BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Inchiesta case vacanza: Zambelli chiede ancora il patteggiamento

L’ex funzionario della Cisl di Bergamo, Dario Zambelli, già legale rappresentante dell’agenzia di viaggi Borgunitour ha presentato, attraverso il suo avvocato, una nuova proposta di patteggiamento con l'obiettivo di chiudere una volta per tutte il procedimento penale sui presunti appalti truccati per le colonie estive dei bambini.

L’ex funzionario della Cisl di Bergamo, Dario Zambelli, già legale rappresentante dell’agenzia di viaggi Borgunitour ha presentato, attraverso il suo avvocato, una nuova proposta di patteggiamento con l’obiettivo di chiudere una volta per tutte il procedimento penale sui presunti appalti truccati per le colonie estive dei bambini.

Per questa inchiesta un paio d’anni Zambelli era stato in carcere, con l’accusa di corruzione e turbativa d’asta, insieme a Patrizio Mercadante, ex funzionario dell’assessorato alla Famiglia del Comune di Milano, guidato all’epoca da Mariolina Moioli (Giunta Letizia Moratti).

Zambelli ha già ricevuto un rifiuto al patteggiamento: ora tramite il suo avvocato, Roberto Bruni ci riprova proponendo venti mesi. A decidere, il 15 aprile, sarà il collegio presieduto da Oscar Magi.

Intanto si sta per aprire il processo a carico di Mercadante e si avvicina la richiesta di rinvio a giudizio per l’ex funzionario di Palazzo Marino, per Moioli e altre 12 persone, tutte indagate in un nuovo filone d’indagine sull’utilizzo illecito dei fondi dell’assessorato, fondi che per l’accusa sarebbero stati usati per spot elettorali nelle casse di alcune associazioni legate alla Compagnia delle Opere.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.