BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

In attesa di giudizio per 24 anni: 70enne finisce in carcere

La condanna per una storia di cocaina accaduta nel 1990. L'uomo, un ex artigiano di San Paolo d'Argon oggi 70enne, sarebbe in cattive condizioni di salute e il suo legale ha inviato una richiesta di grazia.

Una storia di cocaina vecchia di ventiquattro anni. Per questo è finito in carcere G.V., un ex artigiano condannato in primo grado nel 1993 e rimasto in attesa di giudizio definitivo per quasi un quarto di secolo. L’uomo, un 70enne originario di Cenate Sotto e oggi residente a San Paolo d’Argon, è finito dietro le sbarre giovedì scorso dopo che il suo caso è passato in giudicato lo scorso 14 marzo. Ora dovrà scontare una pena di 4 anni e 7 mesi per una storia legata alla cocaina accaduta nel 1990.

Subito la moglie e il legale del pensionato sono insorti: il 70enne, infatti, sarebbe gravemente malato da qualche tempo e in questi ventiquattro anni non avrebbe commesso nessun altro reato. Perché, si chiedono i difensori, metterlo dietro alle sbarre dopo tutto questo tempo, ora che le sue condizioni di salute sono tutt’altro che buone?

La questione è già arrivata a Roma: l’avvocato dell’uomo, dopo aver chiesto un’istanza urgente di sospensione dell’esecuzione della sentenza, ha subito inviato una richiesta di grazia al presidente Giorgio Napolitano, che potrebbe così risolvere il tutto con un suo intervento.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.