BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Nuovo Gleno quasi pronto Ultimi ritocchi prima dell’inaugurazione a maggio

I muratori lavorano in fretta e furia per posizionare i sampietrini all'ingresso, le piante vengono posizionate in pochi secondi, c'è già qualche addetto alle pulizie all'opera. Il cantiere del Nuovo Gleno, la rsa realizzata dalla Fondazione casa di riposo Santa Maria Ausiliatrice onlus e dalla Fondazione Azzanelli Cedrelli, è ancora in fermento. Si può notare la frenetica attività da via Daste e Spalenga, che si affaccia direttamente sul giardino della casa di riposo.

Più informazioni su

I muratori lavorano in fretta e furia per posizionare i sampietrini all’ingresso, le piante vengono posizionate in pochi secondi, c’è già qualche addetto alle pulizie all’opera. Il cantiere del Nuovo Gleno, la rsa realizzata dalla Fondazione casa di riposo Santa Maria Ausiliatrice onlus e dalla Fondazione Azzanelli Cedrelli, è ancora in fermento. Si può notare la frenetica attività da via Daste e Spalenga, che si affaccia direttamente sul giardino della casa di riposo. Da lì abbiamo scattato qualche foto per documentare gli ultimi ritocchi alle aree verdi. La struttura aprirà nella prima settimana di maggio, giusto in tempo per completare il giardino comune e il piazzale di ingresso.

Nonostante le normative restrittive imposte da Asl e leggi regionali in merito a spazi e volumi, il Nuovo Gleno non ha l’aria di una casa di riposo. Merito soprattutto del cubo centrale e del gioco tra la superficie costellata di foglie stilizzate. Non si può entrare all’interno del cantiere, ma dall’esterno si può apprezzare la visuale d’insieme su un progetto che ha la peculiarità di rendere meno schematica la disposizione delle camere. Troveranno posto 360 letti complessivi suddivisi in 60 stanze singole e 150 stanze doppie. Il volume complessivo dell’edificazione è di 100.000 metri cubi. E’ prevista anche la realizzazione di un parco di 21 mila metri quadrati. E’ già aperto invece il parcheggio da 200 posti gratuiti. L’operazione è costata oltre 20 milioni di euro.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Carlo Pezzotta

    Ben fatto!! Ne serviranno sempre di più di queste strutture, dove all’estero (europa), sono già in funzione da decenni, anche perchè i figli hanno altro da fare, invece di accudire i genitori come si faceva una volta, purtroppo.

    1. Scritto da giulia acerbis

      Devo dire che anche le giovani coppie ”usano” e/o hanno usatoi nonni come baby parking gratuiti…chi la fa l’aspetti