BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Parimbelli: “Continuo a pensare a Nosari attivo al suo lavoro”

Il notaio Antonio Parimbelli nel ricordare la scomparsa del presidente del Collegio Notarile di Bergamo, Peppino Nosari, cita “L’immoralista” André Gide: “Ciò che mi spaventa è, lo confesso, il fatto che sono ancora molto giovane. Mi sembra che la mia vita vera non sia ancora incominciata”.

Il notaio Antonio Parimbelli nel ricordare la scomparsa del presidente del Collegio Notarile di Bergamo, Peppino Nosari, cita “L’immoralista” André Gide: “Ciò che mi spaventa è, lo confesso, il fatto che sono ancora molto giovane. Mi sembra che la mia vita vera non sia ancora incominciata”.

Pubblichiamo integralmente il pensiero del notaio Parimbelli:

“La morte di una persona è una perdita per tutti gli uomini. La morte di un amico, com’era Peppino, è la perdita di una parte della propria vita. Vengono a mancare punti di riferimento, di cui sempre più abbiamo bisogno con il passar del tempo. Non serve dire tante parole, anche se il parlarci tiene uniti; serve avere sintonie, condivisioni; più affetti, meno parole; soprattutto niente panegirici, che in genere stonano. Non è bello, durante le cerimonie funebri, sentire la celebrazione del defunto.

Sarebbe quello invece il momento di parlare non di morte ma di vita, di non guardare il passato ma di guardare il futuro; come penso vorrebbe la persona che non c’è più. Ciascuno di noi, se ha interessi, non vede i propri anni, vede solo il domani che sta arrivando.

Ne “L’immoralista” André Gide diceva: “Ciò che mi spaventa è, lo confesso, il fatto che sono ancora molto giovane. Mi sembra che la mia vita vera non sia ancora incominciata.

Con questo ricordo, con questo affetto, abbraccio Giuliana, tutti i famigliari".

Antonio Parimbelli

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.