BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Tentorio, quanti indagati” Il sindaco: “Accuse che non riguardano il mandato”

Pubblichiamo una lettera inviata da una lettrice, che chiede conto a Franco Tentorio della nomina di persone indagate dalla magistratura. Il primo cittadino risponde: “Per nessuno dei tre le accuse rivolte dai magistrati riguardano atti compiuti come membro della amministrazione che guido”.

Più informazioni su

Pubblichiamo una lettera inviata da una lettrice, che chiede conto a Franco Tentorio della nomina di persone indagate dalla magistratura. Il primo cittadino risponde: “Per nessuno dei tre le accuse rivolte dai magistrati riguardano atti compiuti come membro della amministrazione che guido”.

Ecco la lettera:

Tutti parlano di volere una politica pulita, tutti chiedono (dal M5S in giù) di escludere gli inquisiti dalla cariche istituzionali e di essere trasparenti nelle scelte e, soprattutto, nelle nomine. E allora io mi chiedo: perché nessuno ricorda che, per la prima volta nella storia di Bergamo, sono ben tre le persone SCELTE dal Sindaco Tentorio e che oggi risultano indagate a vario titolo? Nessuno di queste è un dipendente comunale ma sono tre persone SCELTE personalmente dal Sindaco e due di queste continuano a rimanere ben salde sulle loro poltrone.

Perché nessuno chiede conto al Sindaco di queste sue scelte? Perché nessuno rimprovera al Sindaco Tentorio di non intervenire per rispondere, con i fatti, rispetto a tre scelte fatte da lui e che hanno portato il nome di Bergamo alla ribalta per fatti non certo piacevoli o di prestigio ?

Vogliamo ricordiamo che Ivan Mazzoleni, direttore generale di Palazzo Frizzoni, scelto dalla giunta TENTORIO, è indagato con l’accusa di turbativa d’asta di una gara del Comune di Magenta, dove ha prestato servizio in passato e questo perché gli inquirenti indagano nell’ambito di un appalto relativo a fornitura di servizi informatici (incarico che ha poi ricoperto anche a Legnano e qui a Bergamo).

Vogliamo ricordare che l’Assessore Marcello Moro, scelto da TENTORIO è indagato per presunte tangenti, per falso materiale in atto pubblico, per i doppi rimborsi chiesti in occasione di viaggi e i rimborsi per cene non pagate da lui ?

Vogliamo ricordare che la responsabile della segreteria e dello staff del Sindaco, sig.ra Tullia Vecchi, anch’essa scelta personalmente da TENTORIO, è oggi indagata, insieme ad altre 13 persone, con l’accusadi aver falsificato – a vario titolo – stati di famiglia, stati patrimoniali e aver attuato altri artifici pur di far risultare i requisiti per accedere all’assegnazione in deroga di case popolari ? Possibile che la città intenda passare sopra tutto questo senza chiedere conto al Sindaco Tentorio per queste sue scelte ? A cosa serve, allora, parlare di politica trasparente se poi, alle parole, non seguono i fatti ?

Cordialmente,

Laura Seguini

Ecco la risposta del sindaco Franco Tentorio: “Nessuna delle tre persone citate nella lettera della signora Seguini aveva problemi con la giustizia quando io sono diventato sindaco. Per nessuno dei tre le accuse rivolte dai magistrati riguardano atti compiuti come membro della amministrazione che guido. Moro per il consorzio di bonifica, il direttore generale per quando era direttore in un altro Comune, Tullia Vecchi per fatti avvenuti prima del mio insediamento”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Miki

    Che fine hanno fatto i 18 milioni di euro per cui il pm ascione (tipico nome Orobico) aveva aperto un fascicolo su Umberto Bossi e la Lega Nord? Salvo poi scoprire che forse erano 30.000 euro e poi “toh non erano neppure quelli”. Tentorio,come il presidente Pirovano,fanno parte della parte “dura” (e sana) della Ln che qualcuno vorrebbe sostituire coi neodemocristiani verdi di stampo tosiano. SVEGLIA BERGAMASCHI! (e un’oliatina ai fucili non guasta contro queste m**de). Padania LIBERA

    1. Scritto da marco

      Tentorio viene da Alleanza Nazionale e PDL poi, condivido comunque il resto.

  2. Scritto da Il gipeto

    A proposito che ci dice il sindaco sul regolamento e il programma di prevenzione della corruzione ? Molti regolamenti che io conosco prevedono che cautelativamente magari i dipendenti interssati si destinano ad altro incarico per evitare che il vizietto si ripeta…

  3. Scritto da Paolo

    Basta fare una brevissima ricerca su google per scoprire che la sig.ra Laura Seguini, dichiarandosi elettrice del PD, aveva scritto una accorata lettera alla Sig.ra Carnevali chiedendole di mantenere il suo incarico in Consiglio Comunale. Quest’ultimo intervento risulta quindi un po’ di parte, no?

    1. Scritto da lucaluca

      Hai ragione! L’ho trovata anch’io! Questi interventi sono costruiti ad arte… Furbi quelli del PD… Ma la gente non è scema e saprà valutare!

    2. Scritto da Laura Seguini

      Si sbaglia ! Io chiesi perché la Carnevali non si era ancora dimessa. Esattamente l’opposto…Si informi meglio…

  4. Scritto da lucaluca

    Che lettera da campagna elettorale di basso livello! Mi sembra che Moro sia stato rimosso dall’incarico. E che la segretaria del Sindaco fosse già alle dipendenze del Comune nella precedente amministrazione. Grazie.

  5. Scritto da Dubbio

    Ma il parrucchiere di Tentorio non è indagato?

    1. Scritto da per la precisione

      Il parrucchiere di Tentorio NON è pagato con i soldi dei cittadini !

  6. Scritto da Kampana Martel

    Bello il ragionamento , il “fuori zona” non conta . E poi dite che manca la fantasia e l’innovazione.

  7. Scritto da nico

    (segue) e purtroppo per tentorio nella sua giunta ci sono tanti che pur non essendo indagati non sono stati nè efficienti nè bravi nel loro campo (v. viabilità, lavori pubblici, cultura, sicurezza,…). Se ci aggiungiamo gli indagati (di cui non conosco competenze e capacità effettive per i compiti loro assegnati da tentorio) diciamo che quantomeno il sindaco è stato sfortunato nello scegliere (o dover scegliere) un buon numero di persone…

  8. Scritto da nico

    …l’essere indagati non vuol dire automaticamente essere colepvoli. E fin qui tutto bene. Poi esiste l’opportunità politica o meno di lasciare un dubbio di poca correttezza nel comportamento delle persone scelte. Se qualcuno si comporta bene è competente è efficiente è onesto e viene indagato non credo abbia nulla da temere e valuterà se sospendersi o lasciare l’incarico. Fanno più danno in un’amministrazione pubblica coloro che non sono capaci e non sono efficienti.(segue)

  9. Scritto da garantista

    “Vogliamo ricordare che” essere INDAGATI, in un paese civile, non significa essere colpevoli?
    E se tutti e tre verranno assolti, fra qualche anno, la sig.ra Seguini scriverà una lettera pubblica per scusarsi di aver dubitato di loro e del sindaco?

  10. Scritto da gogna_o_giustizia

    premetto di non volere difendere il sindaco ma colgo l’occasione per ricordare che la Giustizia non è fatta da giornali, televisioni, e web ma è fatta di processi e sentenze; essere indagato significa che a carico di una persona sono in corso delle indagini, niente di più. Essere indagato NON SIGNIFICA AVERE COMMESSO UN REATO. Basta gogna pubblica, concentriamoci sul fatto che siamo tutti INNOCENTI FINO A PROVA CONTRARIA. hanno pari diritti gli indagati e non indagati.

  11. Scritto da fango

    Tentorio è una persona onestissima…queste cose succedono ovunque e non è successo durante il mandato di Tentorio… soliti metodi della sinistra (CGIL & C.) di diffamare e abbattere il temuto avversario politico. Perchè non scavate nel passato di Gori…poi vediamo…

    1. Scritto da mavala

      Indaga tu su Gori così ti rispondo io

  12. Scritto da Marco Arlati

    Tentativo banale e goffo del Sindaco di sviare l’attenzione. La situazione è sotto gli occhi di tutti, le 3 persone sono state scelte, volute e messe nei loro posti dal Sindaco!

    1. Scritto da Alex

      Hai dimenticato di rimproverare al sindaco di non avere il dono della preveggenza….
      Magari se l’avesse avuto non li avrebbe scelti!!!!

      Forse meglio Gori.. Non è indagato, parcheggia solo nei posti riservati ai disabili…

      1. Scritto da Marcello

        Preveggenza difficile, ma una volta intervenute le inchieste ALMENO una sospensione cautelativa? Ah, già, fino al terzo grado di giudizio (più supplementi a pagamento) sono tutti innocenti. Solo i poveracci sono colpevoli prima del processo!

  13. Scritto da il polemico

    beh,se guardiamo il partito del pd,che si schiera contro gli indagati in politica e ha fatto il diavolo a quattro per far uscire il berlusca di scena,e poi ti nomina come primo ministro un suo indagato per la felicità di buona parte del partito…e adesso ci si indigna se lo fanno gli altri schieramenti?

    1. Scritto da Marcello

      Ah, già, dimenticavo: un ladro di destra e uno di sinistra NON fanno due ladri ma ZERO! Infatti ora vanno a svaligiare gli appartamenti in due, e se beccati dichiareranno la loro appartenenza, così essendo uno di dx e uno di sx sono ZERO ladri, quindi vanno rilasciati!! Bel ragionamento, signor Polemico!!!

      1. Scritto da il polemico

        e allora lasciamo sempre a rubare il ladro di sinistra mentre al ladro di destra tagliamo le mani perche la sinistra odia i ladri,ma tranne i suoi..cosi sei piu contento?

        1. Scritto da per le precisione

          Al Sindaco Roberto Bruni non mi risulta che avessero iscritto nell’elenco degli indagati la segretaria, un assessore e il direttore generale scelti da lui…

          1. Scritto da il polemico

            pure la cancellieri fino a quando è stata ministro,non era indagata,ma lo è solo dopo che è decaduta.e pensare che sono mesi che si sapeva quello che ha fatto…e poi mi riferivo alla moralità di un partito(il pd) verso gli avversari,quondo poi lo stesso partito fa uguale,ma però stranamente viene accettato dai suoi elettori che sono contrari se lo fanno gli altri…..valli a capire

  14. Scritto da Marcella Nespoli

    Quindi, secondo il suo ragionamento, non avendoli compiuti in BG o durante il suo mandato, vanno bene nei posti che occupano ora? Quindi un politico indagato in Sicilia può candidarsi in Veneto, uno indagato a Brescia, può lavorare nel comune di Bergamo? Della serie: faccio finta di non sapere. Il problema non è dove o quando, il problema è che sono accusati di fatti gravi e, nonostante questo, ricoprono tutt’ora importanti ruoli nella sua giunta. Sveglia !

  15. Scritto da per le precisione

    ” Per nessuno dei tre le accuse rivolte dai magistrati riguardano atti compiuti come membro della amministrazione che guido ”
    Mi scusi Tentorio ma dove vive ? Moro non è indagato per una presunta tangente da 50mila euro ricevuta durante il suo mandato in qualità di Assessore della sua giunta ?
    Adesso, a tutto c’è un limite nel raccontare favole…