BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Berlusconi potrebbe scontare la pena assistendo anziani disabili

Il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi potrebbe scontare la pena in una struttura per anziani disabili. Lo scoop è del sito di Avvenire. La proposta verrebbe dall’Ufficio esecuzione penale esterna (Uepe), con una relazione già inoltrata al Tribunale di sorveglianza. Il lavoro non sarebbe particolarmente gravoso - scrive Avvenire.it - visto che lo impegnerebbe un solo giorno alla settimana, di mattina o di pomeriggio a scelta.

Più informazioni su

Il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi potrebbe scontare la pena in una struttura per anziani disabili. Lo scoop è del sito di Avvenire. La proposta verrebbe dall’Ufficio esecuzione penale esterna (Uepe), con una relazione già inoltrata al Tribunale di sorveglianza. Il lavoro non sarebbe particolarmente gravoso – scrive Avvenire.it – visto che lo impegnerebbe un solo giorno alla settimana, di mattina o di pomeriggio a scelta; e la struttura che lo ospiterebbe non si trova a Milano ma nell’hinterland (verosimilmente persino più agevole da raggiungere data la sua residenza a Villa San Martino, ad Arcore). La scelta non sarebbe inconsueta, data l’entità effettiva della pena da scontare, anche in considerazione del fatto che, contrariamente a quanto avviene solitamente con altri condannati, Berlusconi non ha bisogno di quel lavoro e del reddito che pure è previsto. «L’esecuzione di questa pena – scrive il sito del giornale dei vescovi – è in grado di assicurare “il recupero del condannato e di evitare recidive”. Per questo ancora devono essere state escluse altre comunità, come quelle dei tossicodipendenti e pregiudicati, che solitamente non potrà avvicinare. Né quelle per il recupero dei minori, data la prima condanna nel processo Ruby». Gli obblighi che a questo punto resterebbero all’ex Cavaliere sono quelli di ritirarsi a casa per le undici di sera e a non uscirne sino alle sei del mattino. Se e come questo possa allargare gli spazi per la cosiddetta «agibilità politica» è forse materia della relazione che oggi i difensori (Coppi e Ghedini) hanno presentato al Tribunale di sorveglianza.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da planets

    chiunque può aprire un azienda, il difficile è fare 5000 miliardi di debiti ed entrare in politica per risollevarsi, i bilanci catastrofici delle sue capacità imprenditoriali sono facilmente accessibili a tutte le persone che sanno leggere, sono alla procura di milano. Sembra la storia della fiat, mantenuta dallo stato per un secolo, con incentivi pagati in tasse dai contribuenti. I grandi industriali sono altri, questi sono un debito colossale per tutti

  2. Scritto da doge

    Povero Silvio…..con i miliardi in nero alle Bahamas…,,,invece ancora qua……!!!

  3. Scritto da mario

    buongiorno,in un qualsiasi paese NORMALE l’ex cavaliere sarebbe,al gabbio senza se e senza ma

    1. Scritto da La verità fa male

      In un qualsiasi paese NORMALE la magistratura non apre 28 processi contro un uomo politico (dico 28 processi ma forse sono di più, ho perso il conto…)

      1. Scritto da Numeri

        Nel codice non c’è un limite numerico massimo, dipende da quanti reati si commettono.

        1. Scritto da sfrisù

          Esatto!

  4. Scritto da mario59

    L’unica cosa che potrebbe fare in un ospizio, è raccontare le sue stupide barzellette ai vecchietti annoiati.
    Del resto proprio non ce lo vedo a cambiare pannoloni e a fare il bidet agli incontinenti.

    1. Scritto da Bile di vecchietto

      Ti piccioni le sue barzellette, è, Mario59, vecchietto annoiato che scarica ancora la sua bile sul prossimo.

  5. Scritto da Miglio

    dalle notti a fare bunga bunga alle notti passate a cambiare il catetere ai sui coscritti ……
    ben gli stà …..
    ha fatto la fine del bauscia …..

    1. Scritto da Pipotto

      Coi miliardi che ha, il bunga bunga lo può fare ancora, alla faccia tua, pipotto

    2. Scritto da Pipotto

      Coi miliardi che ha, il bunga bunga lo può fare ancora, alla faccia tua, pipotto

      1. Scritto da Miglio

        Si, si , faccia pure …….
        Consiglia al tuo amico di HArdcore di dosare bene la pastiglietta blu perchè sennò gli viene il coccolone …… come all’amico suo che teneva alla catena …..

      2. Scritto da planets

        di sicuro, quando è entrato in politica aveva le sue società indebitate per 5000 miliardi di lire, dati facilmente reperibili, Poi grazie ad un disinteressato uso della politica, ha fatto con i suoi governi circa 600 miliardi di debito pubblico, come lascito ereditario per le generazioni future. Il risultato sono tagli alla sanità e ai servizi, e l aumento continuo di tasse, con inevitabile paralisi del paese. Che qualcuno se lo sia meritato…è indubbio

        1. Scritto da Ricordo

          Mi ricorda tanto Carlo De Benedetti. Lui è stato più furbo, non è entrato in politica. Gli è bastata la tessera n. 1 del PD per intascare miliardi per far fallire aziende. Almeno il Berlusca le ha create, le aziende, non le ha fatte fallire.