BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Presidio del Pacì Paciana e incontro di Casa Pound: pomeriggio di tensione

Da una parte l'incontro organizzato nella sede della Circoscrizione 2 da Casa Pound, dall'altra il presidio effettuato alla stazione dai giovani del Pacì Paciana. Due manifestazioni sorvegliate con estrema attenzione dalle forze dell'ordine che sabato pomeriggio hanno impedito alle due frazioni di arrivare a contatto.

Più informazioni su

Da una parte l’incontro organizzato nella sede della Circoscrizione 2 da Casa Pound, dall’altra il presidio effettuato alla stazione dai giovani del Pacì Paciana. Due manifestazioni sorvegliate con estrema attenzione dalle forze dell’ordine che sabato pomeriggio hanno impedito alle due frazioni di arrivare a contatto.

Alle 14 i militanti del centro sociale si sono dati appuntamento sul piazzale della stazione. Il presidio, dal titolo "Fuori fascisti e razzisti dalle città", è durato poco più di un’ora. Intorno alle 15.15 gli esponenti del Pacì Paciana si sono incamminati con tanto di striscione verso la sede della Circoscrizione 2, in via dei Carpinoni, teatro dell’incontro organizzato da Casa Pound con ospite Luigi Di Stefano, il perito di parte civile nell’inchiesta sulla strage di Ustica. La facciata della sede già venerdì notte è stata imbrattata con scritte contro il sindaco Franco Tentorio e contro le forze dell’ordine. Qui, però, polizia e carabinieri si sono fatti trovare schierati per impedire ai militanti del centro sociale di raggiungere il luogo in cui si stava tenendo il dibattito. Tanti cori, diversi fumogeni e qualche attimo di tensione. Dopodiché la situazione è tornata sotto controllo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Alberto

    Ah, la superiorità morale della sinistra…

  2. Scritto da Mister Bean

    Chi è quel genio che permette le “contromanifestazioni”?

  3. Scritto da Mark

    Ironico come intonino “fuori i fascisti e i razzisti dalle città”. Non é diverso dallo slogan “fuori dalle palle gli immigrati!”.
    Oltre al fatto che si battono per “la libertà di pensiero ma non sei libero di avere idee fasciste”.
    Troppe contraddizioni e si vive troppo nel passato per poter andare avanti. Sembra di cercare di far capire a Hiroo Onoda che la guerra é finità 30 anni prima!

    1. Scritto da Kram

      te credi di essere intelligente eh…

      l’immigrato si sposta nello spazio, il fascista opprime.

      idee fasciste=soppressione diritti altrui. ovvio che il concetto di “libertà di espressione” non regge. se no ci si appellano anche gli assassini.

      non capirai eh… però io ci provo.

      1. Scritto da Mark

        No non mi credo nulla, a differenza di molte persone nel bel paese. Il fascista opprime come il comunista (la storia lo ha dimostrato e il bel paese lo dimostra ogni giorno nella scuola dove insegnanti dicono fascista=Cattivo comunista=non così cattivo).
        Io ho parlato libertà di pensiero, cosa diversa dalla libertà di espressione. Comportarsi così é come dire che la legge é uguale per tutti ma poi alla fine della fiera non lo é. Ops! Accade già! Sarà un caso?

  4. Scritto da gutembergem

    Ottimo tema e incontro sicuramente interessante, ma di un livello troppo alto per una parte della nostra città.

  5. Scritto da Marco

    Piu che giusta la contestazione a casa pound! Trovo assurdo che ci sia ancora una squallida percentuale di persone che sostengono un ideale che ha portato solo morte e odio verso chi è diverso! E trovo anche squallido chi crititca i ragazzi del centro sociale bollandoli come stalinisti inferociti, quando i primi a prendere le distanze da certe forme di comunismo sono loro.

    1. Scritto da Mark

      Marco anche casa pound a volte ha preso le distanze da determinate forme di fascismo però li si bolla ancora solo come fascisti. Riconosci delle similarità con quello che hai scritto?
      Paradossale come il fatto che in Italia le stesse persone che propagandano la libertà di pensiero non vogliono che la gente abbia ideologie fasciste, ponendo di fatto delle restrizioni alla libertà di pensiero stessa. Lungi dal difendere le idee fasciste, ma qualcos che non quadra c’é!

    2. Scritto da dancar

      perchè, secondo te, parlare di Ustica è da fascisti ? ma smettetela di andare in giro a imbrattare i muri e obbligare la polizia a starvi dietro…fate solo spendere soldi pubblici e basta ! ma voi non siete quelli della tolleranza e pacifisti ? allora perchè vi incappucciate per non farvi riconoscere ?

    3. Scritto da Paci no grazie

      Trovo squallido il tuo commento, ma ti rileggi ?
      Dai dai vai a sventolare bandiere rosse con i ragazzini dei centri sociali

  6. Scritto da me ne frego

    che stress questi finti sinistroidi.