BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Sel Bergamo presenta la lista per le comunali: “Pieno sostegno a Gori” fotogallery

Alla presenza del candidato sindaco per il centrosinistra Giorgio Gori, Sinistra Ecologia e Libertà Bergamo ha presentato la propria lista di candidati alle amministrative di maggio. Il capolista Luciano Ongaro: “Sosteniamo convintamente Gori e confermiamo il nostro contributo alla coalizione: siamo una sinistra di governo”.

Più informazioni su

“Sinistra Ecologia e Libertà Bergamo sostiene convintamente Giorgio Gori. Confermiamo il nostro pieno sostegno alla sua candidatura a sindaco della città e il nostro contributo alla coalizione”. È con queste parole, semplici e chiare, che Luciano Ongaro ha riaffermato il sostegno di Sel a Gori. L’occasione è la presentazione della lista dei candidati di Sel in vista delle elezioni comunali di maggio, che si è tenuta nella mattinata di giovedì 3 aprile.

Alla presenza del candidato sindaco Giorgio Gori, il capolista di Sel Ongaro ha affermato: “La nostra lista si propone di rappresentare e dare voce alla sinistra della coalizione di centrosinistra: siamo una sinistra di governo, che vuole dare il proprio contributo concreto per cambiare la città. Non siamo la sinistra antagonista a ogni costo, la sinistra delle bandiere e delle manifestazioni contrarie: non dobbiamo dimenticare che la politica è la mediazione tra ideologia e realtà, dunque lavoreremo per attuare i nostri valori, come uguaglianza e solidarietà, in una proposta di governo, con la necessaria gradualità”. Dello stesso avviso la coordinatrice cittadina Clementina Gabanelli, che ha dichiarato: “Il nostro impegno è sempre stato concreto: fin dalla partecipazione alle primarie, infatti, abbiamo proposto delle linee programmatiche su cui discutere. Rispetto ad altre formazioni di sinistra che hanno deciso di collocarsi al di fuori del perimetro della coalizione, c’è condivisione di valori, ma è diverso il metodo: noi vogliamo inserire quello in cui crediamo in un programma di governo per darne un’effettiva attuazione e non limitarci a una forma di testimonianza”.

Il coordinatore provinciale Gino Gelmi, poi, ha illustrato la composizione della lista: “I candidati in totale sono 28, dei quali 10 sono donne e 18 uomini. A livello demografico, 4 membri si collocano al di sotto dei 25 anni d’età, mentre la maggioranza ha tra i 40 e i 50 anni. Una peculiarità del gruppo, inoltre, è l’apertura al mondo esterno al partito: per questo la maggioranza della lista è formata da indipendenti che hanno condiviso il progetto: in totale sono 17 su 11. In modo particolare, nella lista sono confluite personalità provenienti dal mondo della scuola, come diversi insegnanti; dal mondo delle professioni, come avvocati, architetti e una sociologa; e dal mondo socio-sanitario, ovvero da strutture assistenziali o para-professionali. In questo modo, abbiamo voluto trasmettere un messaggio particolarmente significativo: l’importanza della formazione e della cultura per la persona. Infine, da notare che i candidati sono ben distribuiti sul territorio, con una presenza capillare in città, quasi in ogni quartiere”. Quindi, Gelmi ha proseguito: “Il nostro slogan, inserito all’interno dello stemma, sarà ‘Bergamo città aperta’, per indicare che il nostro obiettivo è rendere Bergamo una città accogliente, liberando le sue energie, valorizzando le risorse che offre e superando un certo modo di essere bergamaschi, che ha portato a un ripiegamento, sfruttato dal conservatorismo della destra”.

Un tema particolarmente caro a Sel è l’integrazione. Gelmi ha evidenziato: “Tra i candidati c’è Esilda Palluqi, una giovane italo-albanese che lavora in uno studio legale bergamasco svolgendo l’incarico di procuratore”. La stessa candidata si è presentata: “Il progetto del gruppo mi piace molto e sono contenta di far parte della lista, che si propone l’obiettivo di valorizzare le energie della città. Sono una persona onesta e penso che tutti i cittadini debbano avere gli stessi diritti e gli stessi doveri”.

Da parte sua, Giorgio Gori ha espresso soddisfazione per la collaborazione con Sel: “Dal giorno dopo le primarie mi sono sentito il candidato sindaco di tutto il centrosinistra e mi sono rivolto, più in generale, a tutta la città. Ringrazio Sinistra Ecologia e Libertà per la collaborazione e perchè, sin dall’inizio ha preso parte attivamente al progetto. Senza rinunciare alle sue specificità ha mostrato l’importanza della mediazione per raggiungere gli obiettivi”.

Per concludere, Gori ha utilizzato una metafora calcistica: “La nostra coalizione sarà composta da 7 liste, sarà come giocare una partita di calcio a 7. Saremo una squadra in cui c’è l’ala sinistra, importante per fare gol, e il tornante a destra, altrettanto necessario per la vittoria. L’obiettivo è vincere la partita per rendere Bergamo una città di respiro europeo e per liberare le sue energie. Riserviamo particolare attenzione ad argomenti quali diritti e tolleranza: sono i cardini su cui si basa la coalizione e sui quali c’è già condivisione. Il mio compito sarà fare sintesi e rendere Bergamo la città di tutti”.

Ecco tutti i nomi dei candidati di Sinistra Ecologia Libertà alle Amministrative di Bergamo: Luciano Ongaro, Giovanni Bergamasco, Giovanni Brignoli, Alessandro Burgio, Marianna Capuano, Roberto Carrara, Erica Cassina, Paolo Catini, Giuseppe Cattalini, Barbara Cattoli, Angelo Colleoni, Sergio Corrà, Stefano Davì, Sem Galimberti, Daniele Ghisleni, Marta Lavanna, Paola Mazzoleni, Francesco Mazzucotelli, Isabella Minali, Esilda Palluqi, Carmelina Pietropinto, Alessandro Piratsu, Claudio Piro, Luisa Rota, Carlo Simoncini, Simona Sottile, Franco Thiella, Andrea Trovesi.

Paolo Ghisleni

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da ezio colorio

    C’è qualcuno lì a sinistra che più a sinistra non si può che ricorda che le elezioni bisognerebbe anche vincerla oltre che andare a sventolar bandiere? Se no vince Tentorio, punto.

  2. Scritto da mvf

    SEL alleata con GORI? Che delusione !!!!
    Abbiamo toccato il fondo!!!

    1. Scritto da giulia.acerbis

      SEL in Europa con Tspiras e a bergum con Gori? Che sVendoline che sono…

    2. Scritto da Giusi

      Condivido…..che tristezza!

  3. Scritto da nino cortesi

    Vi accontentate di una mancia?
    Ma votate M5* signori dello zerovirgola che comincerete a passare dai parolai che declinano solo qualche poesia ad effetto ai fatti che volete realizzare inutilmente da 50 anni.

    1. Scritto da Luciano Avogadri

      Buona questa. Dal vuoto pneumatico, al nulla cosmico. Basta dire no, senza se e senza ma.

  4. Scritto da Rossovivo

    Dite di condividere certi valori, ma con un diverso metodo, ma l’efficacia di una proposta si misura anche nella coerenza con cui si sostengono. I valori che dite di condividere ormai è chiaro sono in contrasto col liberismo del PD (e se poi parliamo dei valori di Gori che nessuno ha ancora capito ancora peggio).
    Se il programma di governo, di Gori, non centra nulla con quei valori temo che siete scaduti semplicemente nel “cretinismo istituzionale” di leniniana memoria.
    :

  5. Scritto da sbalordito

    Ma dai sono praticamente tutti di SEL che bella apertura alla società civile… E poi se e il governo fa schifo e il candidato è uno come Gori forse fanno bene altri a dire no.

  6. Scritto da red

    potete indicare quali oroposte di sinistra vostre sono inserite nel programma di Gori???? dai…non fateci ridere! vi rendete conto che siete alleati di CL??? se essere forza di testimonianza vuol dire non scendere a compromessi con i ciellini e i poteri forti della citta’,allora viva la testimonianza! Viva la lista “L’altra Bergamo”,piu’ coerente, seria e soprattutto con proposte reali per un cambiamjento della citta’. SEL regala voti al miliardario Gori e nulla contera’ nella coalizione.

  7. Scritto da usiamo il cervello

    Pieno sostegno a Gori anche quando sostiene le sviluppo illegale dell’aeroporto che non rispetta i limiti di sviluppo, il divieto dei voli notturni, i problemi di sicurezza etc.???? Potete levare la E di Ecologia dal simbolo? E la L non significa certo Legalità….

  8. Scritto da Aladin

    17 su 11? che maggioranza schiacciante… E che cosa sono le strutture para-professionali?

    1. Scritto da giulia.acerbis

      forse intendeva 17 contro 11…