BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Imprese, sindacati e cooperative si confrontano con Gori

I rappresentanti di alcune forze economiche e sociali bergamasche saranno i protagonisti dell' incontro dedicato al welfare, organizzato dal Comitato per Giorgio Gori.

Più informazioni su

 Giovedì 27 marzo, alle 20.45 nella sala del Mutuo Soccorso via Zambonate, 33 confronto, a più voci, sul tema Riprogettare il Welfare:  lmprese, Sindacati e Cooperative sociali insieme per il futuro del sociale.

Intervengono:

Orazio Amboni – Responsabile Welfare alla CGIL di Bergamo;

Giorgio Ambrosioni – Presidente di Confesercenti Bergamo;

Giorgio Gori – Candidato Sindaco del Centrosinistra per Bergamo;

Beppe Guerini – Presidente di Confcooperative Bergamo;

Stefano Malandrini – Responsabile Area Lavoro e Previdenza di Confindustria Bergamo.

“Proseguendo nella riflessione pubblica sul tema del welfare municipale – spiega Giorgio Gori, candidato Sindaco del Centrosinistra al Comune di Bergamo – abbiamo ritenuto indispensabile coinvolgere esponenti del mondo economico e sociale. Dal mondo del lavoro – nelle forme del welfare aziendale, del recupero della mutualità, di un nuovo principio di welfare territoriale – può venire un contributo decisivo al superamento degli attuali limiti del modello di welfare municipale, fondato sulle sole risorse pubbliche”. “L’elaborazione di un nuovo schema, fondato sulla coesione sociale e sulla sostenibilità ostituirà uno dei tratti distintivi della proposta politica del Centrosinistra per la città di Bergamo”.

Al confronto di giovedì prossimo ne seguirà un terzo, centrato sul tema della ‘Partecipazione’.

L’iniziativa indetta dal Comitato Giorgio Gori x Bergamo si concluderà ai primi di maggio, con la presentazione alla città del “Modello Bergamo”, la proposta del Centrosinistra per il welfare municipale dei prossimi anni.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da incredibile

    Un un terzo incontro centrato sul tema della ‘Partecipazione? E cosa ci spiega la democrazia secondo Mediaset, lasciamo stare che è meglio.

  2. Scritto da Formica

    Per i soldi bastava non buttarli con azioni suicide come bergamo città europea della cultura. Per le buone idee che non hanno prezzo ma non si raccolgono per strada o allo stadio, ben vengano gli incontri con le associazioni

    1. Scritto da gianni

      Certo allora non mettiamoci mai in gioco, non rischiamo nulla, tanto non potremo riuscire..con questa filosofia andremo lontano

  3. Scritto da Romilda

    Vedrete come sparira’ nel nulla quando non verra’ eletto sindaco. Tornera’ ad essere il gori invisibile di sempre. Bergamo ha bisogno di un sindaco che viva sempre la citta’, non solo i mesi della candidatura. Optero’ sicuramente per Tentorio … sperando cambi qualche collaboratore.

    1. Scritto da Carlo

      Sono avversario ma condivido tutto il tuo ragionamento. Questa è onestà intellettuale

  4. Scritto da Il Conte Minimo

    Ma se non ci sono i soldi neanche per tappare i buchi delle strade, di cosa stiamo parlando?