BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Scende la tariffa rifiuti, risparmi del 5% per le famiglie

In tempi di difficoltà, un piccolo segnale per le famiglie della città di Bergamo: l'amministrazione abbassa la tariffa rifiuti. In totale i cittadini bergamaschi non verseranno circa 550 mila euro, che si traducono in un risparmio medio del 5% per le famiglie e dell'1,5% per i commercianti. Il piano è stato presentato durante la commissione consiliare chiamata ad analizzare l'andamento di tasse e spese per garantire il servizio di smaltimento.

Più informazioni su

In tempi di difficoltà, un piccolo segnale per le famiglie della città di Bergamo: l’amministrazione abbassa la tariffa rifiuti. In totale i cittadini bergamaschi non verseranno circa 550 mila euro, che si traducono in un risparmio medio del 5% per le famiglie e dell’1,5% per i commercianti. Il piano è stato presentato durante la commissione consiliare chiamata ad analizzare l’andamento di tasse e spese per garantire il servizio di smaltimento. Quest’ultime si aggirano sui 18 milioni di euro, in aumento rispetto a cinque anni fa. “I benefici sono determinati soprattutto dall’incremento della raccolta differenziata – spiega l’assessore al Bilancio Enrico Facoetti -. I piani finanziari dal 2009 ad oggi presentano un incremento totale di poco più dell’1%, quindi assolutamente minimo”. “La risposta della cittadinanza sulla raccolta differenziata è stata sopra le aspettative – conferma l’assessore all’Ambiente Massimo Bandera -. Negli anni scorsi abbiamo investito in implementazione che ci ha permesso ora di avere benefici”.

Qualche dubbio da parte dell’opposizione sui costi totali. “ Nel 2008 ammontavano a 15,56 milioni di euro, ora siamo a oltre 18 milioni: è questo il costo dello smaltimento da parte del Comune – si chiede Sergio Gandi, capogruppo Pd -. E allora dove stanno i risparmi? Si parla tanto di spending review, ma qui c’è un aumento significativo”. “In quei 18 milioni non c’è solo lo smaltimento – è la risposta di Facoetti -. Sono state allargate le zone di raccolta, il gasolio e i costi del personale sono aumentati. Rimane il fatto che la tariffa è rimasta quasi invariata, anzi, quest’anno diminuisce mediamente del 3%”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.