BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Pronti per il caldo? Arriva l’alta pressione sull’Italia previsioni

“Andrà attenuandosi domenica l'ondata di maltempo che sta interessando l'Italia, poi spazio al bel tempo con i primi caldi fuori stagione”. Lo dice in una nota il meteorologo di 3bmeteo.com Francesco Nucera. La prima perturbazione di aprile, giunta nei giorni scorsi sull'Italia continuerà, a interessare le nostre regioni peninsulari, con fenomeni anche temporaleschi che andranno concentrandosi sempre più al Sud.

Più informazioni su

“Andrà attenuandosi domenica l’ondata di maltempo che sta interessando l’Italia, poi spazio al bel tempo con i primi caldi fuori stagione”. Lo dice in una nota il meteorologo di 3bmeteo.com Francesco Nucera. La prima perturbazione di aprile, giunta nei giorni scorsi sull’Italia continuerà, a interessare le nostre regioni peninsulari, con fenomeni anche temporaleschi che andranno concentrandosi sempre più al Sud. Domenica la bassa pressione si posizionerà sullo Ionio e porterà ancora molte nubi ed acquazzoni irregolari su Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia e zone interne della Campania. Le temperature subiranno un ulteriore calo al Sud, mentre risulteranno stazionarie sul resto d’Italia, dove prevarrà il bel tempo.

“Da lunedì arriverà l’alta pressione, che ci regalerà tra lunedì e mercoledì un breve periodo molto mite – prosegue Nucera di 3bmeteo – Le temperature subiranno un aumento portandosi sopra le medie del periodo fino a 6/8 gradi”. Martedì dovrebbe essere la giornata più calda. Su oltre il 70% delle località i 20 gradi saranno superati facilmente. Le temperature più alte si registreranno al Nord, con picchi di 25/26 gradi, fino a 23/25 nelle aree interne delle altre regioni. Saranno più fresche le coste. Mercoledì, poi, l’anticiclone e le temperature subiranno un ridimensionamento. “Le ondate di caldo non sono nuove in Primavera – conclude Nucera – e caratterizzano le stagioni di mezzo. La particolarità sta nel fatto che non solo che negli ultimi 15 anni prevalgono le Primavere con temperature sopra le medie, ma che le ondate di caldo, spesso e volentieri, hanno caratteristiche quasi estive”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.