BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bergamo Cambia chiede più sostegno per il Terzo settore

Venerdì 4 aprile alla Casa del Giovane, i rappresentanti delle associazioni di volontariato, incontrano Marco Arlati candidato della lista civica Bergamo Cambia.

Più informazioni su

Venerdì 4 aprile alle 20.30 la lista civica Bergamo Cambia invita alla tavola rotonda sul tema del valore economico e sociale del terzo settore a Bergamo.

Alla serata partecipano Marco Arlati – Lista civica Bergamo Cambia, Candidato consigliere comunale, Giorgio Gotti – Direttore CSV, centro servizi bottega e volontariato Bergamo, Enrico Micheli – Fondatore di Uidu, network sociale delle organizzazioni no-profit, Federica Origo – Professoressa di Economia all’Università degli studi di Bergamo, Luca Pandini – Presidente arcigay Bergamo cives, Diego Salvi – Fondazione Casa Amica, Claudio Tombolini – Presidente ADS, associazione disabili Bergamo.

L’incontro è all’Opera Diocesana Patronato S. Vicenzo ( sala Don Valle) in via Gavazzeni alle 20:30. L’incontro è aperto a tutti i cittadini.

La lista civica Bergamo Cambia con questo evento vuole sostenere la forza economica e sociale che il terzo settore ha nella nostra città e avere un confronto ampio e forte tra coloro che ogni giorno operano nel terzo settore e la il programma elettorale della lista civica: “Le associazioni sono una forza volontaria in favore di cittadini, volta a coprire le mancanze di cui molti hanno bisogno, a costo zero. Il comune ha il compito e il dovere non solo di dialogare con queste forze, ma dare loro uno spazio istituzionale dove amplificare le potenzialità e aumentare i servizi ai cittadini. Le associazioni in moltissimi casi non chiedono soldi, ma spazi pubblici dove poter avere un’immagine più forte e un punto di comunicazione più efficace per dialogare con i cittadini. Né l’Amministrazione comunale né i privati sono in grado di soddisfare alcune domande di servizi poste dai cittadini. L’Amministrazione può offrire l’opportunità alle associazioni di operare a favore dei cittadini, dando pieno riconoscimento al terzo settore e aiutandolo a crescere a Bergamo in un’ottica di sussidiarietà. Si vuole da subito concentrare e dare forza a queste associazioni proponendo la creazione di uno sportello “Terzo settore”. L’Amministrazione mette a disposizione degli uffici, dove le associazioni possono creare uno sportello per avere un dialogo diretto con i cittadini. Le spese devono essere affrontate dalle associazioni, le quali hanno l’ufficialità e il riconoscimento del comune perché diventano forza creatrice dei servizi che lo stesso offre. Così facendo si crea a costo zero un punto di riferimento per i cittadini e si agevola la creazione di una strategia di rete tra le varie associazioni. La realizzazione dello sportello si deve inserire in un quadro di azioni politiche dirette a rimuovere gli ostacoli che impediscono la realizzazione delle parità e la diffusione della cultura della non-discriminazione”

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.