BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Per un’altra Europa Bergamo con Tsipras cerca firme in città

Una nuova Europa, con una maggiore giustizia sociale ed economica. E' l'obiettivo del comitato “Bergamo con Tsipras” che raccoglie firma e consensi in città in vista delle elezioni europee, per lanciare il leader del maggior partito di opposizione in Grecia

Una nuova Europa, con una maggiore giustizia sociale ed economica. E’ l’obiettivo del comitato “Bergamo con Tsipras” che raccoglie firma e consensi in città in vista delle elezioni europee, per lanciare il leader del maggior partito di opposizione in Grecia, Alexis Tsipras, come presidente della commissione europea. Il comitato bergamasco, a poche settimane dalla sua nascita, sta proseguendo nella raccolta di adesioni (servono 2500 firme).

Per lanciare l’iniziativa è stata organizzata una conferenza stampa: Sosteniamo Tsipras perchè rappresenta la speranza di poter camabiare questa Europa, in cui ci sono troppe diseguaglianze – ha spiegato Vittorio Armanni, ex consigliere del PRC-, a difesa della trasparenza pubblica, del lavoro e dell’ambiente”.

“Vogliamo riportare l’Europa a un livello di umanità politica per tutti -ha aggiunto Laura Tonoli di Iniziativa Femminista Europea-, con rispetto dei diritti dei cittadini e contro il monopolio delle banche che abbiamo ormai da anni. Tutto ciò anche per dare un futuro alle nuove generazioni”.

Venerdì sera alle 20.45 al Mutuo Soccorso è in programma un’assemblea pubblica per sostenere il progetto, alla quale saranno presenti lo scrittore de La Repubblica Curzio Maltese, l’attivista del Movimento No Tav Nicoletta Dosio, la scrittrice Daniela Padoan e il giornalista Alfredo Somoza.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da bepi

    Le firme per legge vanno raccolte non per la lista, ma per la lista dei candidati. Sicuri che ci siano i nominativi?

    1. Scritto da Gabriella

      Caro Bepi ti informo che per raccogliere le firme per la lista tsipras da tre settimane sono elencati tutti i candidati (20 circa per ogni circoscrizione). I loro C. Vitae sono pubblicati sul sito l’altra europa con tsipras. Gli altri partiti non hanno ancora presentato i loro. Quindi per cortesia informati…nessuno della lista è già in politica, controlla pure. Un caro saluto.

    2. Scritto da preciso

      la lista dei candidati sta pubblicata da due settimane sul sito della lista, che polemica del piffero!

      1. Scritto da bepi

        L’elenco dei candidati nella circoscrizione deve essere scritto sui fogli dove si raccolgono le firme, ovviamente esse devono essere certificate.
        Però ci mancava pure la candidata (già bocciata nel 2009 alle europee) che si è ficcata nei casini in Iraq, venne salvata a carico dei contribuenti e uno ci ha rimesso pure la pelle per salvarla….costei non dovrebbe più farsi vedere in giro per come parla.

        1. Scritto da Marcello

          Giusto!! Lasciamo che i giornalisti facciano i servizi dagli alberghi, magari pagati dagli americani, quando ci sono le guerre, così sapremo di certo tutto meglio!!!

  2. Scritto da carlo

    Era ora di avere un’alternativa, cambiamo l’Europa. Tsipras è una speranza.

  3. Scritto da Gaetano Bresci

    Voterò la lista grazie alla presenza della grande Nicoletta Dosio.

  4. Scritto da Fabio Locatelli

    Finalmente un candidato che critica l’Europa delle banche e dei padroni. Ci hanno affamato abbastanza loro e i loro lacchè del centrodestra, centristi e de centrosinistra,. E’ ora di dire basta!

  5. Scritto da eugenio

    Non faremo la fine della Grecia, viva Tzipras.