BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Non ci sono dubbi: il killer di Yara è il figlio di Guerinoni

Al 99,9 per cento. E' la conferma scientifica: Giuseppe Guerinoni è il padre di 'Ignoto 1', l'assassino (ancora sconosciuto) di Yara Gambirasio, la tredicenne di Brembate di Sopra rapita e poi uccisa tre anni orsono.

Al 99,9 per cento. E’ la conferma scientifica: Giuseppe Guerinoni è il padre di Ignoto 1, l’assassino (ancora sconosciuto) di Yara Gambirasio, la tredicenne di Brembate di Sopra rapita e poi uccisa tre anni orsono.

Il dna dell’autista di Gorno morto nel ’99 a 61 anni, prelevato dopo la riesumazione, ha una compatibilità del 99,99999987 per cento con una macchia di sangue trovata su Yara.

L’omicida si era ferito con un coltellino durante l’aggressione. Il risultato, che fuga ogni dubbio sulla validità degli accertamenti precedenti, è stato ottenuto con il raffronto eseguito dall’anatomopatologa Cristina Cattaneo ed è stato consegnato nei giorni scorsi al pm bergamasco Letizia Ruggeri, titolare dell’inchiesta sull’omicidio di Yara.

Già gli esami degli esperti dell’Università di Roma Tor Vergata avevano fornito una prima conferma della paternità, confrontando tracce di saliva di Guerinoni (ricavate da un vecchio francobollo e dal bollo sulla sua patente di guida) con lo stesso campione genetico.

Appurato che l’assassino è davvero il figlio illegiitimo dell’autista, il problema resta quello di rintracciare la madre. Si è saputo dagli interrogatori di ex colleghi che a metà degli anni Sessanta l’uomo aveva confessato di avere avuto una relazione extraconiugale con una donna della Val Seriana, ma tutti i tentativi di risalire a lei (e quindi al figlio) sono finora stati infruttuosi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da giuan de ghisa

    L’assassino ha un nome: Guerinoni (il figlio illegittimo).
    Complimenti ha chi ha svolto le indagini. Ora bisogna scovarlo a tutti i costi e con lui la madre omertosa ( se è viva).

  2. Scritto da Manuela

    bene, ora che siete sicuri trovatelo…è la cosa più importante! Indagini da cartoni animati, farei saltare testa a partire da una certa donna…

  3. Scritto da nico

    …a me viene il dubbio che nel frattempo sia la madre che il figlio siano morti e che pertanto non si arriverà mai alla cattura di un colpevole, a meno che non ci fosse un complice.

  4. Scritto da Dubbioso

    Quello che non ho mai capito è come si sia arrivati al Guerinoni. Quale è il filo che lega le tracce di sangue sugli slip della povera Yara, alla saliva dietro un francobollo posto su di una patente di un bergamasco emerito sconosciuto …..
    Come hanno fatto gli investigatori a sospettare che dietro all’assassionio ci fosse il Guerinoni .. Perchè hanno controllato la saliva sul francobollo della patente di un morto. Mi manca qualche colelgamento logico …. Boh, mistero …

    1. Scritto da Daniele

      Ti manca qualche collegamento perché non leggi abbastanza giornali… avevano preso campioni di dna da tutti i frequentatori della discoteca antistante il luogo del ritrovamento, è stato facile perché si trattava di un circolo di cui bisognava essere tesserati per entrare, hanno trovato compatibilità parziale con un ragazzo, hanno esteso il test a tutta la sua famiglia ed è saltato fuori che il dna dello zio (morto) era compatibile con quello del padre genetico dell’assassino.

      1. Scritto da Dubbioso

        Chiedo venia, avevo perso questo passaggio …

    2. Scritto da ecco:

      vennero fatti dei controlli su campioni di DNA dei frequentatori della discoteca vicino al luogo del ritrovamento del corpo. Il DNA di un ragazzo aveva caratteristiche compatibili. Decisero così di mappare tutto il ceppo famigliare fino ad arrivare al Guerinoni.

      1. Scritto da pota

        quando fai 1000 mila test del dna prima o poi qualcosa trovi. ottimo modo di indagare proprio.
        -.-

        1. Scritto da Daniele

          Conosco più di una persona sottoposta per due volte al test, una volta dai carabinieri ed una dalla polizia, semplicemente perché frequentavano il centro sportivo o la piscina.. e tutto soltanto perché apparivano profili “incompleti”, ovvero chi aveva eseguito il test la prima volta non l’aveva segnalato. Gran bel modo di svolgere un’indagine a tappeto, e di spendere soldi pubblici.

  5. Scritto da Giuliano

    Servirebbe pubblicare la foto di Guerinoni di cinquant’anni fa?

  6. Scritto da nino cortesi

    Beh, in fondo sono giunti al colpevole.
    La cosa però mi sembra, come sempre sin dall’inizio, più di facciata.

  7. Scritto da florella

    in quella zona c’era anche l’ospedale di Groppino ed un guaritore, la madre potrebbe anche essere una donna che frequentava questi luoghi…

    1. Scritto da Mario

      Un camionista sta poco nei luoghi di residenza….. gira un po’ dappertutto. Al limite si può individuare la zona che percorreva più spesso nei suoi viaggi… Ma è un ago nel pagliaio!

  8. Scritto da micio

    ci dovresti essere tu al loro posto, a quest’ora già tutto risolto!

  9. Scritto da percarità

    Io invece di dubbi ne ho e tanti. Già dire “non ci sono dubbi” riguardo ad una persona che magari nemmeno esiste fa ridere.

  10. Scritto da sepp

    l´unica cosa certa è dunque che non è un immigrato. Saranno tristi quelli della lega…

    1. Scritto da raider

      i tuoi commenti oltre a essere fuori luogo sono patetici. fatti curare

    2. Scritto da cristinamm

      Questa ironia se la puo’ risparmiare…non e’ un commento inerente….i.

  11. Scritto da cristinamm

    Sicuramente piu persone sanno,questa madre avra’ confidato a qualcuno la sua relazione con Guerrinoni …che si mettano una mano sul cuore ..omettere e’tanto grave .

  12. Scritto da greatguy

    complimenti agli investigatori…3 anni per dire che non si sa chi sia ma si sa chi era( perchè è morto) suo padre…

    1. Scritto da Angel81

      E tu sei uno dei RIS di Parma o un appassionato di Cluedo?

      1. Scritto da greatguy

        no!!! sono semplicemente uno che ha visto l’arroganza di chi ha gestito la cosa di fronte al nulla di concreto realizzato!!!

        1. Scritto da Daniele

          Inizialmente ero anch’io contrario a critiche gratuite nei confronti degli investigatori, ma a distanza di anni penso che qualcosa di grave abbiano fatto, o omesso… Ad esempio non riesco a capacitarmi di come abbiano abbandonato la pista del centro commerciale, il cantiere andava bloccato a tempo indeterminato. I cani hanno portato lì (si affida la vita delle persone a quei cani, ma in questo caso avrebbero “sbagliato) polvere di cemento è stata trovata nei polmoni della ragazza etc..

          1. Scritto da ecco

            infatti il cantiere venne bloccato. Fu scandagliato in lungo e in largo ma non venne trovato nulla. Provarono anche a indagare Fikri ma non trovarono nulla di nulla.

        2. Scritto da ??

          mi dici gentilemte cosa avrebbero dovuto fare gli investigatori senza lo straccio di un indizio? per lo meno sono riusciti a capire che il povero Fikri non c’entava nulla,evitando così l’arresto di un innocente.

    2. Scritto da Roberta Zucca

      Beh….almeno c’è una pista da seguire…..

    3. Scritto da Fr4nk

      e complimenti anche a chi diffonde la notizia… così l’assassino è sicuro al 99,999999% di dover sparire dall’Italia per un po’, tanto non sanno chi è

      1. Scritto da sylvie

        bravo..è quello che ho pensato anch’io..l’assassino sa che son sulle sue tracce..e sparirà..