che, borsa a tracolla leggermente aperta, stava prelevando i prodotti dagli scaffali per metterli nel carrello. Mentre un dei due si posto tra i presenti e la vittima al fine di coprire la visuale, il secondo l’ha affiancata e, prendendo con una mano delle patatine dagli scaffali, ha infilato furtivamente l’altra nella borsa, impossessandosi del portafoglio.

Attento a tutta l’azione in corso, l’agente in modo fulmineo ha bloccato l’individuo che, vistosi scoperto ha cercato di liberarsi del portafoglio ributtandolo dentro la borsa, gridando di non aver fatto nulla, mentre il complice, vista la “mal parata” è scappato immediatamente. E’ quindi sopraggiunta una volante con a bordo il dirigente del commissariato Angelo Lino Murtas che ha preso in consegna l’arrestato portandolo in cella in attesa di giudizio. L’arrestato, identificato per C.I.R. di anni 32, rumeno, domiciliato a Milano da 12 anni, dopo il tradizionale prelievo delle impronte digitali, è risultato avere vari “alias” con i quali era autore di altri furti.

L’udienza per la convalida dell’arresto è stata fissata per la mattinata di venerdì. La signora, sofferente di cuore e a causa dell’inaspettata esperienza, ha avuto un malore, ed è stata accompagnata e soccorsa all’interno degli uffici dalla commesse del supermercato. Si è ripresa poco dopo, grazie anche all’immediato arrivo del marito. Sono in corso le indagini, utilizzando anche i filmati delle telecamere, per dare un nome anche al complice in possesso di un tatuaggio sul collo.

Sempre a Treviglio, nel pomeriggio, la volante è intervenuta anche al supermercato “Ipercoop” dove sono state fermate due ragazze di origine africana, una diciottenne ed una sedicenne che si erano appropriate di oltre 300 euro di merce tra cui cosmetici, rossetti, abbigliamento e qualche alimentare prelevandoli dagli scaffali ed occultandoli con meticolosità sulla propria persona. Vista la giovane età e la mancanza di precedenti penali, sono state denunciate in stato di libertà ed affidate ai propri genitori.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.