BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Evair minaccia l’arbitro insulta il pubblico e viene licenziato

Evair Aparecido Paulino, uno dei giocatori più amati della storia atalantina, ora allenatore del River di Pauì, piccola squadra brasiliana, è stato silurato in tronco dopo aver perso la testa durante una partita

Più informazioni su

Evair Aparecido Paulino, uno dei giocatori più amati della storia atalantina, torna a far parlare di sè. Il brasiliano, ora allenatore del River di Pauì, piccola squadra brasiliana, è stato silurato in tronco dalla sua società dopo aver perso la testa nel corso della partita contro il Parnahyba.

I fatti. Minuto 40 dell’incontro, Evair protesta contro l’arbitro, lo fa troppo veementemente, accompagna gli insulti ai gesti di insofferenza e viene espulso. Da qui il finimondo. Prima la lite col guardalinee, poi quella col quarto uomo e ancora la baraonda col pubblico: cinque minuti di follia che hanno reso necessario l’intervento della polizia per portarlo fuori dal campo.

Tutto finito? Macché! Una volta negli spogliatoi, l’ex attaccante brasiliano, ha aggredito un inserviente dello stadio, è venuto quasi a contatto con altri tifosi e per calmarlo ci sono voluti ancora parecchi minuti.

Da qui, conseguenza scontata: lunga squalifica, denuncia e, soprattutto, immediato licenziamento da parte del suo club. Una misura "sofferta ma dovuta" secondo il presidente del River di Pauì.

"Mi spiace per quel che è successo – ha dichiarato poi Evair, come riporta Sportmediaset – ma non mi è mai capitato di trovarmi in una situazione così, con un arbitro che ci ha trattato come fossimo animali. Su di me, però, sono state dette troppe bugie".

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.