BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Con Milano3 il primo match-ball promozione per la Virtus Co.Mark

I bergamaschi, se dovessero vincere contro la formazione di Pugliese, sarebbero matematicamente promossi in DnB, senza dover attendere il risultato di Imola. La carica di Masper: "Non dobbiamo pensare di aver già vinto".

A un passo dal sogno: è questo lo stato d’animo della Co.Mark Virtus Bergamo a due giornate dal termine della stagione regolare. Manca infatti una sola vittoria ai bergamaschi per raggiungere matematicamente la DNB e coronare così il sogno di un anno intero. Ma, come sempre, a decidere gioie e dolori sportivi sarà il campo di gioco: e questa domenica al CS Italcementi sarà ospite la temibile Milano3, formazione che occupa, in compagnia di Lissone, Saronno e Crema, la terza posizione e che è reduce dalla vittoria interna contro Piadena (76-67, Iacono 20, Colombo 19; Moscatelli e Vacchelli 16).

Squadra e organizzata e che gioca da molto tempo insieme, Milano3 presenta il 3’ attacco più prolifico del girone (72.1 punti realizzati a partita, dietro quello di Imola e San Lazzaro) e la 9’ miglior difesa (70.3 punti subiti a partita). Allenata da Sandro Pugliese, la formazione di Basiglio si basa sul talento offensivo di Giocondo (15.9 p, 5.2 rimb), Iacono (15.7 p, 2.2 ass) e dell’ala Colombo (14.1 p, 6.8 rimb, 1.8 ass), ben supportati da Maffezzoli (3.1 p, 1.1 ass), dal giovane classe ’93 Tandoi (9.9 p, 3.8 rimb) e dai classe ’94 Piva (2.8 p, 3.8 rimb) e Delmenico (1.9 p, 1.6 rimb). Reparto lunghi formato da Soresina (6.5 p, 7.2 rimb) e Darwish (6.4 p, 4.7 rimb).

In casa Co.Mark, che presenta l’8’ miglior attacco (69.3 punti realizzati a partita) e la 2’ miglior difesa (65.9 punti subiti, seconda solo a quella di Saronno), settimana di allenamenti all’insegna dell’attenzione e della concentrazione. A Luca Bernardi (12.8 p, 1.6 ass) e Lorenzo Deleidi (4.6 p, 3.1 rimb) verrà richiesta una gestione lucida e ordinata dei possessi, ad Andrea Guffanti (6.3 p, 4.5 rimb, 1.6 ass) e Jacopo Mercante (10.7 p, 5.0 rimb) di essere pericolosi sia in penetrazione che nel tiro da fuori, a Matteo Beretta (5.8 p, 8.5 rimb, 1.3 ass), Claudio Gotti (4.9 p, 3.3 rimb) e Daniele Perdon (0.6 p, 1.0 rimb) di essere un fattore, sia in attacco sia in difesa, a rimbalzo e nel pitturato. In una partita da considerarsi alla stregua di una vera e propria finale, la speranza di tutti i tifosi Virtussini è che l’esperienza e le centinaia di presenze ad altissimo livello di Cristiano Masper (16.8 p, 9.6 rimb), Fabio Zanelli (11.2 p, 1.7 ass) e David Drusin (10.6 p, 2.8 ass) possano e debbano risultare determinanti.

Ad un passo dal sogno, tutta la Bergamo baskettara è chiamata a raccolta.

Poche ma eloquenti le parole di coach Michele Pasqua: "Ci mancano solo due punti per vincere il campionato e vogliamo farlo davanti al nostro pubblico e contro Milano3, una delle avversarie più combattive del campionato".

Queste invece le parole di Cristiano Masper: "Sarà una partita da nervi saldi vista la posta in palio. Milano3 è sicuramente una delle migliori squadre del campionato ma noi dovremo giocare col fuoco dentro. Sicuramente non dobbiamo avere le pause che ci hanno penalizzato alcune volte facendoci perdere partite che erano alla nostra portata. Vietato pensare ciò che ancora non si è conquistato, bisognerà giocare come ogni altra partita, senza timori e con la assoluta voglia di fare bene".

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.