BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Pasotti all’Auditorium presenta “Nottetempo” Il film debutto di Prisco fotogallery

Il film "Nottetempo" del regista Francesco Prisco in programmazione all'Auditorium di Piazza Libertà, dal 5 al 8 aprile in anteprima per Bergamo, sarà presentato dall'attore Giorgio Pasotti domenica 6 aprile alle 20.30.

“Nottetempo”, film d’esordio di Francesco Prisco, è un road movie dalle tinte noir che attraversa l’Italia da Napoli e arriva a Bolzano, seguendo le vicende di tre personaggi, le cui vite si incrociano in seguito a un tragico incidente stradale.

L’attore protagonista, il bergamasco Giorgio Pasotti, sarà presente in sala per presentare il film prima della proiezione di domenica 6 aprile, alle 20,30.

“Nottetempo” è in programmazione all’Auditorium di Piazza Libertà anche sabato 5, lunedì 7 e martedì 8 aprile, alle 21.

La trama del film ruota attorno ad un incidente stradale che fa incrociare le vite di tre persone: quella di una ragazza coinvolta nell’incidente, quella del poliziotto che la salva (interpretato da Giorgio Pasotti), e quella del marito di una donna che nell’incidente perde la vita. Quando il poliziotto decide di ritornare nella sua terra in Alto Adige per liberarsi delle conseguenze dell’accaduto, la ragazza lo segue, mentre il marito della vittima insegue a sua volta la giovane donna.

La vicenda, intrigante, racconta tre solitudini in viaggio, mosse dall’urgenza di una decisione presa “nottetempo”.

«Sono molto felice di presentare “Nottetempo” a Bergamo – dice Giorgio Pasotti a proposito della sua presenza alla proiezione di domenica 6 aprile -. Non solo perché è la mia città e ci torno sempre volentieri, ma anche perché il tour promozionale del film è molto intenso e non era scontato riuscire ad inserire una data qui. Credo che dal punto di vista della regia questo sia uno degli esordi più interessanti degli ultimi anni in Italia, lavorando con Francesco Prisco mi sono reso conto del fatto che è un vero autore, un regista di talento. È stato coraggioso a scegliere me e la mia faccia da bravo ragazzo per un ruolo “da cattivo” – conclude Pasotti -. Ma credo sia proprio quando si compiono scelte come queste, che decostruiscono i luoghi comuni, che si realizzano i progetti migliori».

Dice il regista Francesco Prisco, del suo primo lungometraggio: «Dalla notte si parte e alla notte si ritorna. Un movimento circolare di inquietudine che si completa in quello che mi piace pensare come un “viaggio al contrario” del protagonista, un ritorno al proprio passato, alla ricerca di una vita da recuperare. Obiettivo ineccepibile, se non fosse per i modi con i quali Matteo (Giorgio Pasotti) decide di riprendersi la sua vita. (…) Ogni personaggio desidera qualcosa che non può avere; tutti si muovono spinti da un sentimento, senza il quale non potrebbe esistere nessun movimento, nessun viaggio. Attraversando l’Italia i tre personaggi seguono la stessa traiettoria, ognuno con uno scopo diverso».


Ingresso

intero 6 euro, ridotto 5, soci Lab 80 4 euro.

Info per il pubblico 035342239

www.lab80.it info@lab80.it

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.