BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Pirovano in lista in città, decide la Lega nazionale Bergamo non lo vuole

“Stiamo valutando”. E' il mantra ripetuto dal segretario provinciale della Lega Nord Daniele Belotti in merito all'eventuale candidatura di Ettore Pirovano a Bergamo, la risposta politicamente corretta a chi chiede conto di tensioni all'interno del movimento. Le valutazioni però spettano anche ad altri. Le liste dei Comuni capoluogo infatti devono essere visionate e approvate dalla segreteria nazionale della Lega Lombarda.

“Stiamo valutando”. E’ il mantra ripetuto dal segretario provinciale della Lega Nord Daniele Belotti in merito all’eventuale candidatura di Ettore Pirovano a Bergamo, la risposta politicamente corretta a chi chiede conto di tensioni all’interno del movimento. Le valutazioni però spettano anche ad altri. Le liste dei Comuni capoluogo infatti devono essere visionate e approvate dalla segreteria nazionale della Lega Lombarda. E non è escluso che in via Bellerio decidano di inserire Pirovano all’ultimo momento, contro la volontà della segreteria cittadina. Non è un mistero infatti che l’autocandidatura del presidente della Provincia sia stata mal digerita da militanti e dirigenti del Carroccio.

I maligni parlano addirittura di riedizione del “cerchio magico” in salsa locale contro Pirovano, possibile avversario troppo ostico per i candidati in campo. Più concorrenza significa meno possibilità di ottenere preferenze, quindi di approdare in Consiglio e, in caso di vittoria di Tentorio, in Giunta. Ecco spiegata quindi la freddezza nei confronti del numero uno di via Tasso. Che non molla la presa: “Io ho dato la mia disponibilità politica – commenta -. Non voglio rompere le scatole a nessuno. Mi rimetto alla segreteria nazionale”.

Stefano Borghesi, da poco eletto segretario facente funzioni della Lega Lombarda proprio nell’ottica Amministrative, conferma che anche la lista di Bergamo dovrà superare il suo esame. “E’ così, come da prassi. Tutto dovrà essere valutato, con serenità”. Borghesi non esclude che ci sia posto anche per Pirovano. “Ha una professionalità qualificata, un’esperienza che potrebbe essere utilizzata in mille modi, anche con incarichi delicati e importanti – continua -. Penso alla trasformazione delle Province, ai rapporti con il territorio. Pirovano è una figura di primo livello del nostro movimento.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Vanessa

    Bhe certo bisogna dare tempo a quel DEMOCRATICONE di belotti perché è solo lui che decide in realtà… Ahh e le famose primarie sbandierate ovunque? O quella e’ demagogia x lui?

  2. Scritto da a

    Introduciamo il reato di stalking politico.

  3. Scritto da Sfaltaistrade!

    Il più amato dagli italiani

  4. Scritto da Marco Gambaro

    Buona giornata,
    volevo informare che il commento di “azzano in testa” del 03/04/2014 delle ore 08.29 non è riconducibile alla lista civica denominata “AZZANO IN TESTA” che si presenterà alle prossime elezioni amministrative comunali del paese di Azzano san Paolo.
    Pertanto il nostro gruppo si dissocia da quanto scritto nel commento in oggetto.
    Cordiali saluti
    Marco Gambaro
    Lista civica AZZANO IN TESTA.

  5. Scritto da andrea

    E’ ora che si ritiri! vogliono sempre esser protagonisti …

  6. Scritto da gian

    Pirovano, già sindaco di Caravaggio dal 97 al 2006, già vicesindaco di Caravaggio dal 2006 al 2009, già onorevole dal 1996 al 2001, già senatore dal 2001 al 2011, al momento presidente della provincia di Bergamo dal 2009, già autocandidato sindaco di Bergamo, ora autocandidato consigliere comunale/assessore.

    poi cosa ancora? dopo 20 anni ai massimi livelli non sarebbe ora dicesse “ok, ho dato il meglio di me, avanti un altro” come ha fatto Castelli?

    1. Scritto da non è novità

      a Bg città lista lega.primi in lista consiglieri sedenti da decenni e nulla concludenti. DÉJÀ VU assessori non eletti, trombati al loro paese parcheggiati,presidenti di enti comunali ripescati fra gli amici ecc. ecc. Pirovano candidati alle europee così sollevi dal gravoso compito affidatogli dalla “base” ol belot (nb. egli chiama “base” il “vertice” perchè scarso in geometria)

      1. Scritto da Andrea

        La lista della Lega è per il 70% nuova, con tanti giovani e molte donne. nei primi posti ci sono consiglieri e assessori uscenti, tutti alla loro prima esperienza tranne 2. Evitiamo di dire stupidate.

        1. Scritto da non è novità

          in testa alla lista: Ribolla Alberto-Pecce Luisa-Frosio Roncalli Luciana-Lanzani Silvia- Redondi Guglielmo-Bandera Massimo-Facoetti Enrico-Saltarelli Alessio. I nomi sono conosciutissimi, probabili eletti 2,3. poi viene il 70% forse eletti. ognuno tragga le conclusioni.

  7. Scritto da c

    Basta basta basta largo ai giovani, persino il PD ha capito che serviva un giovane, Pirovano come quelli della sua età hanno fatto il loro tempo, RINNOVAMENTO!

  8. Scritto da Umberto Allevi

    Mi auguro di cuore che Pirovano si candidi a Bergamo: non fosse altro che, qualora sindaco, avrei la certezza che non si presentasse nel mio comune. Del resto, chi lo vorrebbe ad amministrare il proprio territorio, colui che è stato, a detta di tanti (non oso dire tutti, però…..), il peggior Presidente Provinciale che Bergamo abbia avuto?
    Via, via, per carità!!!

  9. Scritto da Adriana

    Ma che paura e paura! Pirovano a Bergamo non lo vota nessuno: non c’entra niente con la nostra città, da uno poi con l’accento arrogante milanese.. A Bergamo Pirovano con le sue politiche insensate toglie voti alla Lega. Io per prima non voto Lega se c’è Pirovano in lista.

  10. Scritto da stella

    Spero vivamente che dietro a quel diplomatico “stiamo valutando” il segretario celi un bel NO!!!! Basta con questi nomi di persone che vogliono solo una poltrona politica su cui sostare….Basta!!!
    La Lega si rinnovi …

  11. Scritto da luca

    E’ risaputo e evidente la cattiva gestione della Provincia in questo ultimo mandato….. come può la gente volere Pirovano in comune??? Non dimentichiamo poi di quando si faceva timbrare la presenza da altri….
    Bergamo ha bisogno di ben altro tipo di gente !

  12. Scritto da Mario

    Eh… con un personaggio come Belotti, Pirovano il cui argomento principale non è l’Atalanta e i suoi Ultras (la peggior immagine che Bergamo da di sé) da molto fastidio
    Belotti = due braccia rubate alla manovalanza!

  13. Scritto da Giovanni Lega Nord

    Ma che cerchio magico! Pirovano non è di Bergamo e perché mai si dovrebbe candidare a Bergamo visto che abita a 40km e non conosce minimamente le problematiche e quando le conosce fa fare solo brutta figura? Vedi aeroporto, porta sud, parcheggio nuovo ospedale. Meno male che la Lega di Bergamo ha tamponate le sue ca….

  14. Scritto da giulio

    Pirovano, ci dica una cosa buona che ha fatto da deputato, senatore e presidente della provincia. UNA non DUE, me ne basta una!

  15. Scritto da Borgomanero

    Pirovano è una figura di primo livello del nostro movimento. Ma dai!!!! senti i Militanti e poi ne riparliamo. A casa a casa.

  16. Scritto da Azzano in testa

    Che faccia tosta! Dopo tutto quello che ha fatto contro il nostro territorio vuole entrare in lista a Bergamo città.. Pirovano, basta cadreghe, vai a lavorare o meglio, vista l’età, vai in pensione!!!