BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Fausti ricorda Nosari: “Amico e notaio esemplare per la sua correttezza”

Pierluigi Fausti, già presidente del Consiglio Notarile di Bergamo dal 2007 al 2013, ricorda il notaio Peppino Nosari presidente del Consiglio Notarile, scomparso all'età di 63 anni.

“Ricordo le sue parole nell’ultima assemblea annuale del nostro distretto, tenutasi a fine febbraio, quando nessuno poteva ancora immaginare cosa sarebbe successo. Nonostante il suo atteggiamento comprensivo, o forse proprio a causa di questa sua naturale mitezza, sono risuonati chiari e forti i suoi richiami alla correttezza deontologica ed all’eticità dei comportamenti della nostra professione: fondamenti costitutivi ed essenziali per essere notai”.

Pierluigi Fausti, già presidente del Consiglio notarile di Bergamo dal 2007 al 2013, rimarca “la correttezza professionale necessaria al ruolo che deve svolgere un notaio all’interno della nostra società” per ricordare Peppino Nosari, il presidente del collegio notarile di Bergamo scomparso nella notte tra giovedì 27 e venerdì 28 marzo all’età di 63 anni.

“Nosari era un notaio di tradizione familiare – prosegue Fausti –. Peppino ha accompagnato lo sviluppo e la crescita di Bergamo e della sua provincia con un’attività instancabile, con atteggiamento conciliativo e con tratto rassicurante. Era un uomo generoso e sensibile nei confronti dei più deboli, sia vicini e chi gli è stato vicino conosce la concreta testimonianza che di ha offerto Peppino, che lontani: era lui la vera anima dell’associazione notarile per il Malawi”.

L’aspetto professionale sfuma per lasciare posto al ricordo dell’amico. “Ne ricorderò lo spirito gioviale e autoironico. E le semplici passioni: per la buona cucina, memorabili le cene a casa sua dove inviata un cantautore per allietare le serate. Momenti conviviali piacevolissimi. Infine, non posso non ricordare la sua passione per il calcio, era stato lui stesso un calciatore da giovane, ed in particolare per la sua amatissima Atalanta. Era veramente una persona amabile: io perdo un amico, Bergamo un pezzo di storia”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.