BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il Vivalto a Bergamo, ma Maroni annuncia nuovi tagli dal Governo fotogallery

Accolto dalla protesta dei pendolari della Bassa, e dal presidente della Regione Roberto Maroni giunto però in auto, è arrivato in perfetto orario alla stazione di Bergamo il nuovo treno Vivalto.

Accolto dalla protesta dei pendolari della Bassa, e dal presidente della Regione Roberto Maroni giunto però in auto, è arivato in perfetto orario alla stazione di Bergamo il nuovo treno Vivalto. 

“Dal governo centrale arrivano nuovi pesanti tagli al trasporto pubblico locale. Si tratta di tagli retroattivi: Regione Lombardia è convinta che gli impegni assunti vadano rispettati e lo ricorderò al presidente del consiglio Matteo Renzi e al ministro delle infrastrutture e dei trasporti Maurizio Lupi”. È con queste parole che Maroni ha evidenziato la difficile situazione del trasporto locale in termini di carenza di risorse a causa dell’esecutivo.

Il governatore ha spiegato: “A fronte di Regioni che spendono più risorse, come la Regione Sicilia è assurdo vedere che il governo tagli ancora alle regioni virtuose. E non si azzardino a fare nuovi tagli alla sanità”.

L’impegno della Regione non manca. Maroni afferma: “Noi vogliamo garantire ai cittadini servizi di efficienza del trasporto pubblico locale. L’entrata in funzione di questo nuovo treno, il Vivalto è un segnale importante. Il convoglio rientra nella commessa di 63 nuovi treni acquistati per i pendolari lombardi grazie a un investimento do oltre 500 milioni di euro da parte di Regione Lombardia, Trenitalia, Grupo Fnm e Trenord”.

Soddisfatto il sindaco Franco Tentorio dichiara: “Un passo importante per Bergamo, per i pendolari a cui teniamo particolarmente. Ma anche per l’Expo: con questi treni i turisti saranno agevolati e ne godrà tutto il territorio”. Anche l’assessore alle Infrastrutture e Mobilità Maurizio Del Tenno è soddisfatto: “Questo è il primo passo di un processo più lungo per fornire alla nostra regione nuovi treni e nuovi servizi". Governo permettendo, perché di taglio in taglio la situazione rischia di diventare insostenibile: "Ci hanno tagliato con effetto retroattivo 123 milioni di euro che avevamo già stanziato a bilancio e destinati al trasporto pubblico locale» ha denunciato Maroni dal binario 1. Con frecciatina alle Ferrovie dello Stato: "I disservizi della rete sono di Rfi, non di Trenord”.

Alla stazione, intanto, va in scena la protesta del gruppo dei pendolari della Bassa Bergamasca. Alberto Alfredo precisa: “Quando si parla di trasporti Treviglio viene puntualmente dimenticata. Per il nuovo treno, infatti, si sarebbe potuto prevedere una fermata anche a Treviglio ovest, che non avrebbe causato disagi ai passeggeri della città e, invece, ancora una volta non si è pensato ai disagi dei passeggeri della Bassa bergamasca. A usufruire del trasporto locale non ci sono solo passerri della città, ma anche quelli della provincia”. Ed è polemica con il comitato dei pendolari di Bergamo. Il rappresentante di questi ultimi, Dante Goffetti ribatte: “Noi riteniamo che il prbolema non sia la singola fermata, ma investire maggiormente sui treni. Le scelte in merito al trasporto pubblico locale, in ogni caso, competono alla Regione e non è responsabilità del comitato dei pendolari di Bergamo”.

Paolo Ghisleni – Ermira Morina

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da GIàROTTO

    CHE FFIGURACCIAAAAA

  2. Scritto da Mari

    Povera Bergamo Poveri Pendolari , non ci salviamo più

  3. Scritto da Sergio

    Che pagliacciate fantozziane queste inaugurazioni e autocelebrazioni. Scusa Maroni: ma se lo stato taglia i fondi, se non ti dà risorse, se è in regime di spending review, è colpa di noi cittadini lavoratori e contribuenti, oppure è colpa di voi politici governanti, che vi siete dimostrati incapaci di fare il vostro dovere e che avete dilapidato capitali pubblici per le vostre immeritate prebende? Fai anche girar le balle, coi piagnistei e le richieste ad un astratto “governo”

  4. Scritto da roberto cremaschi

    Stiamo arrivando a bergamo, perche mai rallenta? Ci sta superando il 18.10? Siamo partiti con 42 minuti di ritardo, ha recuperato oltre 10′, perché e quasi fermo? Sembra uno studente delle superiori, che molla proprio in vista del traguardo. Dai, lo incitiamo, dai che sei bello! Riparte. Entriamo in bergamo. Ce la puoi fare…. abbiamo il fiato sospeso. Stazione, ore 18.46. 36′ minuti di ritardo. Su questo treno cosi bello. Bello e impossibile.

  5. Scritto da roberto cremaschi

    Partiti alle 17.52. Procede stentato fino a pioltello, dove arriva alle 18.12. E qui parte di gran carriera. Forse era solo un po’ intasato il tubo di scappamento. Comunque sul treno ci guardiamo soddisfatti: bello è bello. Ah, se è bello!

  6. Scritto da roberto cremaschi

    Annuncio ufficiale del ritardo: 25 minuti. Ma questo non è un annuncio.. È una constatazione. I 25’i sono passati. Le porte si chiudono.si riaprono. Il controllore scende, guarda sotto il treno, si sara staccata la marmitta? Avremo forato? Pero e bello. 17.40, fischia, si parte? Fa fatica, eppure non c’e salita… forse il freno a mano? Bello è bello, comunque.

  7. Scritto da Gabriele

    Sono sul treno in questione, fermo in stazione centrale per problemi tecnici dq più di mezz’ora! Per carità, gli inconvenienti possono sempre capitare, però se siamo messi così pure quando arrivano le massime cariche chissà gli altri giorni…. Che figuraccia..

    1. Scritto da Carlo Pezzotta

      Guarda che Maroni è arrivato in auto, x l’inaugurazione. Ciò mi fa pensare che sapesse già di qualche inconveniente a quel treno,

  8. Scritto da roberto cremaschi

    Sono sull vivalto delle 17.10 da milano. È proprio bello. E arrivato con 10 minuti di ritardo. Ma succede. Ora sono le 17.33 e siamo fermi. Ma e proprio bello, pulito, con il tavolino in ogni sedile. C’e anche l’aria condizionata. Annuncio :”si avvisano i cortesi passeggeri che per motivi tecnici il treno partirà appena possibile”. Anche la comunicazione e quella di sempre. E proprio bello.

  9. Scritto da Max

    Avessero inaugurato un treno superveloce posso capire ma un treno pendolari siamo alle comiche,Maroni e veramente inetto tante parole e zero tituli,trasporti da 4 mondo,sanità in mano alla mafia,lavoro zero ma tasse tantissime svegliati che la ricreazione è finita da anni,il tuo capo e ai servizi sociali,datti una mossa

  10. Scritto da stefy

    Non riesco a trovare parole non offensive per commentare questa buffonata.

  11. Scritto da bob

    Invece di togliere la fermata a Treviglio Ovest, visto che è l’unica che c’è per Milano dalì, si poteva togliere quella per Pioltello, che una volta non c’era, ma non c’era neanche il passante – almeno per quanto riguarda i treni da Bergamo e Treviglio Ovest. Tutt’al più a Pioltello possono mantenerla per i treni da tutte le altre destinazioni, come Brescia, Verona, Cremona e Treviglio.

  12. Scritto da poeret

    ma..Maroni, dove è finito il 75% di tasse al nord? Che fuffa che siete..eheheh, e ancor più chi vi ha creduto e votato!!

    1. Scritto da berta filava

      Ancora rosichi eh? Dai su, è passato un anno…..verrà il giorno in cui il tuo pd vincera in Lombardia e quel giorno farà freddo all’inferno ahahahahah

      1. Scritto da gigi

        te non prendi mai il treno vero? E sei contento che ol Formigù s’era messo in tasca 50 milioni di euro (osti che stipendi i presidenti di Regione). Quelli sequestrati, poi bisogna vedere gli altri che fine hanno fatto. Ma te sei contento perchè non hanno vinto quelli del PD (fossero magari un po’ più svegli). Sai quello che si dava le martellate sui…Maroni per far dispetto alla moglie….