BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

L’ex sindaco Terzi candidata consigliere a Dalmine?

Claudia Terzi, oggi assessore regionale all'Ambiente, si candiderebbe nel suo paese, dove è stata sindaco senza finire il mandato, come consigliere comunale nella lista della Lega Nord.

Le voci di corridoio a Dalmine insistono: Claudia Terzi, assessore regionale all’Ambiente, si candiderebbe nel suo paese, dove è stata sindaco senza finire il mandato per via della nomina al Pirellone, come consigliere comunale nella lista della Lega Nord.

Claudia Terzi, avvocato di 39 anni, fu eletta nel 2009 come sindaco della città di Dalmine per una coalizione di centro-destra composta da Lega Nord e Popolo della Libertà. Con la vittoria del centro-destra alle elezioni regionali del 2013, tuttavia, fu scelta dall’amministrazione Maroni come assessore regionale, con delega all’ambiente, all’energia e allo sviluppo sostenibile.

Dopo un tentativo di mantenere la doppia carica, fu dichiarata decaduta da sindaco al termine di un lungo e travagliato consiglio comunale la notte del 29 maggio 2013.

Primo cittadino di Dalmine divenne quindi il vice-sindaco e assessore ai Servizi sociali Alessandro Cividini.

Di recente, i circoli della Lega Nord e di Forza Italia di Dalmine hanno deciso, non dopo qualche dissidio e polemica interna – che hanno anche portato alla decisione dell’assessore ai Lavori pubblici Raffaele Carrara (Forza Italia) di staccarsi dal gruppo e di correre come candidato sindaco per una lista civica di suoi “fedeli” – di confermare la coalizione per le elezioni comunali del 25 maggio 2014.

Il candidato sindaco, promosso e lanciato dalla stessa Terzi qualche mese fa in alcune interviste, è Fabio Facchinetti, assessore all’urbanistica dal 2009. Oltre all’ovvio e consueto sostegno al proprio partito e ai propri ex colleghi, si pensava che Claudia Terzi non avrebbe partecipato direttamente all’infiammata campagna elettorale dalminese.

Ora, però, le indiscrezioni spingono verso una candidatura dell’assessore regionale nella lista della Lega Nord, a supporto della candidatura di Facchinetti. Stando a quanto si dice, alla Terzi mancherebbe il suo comune, a cui è molto legata, e vorrebbe rimettersi in gioco per Dalmine.

La notizia è in attesa di conferme, ma, se così fosse, sarebbe senz’altro una mossa interessante e forse anche un po’ azzardata da parte della coalizione di centro-destra. Molti cittadini, infatti, non vedono di buon occhio il “tradimento” di Claudia Terzi a Dalmine, con la decisione di accettare l’incarico in regione un anno fa.

D’altro canto, però, la presenza di una personalità così di spicco all’interno delle liste comunali potrebbe anche giovare a Facchinetti e soci, in vista di elezioni che si prevedono molto combattive e giocate su una manciata di voti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da mario

    Non mi pare una genialata, i voti lega li prende lo stesso i voti ex pdl vanno un po per parte al secondo turno i dalminesi rivotereanno la sinistra. L AVREBBERO COMUNQUE MANDATA A CASA L AVVOCATA VOSTRA!!

  2. Scritto da ex leghista

    Purtroppo credo che non servira’ a niente per quanto competente la signora Terzi è poco amata sia dai leghisti che non.

  3. Scritto da Progetto Nevj

    Dunque, fatemi capire. La signora è assessore regionale all’ambiente e allo sviluppo sostenibile, appoggia l’assessore all’urbanistica a diventare sindaco. La regione ha detto stop ai grandi insediamenti. Chi ha dato il via libera al centro ” Grande Kahata” fuori dal casello di Dalmine? Ma come? Non ditemi che asfaltano e sfruttano il territorio dove vivono e vivono in ambienti Green?! Fermiamo politici e amministratori che pagano le spese del comune con gli oneri urbanistici. Ultreya

    1. Scritto da lotty

      Hai proprio ragione! Il nuovo centro commerciale voluto da privati inquinerà ancora di più tutti noi che siamo la collettività. La speculazione PRIVATA viene pagata dal PUBBLICO la cui salute è sempre più minacciata. E tutto con la complicità delle amministrazioni comunali, provinciali, ecc.ecc.che si giustificano con la scusa di portare soldi nelle loro casse per spenderli a favore dei cittadini. Paradossale!

  4. Scritto da orazio

    LA PRESENZA nella lista, della nostra “Terzi” poco amata dai
    legisti di Dalmine e da noi, fa notare solo la debolezza del candidato sindaco…. che evidentemente tra i cechi va bene uno semivedente…ma i cittadini non sono carne da maccel