BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Incredibile Pontisola: domina e spreca, poi “regala” la coppa

Il Pomigliano trova il pari al 90' con un penalty clamorosamente regalato da Crotti. Poi, dopo il 2-2, alla lotteria dei rigori sbagliano lo stesso Crotti e Rossetti. La Coppa Italia va in Campania.

Poteva essere la storia, la prima Coppa Italia del Pontisola. Invece il trofeo è finito in Campania, a Pomigliano, regalando ai napoletani la grande gioia del trionfo e l’accesso diretto alle semifinali playoff che varranno la promozione in Lega Pro. Ma chi si deve mangiare le mani è il Pontisola, capace di passare due volte in vantaggio, di dominare la partita e, nel finale, di buttare tutto all’aria, regalando il gol del pari e trascinando una sfida già praticamente vinta fino alla lotteria dei rigori, con la fortuna che non ne ha voluto sapere di aiutare gli uomini di Del Prato.

Peccato, soprattutto per un Crotti che, fino al 90′ (minuto dello sciagurato fallo che ha portato al calcio di rigore del 2-2), è stato in assoluto il migliore in campo. Suo il tiro che ha regalato il vantaggio ai Blues dopo 2′, sua l’azione che ha dato il via al raddoppio di Salandra a metà ripresa. In mezzo tanta corsa, tanta qualità e tanto sacrificio per non lasciare mai solo il suo compagno d’attacco là davanti e, al tempo stesso, per continuare ad aiutare il centrocampo. Poi il fallo in area col Pomigliano che s’era già arreso da qualche minuto, il gol del pareggio e l’incubo che ha iniziato a materializzarsi. Il cerchio della tragica giornata (calcisticamente parlando) di Crotti si è chiuso con l’ex fantasista dell’Atalanta che dagli undici metri si è fatto ipnotizzare da Di Costanzo.

Inutile il miracolo di Natali che, al quarto rigore avversario, ha ristabilito la parità: al sesto tiro, quello di Rossetti, l’estremo napoletano ha deviato la sfera, consegnando al sinistro di Oretti il gol della vittoria.

Ora il Pontisola dovrà sistemare in fretta i cocci e ripartire: la finale, seppur persa, ha comunque portato i Blues al quarto turno dei playoff. 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.