BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Meteoriti in rotta sulla terra Tre impatti in Siberia

Oltre il cielo: serie di conferenze/incontri dedicati all’astronomia e all’astrofisica. Nella conferenza del 28 marzo si raccontano i disastri di origine cosmica.

Dal 28 Marzo all’Aeroclub di Bergamo prende il via la manifestazione culturale OLTRE IL CIELO.

Il tema della prima serata è di grande impatto. Alle 21 Si parla di DISASTRI DI ORIGINE COSMICA:Tunguska 1908, Sikhote Alin 1947,Chelyabinsk 2013 – con il relatore Romano Serra del Dipartimento di Fisica Università di Bologna. Guardando il cielo notturno casualmente ci si può imbattere nell’osservazione di una stella cadente o meteora, cioè la “collisione”, con l’atmosfera terrestre, di un corpo cosmico per lo più di piccolissime dimensioni, che viene completamente vaporizzato durante il fenomeno stesso. A volte però il corpo cosmico ha dimensioni ragguardevole, tali da lasciare un residuo solido che chiamiamo meteorite. In casi straordinari però, il corpo cosmico in rotta di collisione con la Terra, è di dimensioni tali da generare disastri e potenzialmente anche estinzioni di massa, come la storia geologica della Terra insegna.

Nella conferenza del 28 marzo, verranno considerati 3 grandi eventi, che casualmente si sono verificati in Siberia.

Il primo, il più importante e distruttivo, è l’evento Tunguska, cioè la più grande catastrofe di origine cosmica che la storia ricordi in epoca contemporanea.

Il 30 giugno 1908 un corpo cosmico, di origine cometaria, di circa 50 metri esplose nei cieli della Siberia centrale, nei pressi del fiume Podkamennaja Tunguska, a circa 8 km di altitudine, liberando un energia pari a circa 1000 bombe atomiche come quella che distrusse Hiroshima, producendo una abbattimento/distruzione di oltre 2 milioni da alberi su di un’area di oltre 2000 chilometri quadrati. Se l’evento, invece di accadere in un’area spopolata, fosse avvenuto 4 ore più tardi, avrebbe potuto distruggere la città di San Pietroburgo e quindi forse la storia successiva sarebbe cambiata: prima guerra mondiale, rivoluzione russa, ecc.. Questo ci può far riflettere sul fatto che potenzialmente siamo sempre “sotto attacco, cioè in qualsiasi momento ci potrebbe essere un corpo cosmico ( in rotta di collisione con la Terra), che a causa di un’orbita peculiare o ridotte dimensioni non è possibile osservare in anticipo!

Il secondo evento che verrà trattato è la più grande pioggia di meteoriti avvenuta il 12 febbraio 1947 sui monti Sikhote Alin ( principale territorio delle tigri siberiane e del famoso cacciatore Derzu Azala, ) non lontano da Vladivostok, all’estremo limite della Siberia orientale. Il corpo cosmico, quasi completamente metallico, si frammentò in diversi pezzi, producendo oltre un centinaio di crateri, il più grande dei quali è di circa 26 metri diametro e profondo 6.

Il terzo evento che verrà trattato è quello verificatosi il 15 febbraio 2013 nella parte sud orientale dei monti Urali nei pressi della città di Chelyabinsk. Un corpo asteroidale roccioso di circa 10 metri di dimensione, esplose a circa 22 km di altitudine producendo un’onda d’urto che mandò in frantumi i vetri delle finestre di quasi tutta la città Quasi 1000 persone furono colpite dalle schegge di vetro o comunque sbattute al suolo rimanendo ferite. Il corpo principale cadde poi in lago presso un la cittadina di Chebarcul, a circa 70 km di distanza.

INFO: info@edutainment360.it, www.edutainment360.it

Tutte le conferenze in programma sono ad ingresso libero fino ad esaurimento posti in via Cavour 30 a Orio al Serio

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.