BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Kilometro della Cultura: progetto per un nuovo sviluppo del territorio

Il nuovo progetto dell’Amministrazione Comunale di Alzano che mira a far vivere in modo unico e nuovo la città. L'iniziativa offrirà l’opportunità di portare le persone all'interno di fabbricati industriali, dimore storiche, chiese e monumenti, con percorsi in cui gli operatori culturali porteranno a conoscenza i partecipanti della bellezza della memoria insita nel territorio.

Presentato ad Alzano il progetto “Kilometro della cultura”, Associazione Culturale, voluta dall’Amministrazione Comunale, che nasce con la vision del coordinamento del territorio, insieme al territorio e per il territorio, per assicurare uno sviluppo economico e sociale e per concretizzare il PGT 2.0 (Piano di Governo del Territorio), con il trait d’union dell’identità culturale. Un progetto innovativo, studiato per sostenere e far conoscere i tesori che la città di Alzano può custodire.

“Il Kilometro della cultura è un tavolo di lavoro nato per creare sinergie ‐ spiega Camillo Bertocchi, Assessore al Governo del Territorio ‐ per dare vita ad un confronto tra le realtà economiche, sociali e culturali della città e per costruire nuove speranze per il nostro futuro.” Il Kilometro della Cultura ha lo scopo, quindi, di fornire gli strumenti che possano portare sviluppo attraverso la cultura e grazie a progetti ed iniziative che nascono dalla cooperazione dei diversi soci. Mariangela Carlessi, docente del Politecnico di Milano e architetto alzanese, che ha coordinato gli aspetti culturali, ha sottolineato “l’importanza del patrimonio umano e culturale di Alzano Lombardo, di molti edifici e dimore della città è notevole. Il Kilometro della cultura offrirà l’opportunità di portare le persone all’interno di questi fabbricati industriali, dimore storiche, chiese e monumenti, con percorsi in cui gli operatori culturali porteranno a conoscenza i partecipanti della bellezza della memoria insita nel nostro territorio e portare così crescita e sviluppo”.

E proprio sul tema della storia degli edifici si baserà anche il colloquio conclusivo che si svolgerà nel corso della serata di domenica 6 aprile, in cui Orietta Pinessi, docente all’Università degli studi di Bergamo, farà luce su Palazzo Pelliccioli, sede del Comune di Alzano. Fondamentali per la manifestazione le attività dei commercianti, che apriranno i loro negozi e usciranno sulle strade del centro, creando il vero e proprio “centro commerciale a cielo aperto” che è Alzano Shopping.

“Consapevoli del periodo di crisi che sta caratterizzando questo tempo, abbiamo deciso di aderire alle proposte culturali ed aggregative organizzate dal kilometro della cultura, con l’intento di rivitalizzare il centro storico di Alzano Lombardo. Condividiamo la necessità di raggruppare le varie associazioni presenti sul territorio, unendo le competenze e le risorse di ognuna di essa, in modo da poter condividere l’intento comune di migliorare la vivibilità dei cittadini di Alzano Lombardo” Spiega la presidente della Comunità delle Botteghe, Silvia Monzio Compagnon.

“Riteniamo che il commercio possa contribuire ad allontanare il degrado sociale dai centri storici, favorendo momenti di aggregazione sociale, per questo motivo nelle giornate del 5 e 6 aprile, i commercianti trasferiranno le loro attività commerciali sulla strada e per l’occasione allestiranno le vetrine con il tema della memoria” Anche Alzano Living, il complesso delle strutture recettive della città ha dato il suo apporto con offerte relative ai soggiorni e alle attività per la tre giorni, come spiega Gianantonio Ardizzone, proprietario di un’azienda agricola e di una fattoria didattica: “Il Kilometro della cultura è un evento epocale perché per la prima volta la città fa sistema. Credo in questo progetto proprio per la continuità che lo contraddistingue”. Ad aprire la manifestazione sarà la Consulta del Volontariato che porterà sul palco dell’Auditorium Nassiriya lo spettacolo “L’amore quello vero”. A prendere la parola durante la conferenza è stata Beatrice Valle, presidente della Consulta, che ha sottolineato “L’importanza del fare e dell’agire a livello gratuito per il proprio territorio”.

Fiore all’occhiello di tutta la manifestazione sarà poi lo spettacolo di sabato 5 aprile in Piazza Italia, che raccoglierà alcuni tra i più famosi musicisti alzanesi, tra cui P.Lion, Wish Key, Mario Rota, Carlo Magni, Lorenzo Bergamelli, ma anche i più giovani Zinger e Kingshouters, promettenti emergenti nel panorama musicale, che hanno sposato il progetto e daranno vita a uno spettacolo memorabile.

“L’importanza della musica come linguaggio universale ‐ spiega P. Lion ‐ ne fa lo strumento più adatto per creare aggregazione e portatore di memoria. Incrementare la musica ad Alzano ha un valore importante per creare movimento in questa città meravigliosa”. Dello stesso avviso anche Mario Rota, che ha seguito e coordinato la parte della serata dedicata alla musica classica e ai giovani: “Per un musicista è bellissimo suonare nella propria città ed è fantastico coinvolgere i giovani che stanno investendo energie in qualcosa in cui credono”. In prima linea anche le Scuole materne Achille Carsana e Suor Margherita Maria Pesenti di Alzano Sopra che proporranno giochi d’altri tempi, una mostra dei lavori degli alunni, il baratto dei giocattoli, esposizioni del passato, stand e laboratori. Tra le associazioni coinvolte anche la Polisportiva e le diverse associazioni sportive alzanesi come, ad esempio, il Tennis Club Montecchio, il cui presidente Giorgio Bassi ha evidenziato “il valore culturale e aggregativo dello sport, estremamente importante per i bambini”.

Tutte le associazioni organizzeranno momenti e spazi dedicati ai giochi d’altri tempi, molte attività, prove e lezioni gratuite. Così come gratuitamente si sono prestate, tutte le associazioni, i gruppi e le professionalità coinvolte per contribuire non solo a questo evento, ma al più ampio progetto del Kilometro della Cultura. Ha concluso la conferenza il Sindaco Doriano Bendotti sottolineando che "questo progetto resta il patrimonio della città, perché la nostra Alzano ha tutte le carte in regola e merita di essere valorizzata anche al di fuori del territorio nazionale". Segnaliamo che in caso di pioggia rimarranno invariati gli eventi di venerdì 4 aprile e di sabato 5 aprile, i quali si svolgeranno presso l’auditorium Nassiriya. Tutte le altre iniziative verranno spostate al weekend successivo.

VENERDÌ 4 APRILE

Dalle 19.00 alle 24.00 Via Cavour – Alzano Sopra Musica e animazione anni 60/80 a cura del Bar Giò

Dalle 21.00 alle 24.00 Auditorium Nassiriya Musical “L’Amore… quello Vero” a cura della Consulta del Volontariato di Alzano

SABATO 5 APRILE

Dalle 9.30 alle 11.00 Via Cavour – Alzano Sopra Colazione in Contrada – Brioches e latte offerti ai bambini a cura del Bar Giò.

Dalle 10.00 alle 12.00 Cortile scuola materna Achille Carsana Alzano Centro Baratto giocattoli, corsa coi sacchi, biglie d’altri tempi, mostra dei lavori degli alunni

A cura della Scuola Materna Achille Carsana

Mostra fotografica a cura di S. Piccioli

Dalle 10.00 alle 12.30 Oratorio Pesenti (Parco Montecchio) – Nese

Mostra di Franco Luzzana. Paesaggi e ritratti a cura del gran Ducato di Alzano Sopra

Dalle 10.00 alle 12.00 Rotonda del Parco Montecchio – Nese Giocatletica per i bambini a cura dello Sporting Club Alzano

Dalle 14:30 alle 18:00 Oratorio Pesenti (parco Montecchio) – Nese Mostra di Franco Luzzana “ Paesaggi e ritratti”

A cura del Granducato di Alzano sopra

Dalle 14.30 alle 18.30 Via Roma – Alzano Centro Tiro con l’arco

A cura della compagnia dell’arco

Dalle 15.00 alle 16.00 Agriturismo Ardizzone – Nese

Laboratorio di fabbricazione di carta

A cura dell’agriturismo Hobby Farm Ardizzone

Dalle 15.30 alle 18.30 Cortile della Scuola materna Achille Carsana Alzano Centro

Baratto giocattoli, corsa con i sacchi, biglie d’altri tempi, mostra dei lavori degli alunni

a cura della Scuola Materna Achille Carsana

mostra fotografica a cura di S. Piccioli

Dalle 15.30 alle 18.30 Piazza S. Lorenzo e Via Cavour – Alzano Sopra

Esposizioni del passato, stand, laboratori giochi d’altri tempi

A cura della Scuola Materna suor Margherita Maria Pesenti

Con merenda per tutti i bambini

A cura del Club Amici Atalanta Alzano Sopra

Dalle 16.00 alle 18.00 Parco Montecchio – Nese

Giochi: Caccia all’albero e giochi naturalistici

A cura del Cai di Alzano, Marina Curnis, Patrizia Patelli, Sara Brugnetti

Con merenda per tutti i bambini

A cura d Non solo pane

Dalle 17.00 alle 19.00 Via Marconi e Piazza Berizzi – Nese

Torneo di Pirlì e Torneo di scacchi Giochi di altri tempi (Mondo, Trampoli, Corsa con scacchi, Punta e Cul)

a cura della polisportiva e del tagliere di Nese

Dalle 20.00 alle 24.00 Piazza Italia – Alzano Centro

“ Stelle Di Alzano in Musica”

DOMENICA 6 APRILE

Dalle 10.00 alle 11.00 Agriturismo Ardizzone – Nese

Decorazione con pitture e colori vegetali a cura del Agriturismo hobby farm Ardizzone

Dalle 10.00 alle 12.00 Cortile della Scuola materna Achille Carsana Alzano Centro

Baratto giocattoli, corsa con i sacchi, biglie

D’altri tempi, mostra dei lavori degli alunni

A cura della Scuola suor Margherita Maria Pesenti

Dalle 10.00 alle 12.00 Oratorio Pesenti (Parco Montecchio) – Nese

Mostra di Franco Luzzana “Paesaggi e ritratti”

A cura del granducato di Alzano Sopra

Dalle 14.00 alle 18.00 Via Mazzini e via Pesenti – Alzano Centro

Giochi: Bocce, Tennis, a cura del Granducato di Alzano Sopra

Dalle 14.30 alle 15.30 Agriturismo Ardizzone – Nese

Laboratori con le foglie a cura del Agriturismo hobby farm Ardizzone

Dalle 14.30 alle 18.00 Oratorio Pesenti (Parco Montecchio) – Nese

Mostra di Franco Luzzana “paesaggi e ritratti”

A cura del Granducato di Alzano Sopra

Dalle 15.30 alle 18.30 Cortile della Scuola Materna Achille Carsana Alzano Centro

Baratto giocattoli, corsa coi i sacchi, biglie d’altri tempi, mostra dei lavori degli alunni

a cura della scuola materna Achille Carsana

Mostra fotografica a cura di S. Piccioli

Dalle 15.30 alle 18.30 Pizza S. Lorenzo e Via Cavour – Alzano Sopra

Esposizioni del passato, stand, laboratori e giochi d’altri tempi

a cura della Scuola Materna Suor Margherita Maria Pesenti

Con merenda per tutti i bambini

A cura del club amici Atalanta Alzano Sopra

Dalle 16.00 alle 18.00 Via Marconi e piazza Berizzi – Nese

Finale del torneo di Pirlì e del Torneo di Scacchi

Giochi d’altri tempi (Mondo,Trampoli,Corsa con sacchi) a cura della Polisportiva e del Tagliere di Nese

Dalle 16.00 alle 17.00 Sagrato della Basilica – Alzano Centro

Oreste e i racconti con i nonni a cura della Fondazione Martino Zanchi

Dalle 18.30 alle 24.00 Via Cavour – Alzano Sopra

Karaoke, degustazione, animazione, musica anni 60/80

a cura del Bar Giò

Dalle 20.30 alle 22.00 Comune di Alzano – Alzano Centro

Colloquio “Alzano: lo stato dell’arte, le prospettive future. Letture e spunti per il Palazzo Pellicioli del Portone, ora casa municipale”

Relatori: Camillo Bertocchi (Assessore al Governo del Territorio Comune di Alzano), Mariangela Carlessi (Politecnico di Milano), Orietta Pinessi (Università degli Studi di Bergamo). 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Progetto Nevj

    Un plauso all’iniziativa davvero encomiabile e bella. Pensate che Bergamo ha rinunciato ad una iniziativa simile, presenta nel 2007, di 40 km con un percorso permanente. Questa iniziativa. Può diventare uno strumento di marketing del territorio. Unico neo, il tempo …..in bocca al lupo.