BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Soldi rubati in Comune Il sindaco Poma: ‘Ora chiediamo chiarezza’

Il sindaco di Stezzano Elena Poma, Lega Nord, ha indetto un'assemblea pubblica per martedì 15 aprile a Stezzano per fare chiarezza sulla vicenda dell'ex ragioniera accusata di aver dirottato soldi dal conto corrente dell’amministrazione comunale, con una serie di bonifici sospetti stimati in circa 900 mila euro.

"Le vicende che hanno coinvolto il nostro Comune nel mese di novembre hanno segnato profondamente la nostra Comunità. Tutti ci siamo sentiti coinvolti e direttamente feriti a causa delle azioni fraudolente compiute da alcuni dipendenti comunali". Inizia così la lettera del sindaco di Stezzano, Elena Poma della Lega Nord, che ha indetto per martedì 15 aprile alle 20.30 all’auditorium un’assemblea pubblica.

"Il Comune di Stezzano, nella persona del Sindaco, e quindi tutta la Comunità stezzanese in questa storia è parte lesa – si legge in una nota -. Il segreto istruttorio a cui tutti siamo stati sottoposti in questi mesi di indagine (ancora in corso) non ha consentito all’Amministrazione Comunale di divulgare informazioni e notizie in merito a quello che stava succedendo. Ora, la Procura della Repubblica ha stralciato una parte del procedimento penale a carico della signora Loredana Zenca e ha fissato l’udienza con rito abbreviato per il 4 giugno prossimo. Questo ci consente di affrontare con maggiore elasticità di informazioni la Cittadinanza, per condividere le tensioni, la rabbia e lo sconforto provato in questi mesi e per informare circa le azioni intraprese. L’Amministrazione Comunale quindi organizza un’assemblea pubblica per il giorno 15 aprile 2014, alle 20.30 all’Auditorium “Moscheni” – Scuola Media F. Nullo".

GLI AMMANCHI E L’ARRESTO

Il 4 novembre 2013 Loredana Zenca, responsabile del settore finanziario del Comune di Stezzano, fu arrestata con l’accusa di aver speso 130 mila euro – delle casse comunali – con bonifici alla gioielleria "Ore e Ori" del centro commerciale "Le due Torri". L’inchiesta condotta dal pubblico ministero Giancarlo Mancusi con la Guardia di Finanza ha permesso di quantificare ammanchi per circa 900 mila euro. Nella vicenda è stato anche coinvolto anche l’ex comandante della polizia locale, Kenrich Kavanagh, con il quale Zenca pare abbia spartito 90mila euro.

Alla fine di marzo il giudice per le indagini preliminari Alberto Viti, su richiesta del pm Giancarlo Mancusi, aveva disposto per l’ex responsabile dei servizi amministrativi del Comune di Stezzano il giudizio immediato, con un’udienza fissata al prossimo 4 giugno.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Claudio

    Cara Lega, ormai l’è ‘ndacia la quaia. Saluti al trota.

  2. Scritto da Mister Bean

    Ricordo che esiste anche un professionista esterno (in questo caso una) pagato per controllare i conti del comune. Si chiama revisore dei conti. Ebbene, anche questa non è riuscita a rilevare alcunchè. Il perchè è preso detto: E’ materialmente impossibile controllare TUTTI i documenti di spesa. Se il “furbetto”carica personalmente le fatture e le mette su un altro capitolo, ci si può accorgere solo per caso, o con controlli quotidiani su tutti i documenti.

  3. Scritto da chichiedecosa?

    Cara Sig.ra Poma sono i cittadini di Stezzano che chiedono chiarezza a voi politici che da sotto il naso vi siete fatti fregare i nostri soldi!!! Perche’ se c’e’ qualcuno che doveva controllare e non l’ha fatto e’ parimenti colpevole degli ammanchi cara la mia signora!! Dove era lei e la sua giunta quando avvenivano questi bonifici allegri?!? E noi dovremmo fidarci ancora di voi?!? Ma ci faccia il piacere!

  4. Scritto da mario

    ‘Ora chiediamo chiarezza. come mai non prima dell’inizio della campagna elettorale?