BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Accademia Carrara, nuovo conto alla rovescia: scadenza 31 marzo 2015 fotogallery

Mese più, mese meno, manca circa un anno alla riapertura dell'accademia Carrara. Il nuovo conto alla rovescia è partito con l'approvazione della convenzione, approvata in Consiglio comunale, per il riallestimento della pinacoteca.

Più informazioni su

Mese più, mese meno, manca circa un anno alla riapertura dell’accademia Carrara. Il nuovo conto alla rovescia è partito con l’approvazione della convenzione, approvata in Consiglio comunale, per il riallestimento della pinacoteca. A gennaio i tecnici di Palafrizzoni avevano ipotizzato la scadenza a novembre 2014, ora posticipata alla primavera del 2015. Per l’esattezza il 31 marzo, giorno in cui il riallestimento dovrà essere completato secondo il testo approvato all’unanimità dai consiglieri. E’ l’ultimo di una serie di impegni temporali presi dall’amministrazione per riaprire l’accademia chiusa dal 2008 per restauri. Almeno l’iter preparatorio è concluso: la Fondazione Credito bergamasco mette a disposizione 1 milione e 250 mila euro necessari per allestire la pinacoteca. Progetto e documenti sono pronti da mesi, ma le trattative con Palafrizzoni sono andate per le lunghe e si è arrivati all’accordo definitivo solo ora. Come mai ancora un anno di attesa? Perché i tecnici dovranno predisporre i bandi internazionali, assegnare i lavori e procedere poi al riallestimento vero e proprio. Il tutto salvo complicazioni come ricorsi alla giustizia amministrativa.

“E’ un grande giorno per la città – spiega il sindaco Franco Tentorio – . È stato un cantiere difficilissimo, che ha visto ritardi in tutte le sue fasi. Quando un’opera da 11 milioni di euro ha per oggetto un luogo culturale di grande rilievo è complesso accorciare i tempi di intervento. Devo dire un grazie convintissimo a tutta la struttura comunale che ha gestito la partita. Un grazie enorme anche alla Fondazione Credito Bergamasco che ha dimostrato il suo amore per la città”. Molto critica l’opposizione, con in testa Paola Tognon, Pd, da sempre combattiva sul tema “accademia Carrara”: “Ci sono stati troppi ritardi e dilazioni. A questa amministrazione è mancato il processo di partecipazione verso la comunità. Nei cinque anni di amministrazione abbiamo assistito a ripetute dichiarazioni di riapertura che non sono mai risultate vere”.

“Il sindaco mette tra le cose fatte l’accademia Carrara – spiega Nadia Ghisalberti, Patto civico -. È un esempio di tutti i fallimenti della Giunta a partire dai ritardi nel cantiere, i ritardi nella convenzione, nel reperire i privati che possono contribuire alla fondazione. Voglio credere fermamente che la riapertura sarà possibile nei primi mesi del 2015 grazie a un cambio di amministrazione”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da memento

    Eh Tentorio avrebbe fatto bene a far come fece Bruni con il teatro sociale: inaugurazione farlocca sotto elezioni e lavori continuati dopo il voto.
    Ma al PD hanno la memoria corta