BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Per la Virtus Co.Mark una vittoria-thrilling Promozione a un passo

I bergamaschi vincono sul campo di Calolziocorte e domenica prossima, all'Italcementi contro Milano3, potrebbero festeggiare la vittoria del campionato con un turno d'anticipo.

A un passo dal sogno: dopo l’ennesima partita sul filo di lana e l’ennesimo finale deciso all’ultimo tiro, la Co.Mark Virtus Bergamo espugna il campo di Calolziocorte e si conferma capolista solitaria del proprio girone. Servirà una vittoria nelle ultime due partite, in casa con Milano3 e a Lissone, per chiudere matematicamente al primo posto ed essere promossi direttamente in DNB.

Sul campo di Olginate sono cadute molte delle “big” in questa stagione, e i ragazzi di Bertari fanno subito capire il perché: difesa aggressiva e tanta fiducia nelle proprie conclusioni portano i padroni di casa subito sull’8-2 grazie ai canestri di Borghi e Paduano. Beretta in appoggio al tabellone, Bernardi dai 6.75 e Deleidi con un canestro da recupero difensivo fanno subito capire al folto pubblico che i bergamaschi sono in “missione” e chiudono il primo quarto sul 18 pari. Nel secondo parziale si segna dopo tre minuti e Masper, Drusin e Bernardi collezionano il primo break ospite (29-23 al 16’). Calolziocorte cerca di alzare il ritmo gara, Paduano spinge contropiede e transizione e Cesana , Borghi e Casati puntano decisi nell’uno contro uno. I Virtussini dal canto loro trovano buone letture offensive sulle difese locali e la serie di triple di Zanelli, Mercante e ancora Bernardi permettono di andare all’intervallo lungo avanti 43-36.

Il canestro di Bernardi a inizio terzo quarto fa volare i bergamaschi sul +9, ma Calolziocorte è squadra che davanti al proprio pubblico non ha mai deluso: la tripla di Paduano e i canestri in successione di Cesana, Borghi e Brambilla confezionano il sorpasso lecchese (47-45 a 2’40” dalla sirena di fine quarto) e obbligano al timeout i NeroBiancoRossi. Sono un gioco da tre punti di Masper e l’ennesimo importante canestro di Bernardi a ridare fiducia alla Co.Mark, che si rifà avanti (50-47) dopo aver realizzato soltanto 7 punti in dieci minuti. Il parziale di 12-0 con cui Calolzio comincia l’ultimo quarto di gioco (Floreano, Cesana, Rusconi e Casati i protagonisti) è stordente e rievoca gli spettri dei finali di partita buttati al vento in tutta la stagione e soprattutto nelle ultime settimane. La Co.Mark è colpita ma non affondata, la posta in palio è troppo importante per mollare sul più bello. Zanelli ne mette 5 in rapida successione, Masper e una tripla di Mercante accorciano ancora e lo stesso Zanelli (10 punti per lui nell’ultima frazione) impatta con due liberi a quota 67 a un minuto dalla fine. Ultimi sessanta secondi al cardiopalma, con Borghi che sfida in post basso Masper e realizza il nuovo sorpasso locale. Bernardi dall’angolo realizza la tripla del 70-69 Virtus a 29” e sul possesso successivo Paduano è glaciale prima nel trovare fallo e poi nel fare due su due ai liberi. L’ultimo possesso Co.Mark vede Drusin imbeccare con un bell’assist Beretta vicino a canestro: fallo e viaggio in lunetta anche per il lungo orobico, a cui le mani non tremano e che sigla il 72-71 a 5” dalla fine. Coach Bertari disegna l’ultima azione per Borghi, la cui conclusione non trova il canestro… Milan è attento a rimbalzo e cerca il tap in vincente… palla sputata dal ferro e vittoria di Bergamo fra il tripudio dei tanti sostenitori giunti a Olginate.

La Co.Mark Virtus Bergamo, dopo aver regalato le ennesime emozioni in un finale thrilling, si guadagna così due match point per essere promossa direttamente in DNB. Appuntamento quindi a domenica, quando all’Italcementi si potrebbe scrivere un pezzo di storia di pallacanestro bergamasca.

Queste le parole di coach Michele Pasqua: “Questa vittoria è stata dettata da un fortissimo istinto di sopravvivenza, un desiderio di vittoria che, anche quando tutto sembrava girare storto, ci ha permesso di continuare a crederci e risalire da un parziale altrimenti incolmabile. Adesso ci manca una vittoria, una vittoria soltanto dall’obiettivo finale e tutte le nostre energie si concentreranno per ottenerla”.

Dice Lorenzo Deleidi: “E’ stata una gara durissima su un campo difficile. Non abbiamo fatto una bella partita ma la vittoria, arrivata nei secondi finali, ci permette di mantenere invariato il distacco dalle inseguitrici. Ora manca solo l’ultimo mattone per completare l’opera. Dovremo usare tutte le energie che abbiamo in corpo domenica prossima con un unico obiettivo: vincere”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da beppe

    che infarto ieri…dai ancora un piccolo sforzo…forza virtus!!!

  2. Scritto da PS

    Portaci, Portaci, Portaci in Europa ooooooo Plinione Portaci in Europa!!!