BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Pirovano non sarà in lista “Io escluso? No, non mi sono candidato”

“Non ho mai sbavato per fare il consigliere. Mi sono proposto per dare una mano, non mi sono candidato”. Il presidente della Provincia Ettore Pirovano non ci sta a passare per “escluso” dalla lista cittadina che correrà alle prossime elezioni comunali a Bergamo. Due settimane fa aveva messo a disposizione il suo nome alla segretaria cittadina Luisa Pecce. L'autoproposta di Pirovano non è piaciuta agli esponenti leghisti della città, che hanno posto un veto sul presidente della Provincia.

Più informazioni su

“Non ho mai sbavato per fare il consigliere. Mi sono proposto per dare una mano, non mi sono candidato”. Il presidente della Provincia Ettore Pirovano non ci sta a passare per “escluso” dalla lista cittadina che correrà alle prossime elezioni comunali a Bergamo. Due settimane fa aveva messo a disposizione il suo nome alla segretaria cittadina Luisa Pecce. L’autoproposta di Pirovano non è piaciuta agli esponenti leghisti della città, che hanno posto un veto sul presidente della Provincia.

“Non è un’esclusione, ma una destinazione diversa – spiega Pirovano -. La segreteria nazionale ha deciso che vado bene per fare altre cose. Ad esempio cercare una soluzione a questa riforma Delrio che lascia i Comuni in balia di se stessi a causa della sparizione delle Province. Io non faccio interpretazioni su cosa sia successo dopo che ho proposto di dare una mano in città. Guardo i fatti. Tutto il resto sono supposizioni”. Chiuso il discorso candidature, si apre quello della grande incertezza per le funzioni in campo alla Provincia. “Sono stato dal presidente della Regione Roberto Maroni – continua Pirovano -, perché la Lombardia da oggi ha novanta giorni per decidere quali deleghe prendere o lasciare. Sono 240. E’ davvero complesso trovare una soluzione. Che cosa farà la nuova provincia bocciofila? Ancora non lo sappiamo. Attendiamo comunicazioni dal governo. Ad oggi non è arrivato nulla”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Narno Pinotti

    A Bergamo Cappelluzzo, Bettoni I e Bettoni II hanno vinto le elezioni provinciali del 1995, 1999 e 2004 sempre al ballottaggio, e in almeno un caso grazie ad accordi con partiti rivali. Degli ultimi 4 presidenti di provincia, Pirovano è il solo ad aver vinto al primo turno con il 59%. Tocca ricordarlo, perché a leggere i commenti ora pare che 5 anni fa non l’abbia votato nessuno e che tutti sapessero già che valeva zero. Si vede che i lettori di BgNews sono tutti dell’altro 41%.

  2. Scritto da stefy

    PROPRIETA’ COMMUTATIVA: Cambiando l’ordine degli addendi, il risultato non cambia.
    Vale a dire, che ce ne importa se Pirovano non si candida oppure la Lega non lo vuole candidare…l’importante è che stia a casa sua!

  3. Scritto da Miki

    Le epurazioni continuano: ci metteranno Puschiavo al posto di Pirovano? Bananistan uno e ndivisibbile (cazzucazzu!)
    Leghisti Bergamaschi SVEGLIA!

  4. Scritto da mario

    Penosa la dichiarazione del bresciano Borghesi tolto dalla naftalina per fucilare un bergamasco…..sig!!! ci rimane almeno la Dea a consolarci. Per consolare il Napoleone de Cáreås ci penserá un fido bassotto che la Pecce gli regalerá ,per far la pace, con i preciso l monito perô di portarlo a giorni alterni a passeggio nei giardini di Palazzo Frizzoni

  5. Scritto da Bassaiolo

    Per la miseria, potevate tenervelo ancora un po’ ……..

  6. Scritto da Corrado

    Prima si mette a disposizione. Il segretario provinciale e quello cittadino non lo vogliono. Pirovano si appella al nazionale che lo destina ad ad altro e lui che dice, con la solita faccia di bronzo?
    “Io escluso? No,non mi sono candidato”

  7. Scritto da Croccodillo

    Nondum matura est, nolo acerbam sumere!

    1. Scritto da Zanzara

      Mi hai tolto le parole da bocca. La volpe e l’uva.

  8. Scritto da Silvano

    Aboliscono le province e lui abbandona la nave prima che sia affondata! Questo Schettino della lega torni a Caravaggio a fare danni…..

  9. Scritto da Luciano Avogadri

    Ah be’, abbiamo proprio bisogno di inventare qualcosa per dare un lavoro a Pirovano. Se non lo vogliono a Bergamo, perche’ dobbiamo tenercelo noi? E poi perche’ la Lega vuole privarsi di una persona cosi’ capace? Lo possono sempre tenere sul LORO libro paga, pagandone i prestigiosi servizi con i LORO soldi. O ritengono che la spesa non valga l’impresa?

  10. Scritto da stella

    Della serie :come arrampicarsi qui vetri!!!
    Con questa arrogante dichiarazione è stato detto tutto. Che si chiuda il capitolo Pirovano.