BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Studente morto a scuola Effettuata l’autopsia ma serviranno altri esami

E' stata eseguita nella mattinata di giovedì 27 marzo l'autopsia sul corpo di Abdul Gaye, lo studente 16enne, morto a scuola martedì mattina a Treviglio. Lo staff dei medici ha richiesto nuovi esami.

Serviranno altri esami per stabilire l’esatta causa della morte di Abdul Gaye. Lo hanno deciso i medici che nella mattina di giovedì 27 marzo hanno eseguito l’autopsia sul cadavere dello studente 16enne di Masano, morto martedì mattina all’istituto Mozzali di Treviglio durante una lezione.

L’esame autoptico – disposto dal sostituto procuratore Maria Esposito – è stato effettuato dal medico legale Marco Ballardini e dal tossicologo forense Angelo Groppi, entrambi dell’istituto di medicina legale dell’Università di Pavia.

I nuovi esami richiesti dallo staff medico serviranno per far luce sulle cause della morte dello studente. Abdul, secondo una ricostruzione dei compagni e della scuola, sarebbe stato colto da malore e per un mancamento avrebbe perso l’equilibrio e avrebbe battuto la testa contro la finestra e un termosifone perdendo i sensi. Subito soccorso dallo staff medico dell’ospedale di Treviglio, il 16enne sarebbe poi spirato in ospedale. I medici hanno richiesto ulteriori esami più approfonditi, anche perché Abdul era un ragazzo sportivo e non aveva mai dati segno di accusare dolori.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.