BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Gli indipendentisti rispondono picche a Belotti “Appello poco credibile”

Il segretario provinciale della Lega Nord Daniele Belotti ha rivolto un appello a tutti gli indipendentisti del Nord intitolato “E' arrivato il momento del fronte unico indipendentista”. Peccato che l'invito non sia stato gradito da tutti. Il giornale online “L'indipendenza” ha pubblicato due risposte contrarie alla proposta del numero uno della Lega bergamasca.

Più informazioni su

Il segretario provinciale della Lega Nord Daniele Belotti ha rivolto un appello a tutti gli indipendentisti del Nord intitolato “E’ arrivato il momento del fronte unico indipendentista”. Peccato che l’invito non sia stato gradito da tutti. Il giornale online “L’indipendenza” ha pubblicato due risposte contrarie alla proposta del numero uno della Lega bergamasca.

Eccone una:

Caro Belotti,

il tuo è poco poco credibile come appello, oltretutto nel settembre 1996 sul Po il fronte unico indipendentista era presente e molto numeroso e alle politiche di primavera la Lega aveva raccolto 4 milioni di voti. 18 anni dopo e molto tempo perso e milioni di voti persi, recuperare ora la credibilità è difficile ma non impossibile, ma non con una classe dirigente del partito che si è imborghesita, per non dire peggio. A dicembre quando assieme a mio padre ci siamo incontrati per portarti a conoscenza di questioni, con fatti e persone precise, degenerate e conosciute da molto tempo, che stanno distruggendo dall’interno la Lega bergamasca,  tu ti sei comportato come un muro di gomma, come un untuoso protettore d’apparato di partito. Eri infastidito delle nostre segnalazioni, vecchie di almeno cinque, sei anni e sulla bocca di tutti. Io non critico la Lega movimento rappresentata dai militanti, dai simpatizzanti, che tanto hanno dato e nulla hanno chiesto, e dai semplici cittadini che molte speranze avevano riposto nella Lega. Io critico fortemente quei personaggi che si sono incistati nel movimento di un popolo, l’hanno trasformato in un partito che in poco tempo ha assunto tutti i peggiori costumi dei partiti italiani. Volete fare un bel gesto? Ora che sei in lista per le europee, cedi il tuo posto a un patriota veneto o meglio candidate tutti gli arrestati al vostro posto alle elezioni europee, dando dimostrazione che l’ideale è superiore all’apparato di partito.

Giovanni Calderoli

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da mario

    caro belotti,adesso vuoi radunare gli indipendentisti,coloro che inseguono da anni il sogno della secessione dopo che tu hai caldeggiato e continui a farlo,tantissimi personaggi democristiani dandogli addirittura la seggiola ovunque………..fai un’atto di coraggio manda a casa a calci nel culo tutti gli infiltrati traditori della lega “democristiani”

  2. Scritto da Aristide

    Con riferimento a qaunto affermato dal “Vero leghista”, in un commento qui sopra, osservo, da esperto di ermeneutica pedrettesca, che non ho difficoltà a rilevare, nel commento verace, una variante del “metterci la faccia”, che per anni è stato uno slogan della comunicazione dell’ex politico orobico-territoriale: nella fattispecie, non si tratta più di “metterci la faccia”, ma di “metterci la colla”.

  3. Scritto da Tarcissius

    Abbiamo un presidente leghista che in 20 anni non è riuscito a fare nulla,adesso vuole la macro regione? Pfui…
    Abbiamo un segretario chiacchierone senza il coraggio di sanzionare chi ha fatto crollare la lega in un paese della bergamasca dove sia bello vivere?
    Leghisti urlanti che a gran voce in favore degli ingenui “indipendentisti” veneti vagano raccattanti qualche voto?I politici della lega(non chi ci credeva)han tradito alla grande e ora dicono siano loro i liberatori? Pfui

  4. Scritto da A.d.G.

    Accidenti quanto ha ragione questo Giovanni. Se davvero ci tenessero alla causa dell’autonomia non avrebbero difficoltà a candidare qualcuno di questi uomini simbolo.
    Vogliamo parlare dei terroristi omicidi candidati ed eletti dalla sinistra e dalla destra?
    I dirigenti della Lega hanno grandi colpe senza fare un minimo di autocritica. Sono finiti se non ascoltano davvero la base.
    Belotti non può farsi cavaliere della causa, adesso!

  5. Scritto da Leghista scornato

    Evviva il vero leghista.
    Ha ragione lei, l’italiano medio a parole è bravo a far di tutto, però, però; nella lega ci sono anche quelli che fanno i fatti. Oltre a parlare troppo e male, il bere vino lo fanno bene, talmente bene che lo mettono in conto ai lombardi. Sia chiaro: istituzionalmente come istituzionali erano le telefonate a carico dei contribuenti bergamaschi. W la …a. (lega non pensate bene)

    1. Scritto da Giulio

      Attenzione! Il Vero Leghista non beve semplice vino rosso ma vino frizzante Chardonnay “a cui e per cui” piace sentire nel naso le bollicine, un bel brindisi al rimborso allegro! Evviva, per la gente in mezzo alla gente!

  6. Scritto da Indy

    non fa una grinza il discorso degli indipendentisti , una forza da sostenere : poi si vedrà cosa e come agirà , ma è ora davvero di cambiare la lega nord per qualcosa di più autentico e vicino veramente alla gente e lontana il più possibile soprattutto dai borghesotti forzisti

  7. Scritto da lol

    un partito che in 20 anni a roma, di cui la meta’ circa al governo a votare tutte le “porcate” possibili, non e’ riuscito a fare “una goccia” di federalismo che e’ una, mentre hanno incassato quasi 2 miliardi di euro (QUATTROMILAMILIARDI delle vecchie lire!!!) tra rimborsi elettoralil, stipendi e prebende (Fuori dal calcolo mazzette & potere nelle aziende statali e parastatali). ha ora il coraggio di parlare di indipendenza e secessione?!? Cos’e’ son finite le cene del lunedi’ ad Arcore?!?

    1. Scritto da La verità fa male

      Sicuramente sono finite le cene del lunedì ad Arcore ma continuano senza soste le “mangiate” del martedì e di tutti i giorni della settimana (da mattina a sera) dei politicanti romani e dei funzionari pubblici a tutti i livelli, a spese delle regioni più produttive d’Italia, quindi PADANIA LIBERA !!

    2. Scritto da Omar

      Questi sono i risultati di 20 anni di disinformazione…. La soluzione sarebbe semplicissima,un bel referendum:
      Volete la secessione /indipendenza/autonomia dallo stato italino? Si-NO. E poi si contano i voti! Secondo Lei perché non lo fanno??? Forse perché senza Lombardia e Veneto l’italia fallirebbe i due secondi,come dimostrano i numeri da 50 anni a questa parte,il resto è solo fumo negli occhi.

      1. Scritto da al

        In Italia i referendum sono inutili perché poi la proposta anche se plebiscitaria deve seguire il normale iter parlamentare (commissioni di camera e senato etc…): in altre parole sono soldi buttati perché una cosa del genere il parlamento italiano non l’approverà mai.

      2. Scritto da sergio

        ma perchè non ve ne andate voi dall’Italia, in Australia, in Brasilec’è tanta terra da coltivare….forse qualcosa di buono riuscirete a farlo!!

    3. Scritto da Sese

      Mi sembra che il referendum per la riforma federale (e la riduzione dei parlamentari) sia stato bocciato dagli itagliani no? Lei cosa ha votato? Mi sembra che a votare contro ogni forma di autonomia e federalismo fossero altri no? Mi sembra che in democrazia contano i numeri no? Mi sembra che il PD che ha vinto le elezioni sia dovuto ricorrere ai voti del Berlusca per fare qualcosa no? Quindi 20-30 -50leghisti cosa cavolo dovevano fare da soli?

  8. Scritto da Vero Leghista

    Tutti si sentono gran maestri nel criticare la LEGA NORD… anche chi dice di farne parte ma non ha mai attaccato nemmeno un manifesto… Se vuole candidarsi in prima persona alle elezioni europee si faccia avanti… i posti ci sono… non serve togliere il posto al NOSTRO SEGRETARIO… a cui abbiamo chiesto a gran voce la candidatura… ma a chiacchere son tutti bravi…

    1. Scritto da Giuli

      Che bella la mistica leghista! E’ talmente coinvolgente da far fraintendere il messaggio di Calderoli. Ora è pur vero che l’eccessivo e smodato uso di colla per attaccare i manifesti con conseguente inspirazione dei vapori qualche danno potrebbe anche averlo lasciato.
      Mi permetto di fare una domanda semplicissima se all’elezione del SEGRETARIO avessero partecipato gli espulsi, epurati, allontanati cui oggi ci si rivolge per far fronte comune, Belotti sarebbe SEGRETARIO?

    2. Scritto da Giacomo

      prova a leggere meglio “Vero Leghista” (vero in base a cosa?).La critica è mossa ai dirigenti rei di aver fatto poco o addirittura inseguito solo per fini personali, carriere e poltrone.Ben vengano le critiche, che sono legittime quando i risultati sono pari a zero e stiamo peggio di 20 anni fa. Lei sostiene particolarmente a Belotti e alla sua candidatura si percepisce quasi un’aspettativa superiore al semplice risultato elettorale.Speriamo che Belotti non ripeschi trombati impresentabili

  9. Scritto da Daniele

    Tragicomica lettera in risposta a tragicomici appelli. Avanti padani.

    1. Scritto da La verità fa male

      La tragicomica lettera in risposta ai tragicomici appelli è arrivata dopo la più tragicomica delle decisioni, quella di una burocrazia statale inetta che lascia impuniti o prescritti il 70-80% dei reati ma spende milioni di euro due anni di intercettazioni e fa un blitz per arrestare i 24 tragicomici secessionisti. Trattasi della stessa italica burocrazia che nonostante abbia dirigenti strapagati, banche dati e redditometri di ogni genere accumula ogni anno un’evasione fiscale da record

      1. Scritto da evasione

        Mi scusi ma perchè buona parte del opinione pubblica si è schierato contro i famosi blitz della guardia di finanza nelle località vip? perchè molta opinione pubblica giustifica i poveri professionisti che non fanno fattura? (tartassati di tasse) … quindi la colpa è della burocrazia statale o dei furbetti italiani?? .. per me l’evasione è sia dei grandi contribuenti che dei piccoli contribuenti

        1. Scritto da La verità fa male

          La burocrazia statale in teoria è pagata per semplificare la vita ai cittadini e per reprimere chi commette reati gravi (un dirigente, specialmente se strapagato, dovrebbe avere il “buon senso” per dividere le bazzecole dalle mancanze gravi). Sicuramente l’arresto di questi ridicoli avventurieri da quattro soldi non erano la priorità del momento, bastava sequestrare il “corpo del reato”, trattenerli una notte in caserma e poi rimandarli a casa senza farli diventare “eroi”

          1. Scritto da Perepeppeppè

            E le telefonate in albania per le armi come facevano a sequestrargliele ?

  10. Scritto da Brasi

    La Lega è l’unico movimento politico che si è presa tutto il fango dei media per difendere i poveretti incarcerati ingiustamente, se però a questi indipendentisti da tastiera con lo 0,0% di voti non sta bene, vuol dire che la riconoscenza non è il loro forte. Provino a farsi difendere dal pd o da grillo se ci riescono…..

  11. Scritto da Mario

    hanno sbagliato in Tanti in Italia Tutti sempre Assolti…quindi ora Liberiamoci e crediamoci