BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Euro addio, gli italiani hanno nostalgia della Lira Tu la rivorresti? Vota fotogallery

Una indagine di Data Media fa emergere un dato abbastanza chiaro: il 58,1 per cento degli italiani vuole abbandonare l'euro rinfocolando il crescente malumore verso l'Europa dei mercati per tornare alla vecchia Lira. Vogliamo verificare cosa ne pensano i lettori di Bergamonews: votate il nostro sondaggio.

Dopo le elezioni in Francia con la vittoria di Marine Le Pen e della Destra si rafforza la tesi degli Euroscettici italiani. La politica del rigore, per rimettere in ordine i conti dell’Italia, ha rafforzato il malumore anche verso l’Euro. Lo conferma una indagine di Data Media: il 58,1% degli italiani vuole tornare alla cara e vecchia lira

La percezione diffusa è che una delle cause principali di questo malessere sia proprio la moneta unica dell’Europa. Un paradosso se si pensa che l’Italia è uno dei Paesi fondatori dell’Unione Europea e tra i maggiori protagonisti della politica europista.

Ma le tasche degli italiani sono molto sensibili e tra gli obiettivi per contestare il rigore imposto da Bruxelles finisce di mettere nel mirino anche l’Euro facendo crescere la nostalgia per la vecchia Lira.

Anche noi vogliamo verificare cosa ne pensano i bergamaschi, o quantomeno i lettori di Bergamonews, perciò ti invitiamo a votare il nostro sondaggio: tu rivorresti la lira

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da kurt Erdam

    Con la lira ciò che si comprava all’estero si pagava in $ e nel prezzo era implicita una”tassa”pagata agli Stati Uniti(i veri padroni a casa nostra di cui parla la lega),Quando la lira si svalutava di punto in bianco eravamo tutti più poveri,vero si esportava di più perché i nostri prodotti costavano meno,ma la differenza in meno sul prezzo erano i nostri stipendi perché materie prime e petrolio(energia)si pagavano in dollari.Col cambio in € è mancato il controllo del governo sui prezzi

  2. Scritto da La verità fa male

    Con il ritorno alla lira 1) è tutto da dimostrare che ci sarà “spread alle stelle” in ogni caso se ci sarà si possono dirottare i risparmi sui BTP e guadagnarci sopra 2) i prodotti italiani tornano competitivi e possono essere esportati: ma voi del PD siete per caso tifosi della Merkel e della Germania? 3) l’Italia recupera sovranità monetaria e fiscale e i governi hanno quindi ampio spazio di scelte politiche ed economiche senza dover sottostare ai diktat della famigerata “troika”

  3. Scritto da Rimbambimento

    Ma che stanno a dì questi? Quando c”era la lira, il lavoro c’era, le fabbriche erano migliaia, ed erano piene di gente che lavorava, anche con l’inflazione a due cifre.
    Ora con l’euro non c’è più niente. E questi si vantano ancora dell’euro.
    Ma che state a dì?

    1. Scritto da rimbachi?

      Mio figlio, facendo un elementare ragionamento ieri mi ha detto che se torniamo alla lira vuole portare le mancette risparmiate in Svizzera…
      Mio figlio ha 12 anni… e non e’ un genio…

      1. Scritto da Alberto

        Ha solo un genitore che l’ha male istruito in macroeconomia, aiutato dalla tv.

  4. Scritto da daniele bresaola

    dite quello che volete, ma se io ora mi piglio uno spritz a 6 euro e domani diventano 12.000 lire, col cavolo che ti spendo 12.000 lire per uno spritz! chiamatela componente psicologica, i nostri stipendi sono rimasti gli stessi i prezzi sono raddoppiati. per vivere decentemente dovremmo tutti prendere il doppio in busta paga!

  5. Scritto da armando

    La domanda è talmente assurda e provocatoria che non merita risposta. Basta pensare alle prime conseguenze: Inflazione a due cifre, spread a mille….

  6. Scritto da Carlo

    In realtà gli italiani non vogliono tornare alla Lira in quanto tale, vogliono tornare ad un costo della vita pari a quando c’era la Lira,. Che poi la moneta corrente si chiami Lira, Euro, Corona, Scellino, Marco, agli italiani non frega nulla.

  7. Scritto da romanese

    Pura follia: svalutazione stile Argentina nel giro di 6 mesi; chi ha un mutuo vedrebbe schizzare alle stelle la rata, uscendo dai confini ci tropveremmo tassi di cambio improponibili e commissioni a due cifre; importare qualsiasi cosa ci costerebbe più di quanto potremmo guadagnare con l’export. Il problema dell’Italia non è l’Euro, ma l’evasione fiscale e la corruzione..

  8. Scritto da Informarsi

    Basta informarsi,qui potete scaricare gratuitamente un libricino con tutte le risposte.
    http://www.bastaeuro.org/libro/#2

    1. Scritto da Certo Certo

      Vuoi che ti passi il link ad un libricino che spiega quanto è bello strapparsi le unghie degli alluci con la tenaglia ? Su internet si trova di tutto.

      1. Scritto da Informarsi

        Per me puoi strapparti tutto quello che vuoi. Se ti vuoi informare e capire cosa succederebbe uscendo dall’euro li trovi le risposte.Al momento nessuno ,e sottolineo nessuno, ha smentito quanto scritto dal professor Borghi.Potresti essere il primo magari.

  9. Scritto da il polemico

    l’euro è stato pensato per avere una moneta di uguale valore in europa,ma paesi con economie e salari diversi non potranno mai essere simili,quindi chi sta meglio non vuole aspettare l’altro,che per cercare di tenere il ritmo dei primi,fa il passo piu lungo della gamba peggiorando la situazione.non si può nemmeno svalutare per attirare investimenti,quindi o i primi aspettano i secondi,o è meglio uscire,piuttosto come ha fatto ad entrarci con il debito che aveva all’epoca?’mahh

  10. Scritto da Laura

    Se quattro bischeri vogliono tornare alla liretta, che almeno lo facciano quando avrò finito di pagare il mutuo, perchè senza l’euro torneremo a veder galoppare i tassi d’interesse e quindi la nostra rata mensile da pagare alla banca. No alla lira.

  11. Scritto da Claudio

    Le mafie, la corruzione e l’evasione fiscale (le tre principali cause di dissesto italiano) non c’entrano niente con l’euro. Ci vuole più Europa e meno Italia.

  12. Scritto da si mac

    va bene l euro ma il rapporto pazzesco1936,27 fatto ai tempi di prodi è da suicidio!
    a questo punto usciamo svalutiamo soffriremo all inizio poi il boom

    1. Scritto da Pietro

      Non c’era niente di pazzesco , il calcolo è stato semplicemente un …. calcolo , basato sui valori del momento rispetto alle altre monete. Che poi nessuno in italia abbia controllato il passaggio all’euro (come invece han fatto in altri paesi) è un dato di fatto e la mattina dopo per es. le pizze da 5.000 lire sono diventate 5 euro invece che 2,5 . In una notte !!!!!!

  13. Scritto da Pet

    Non abbiamo più sovranità,cio vuol dire che dobbiamo andare a chiedere gli € a chi li vende,inoltre ci intimano di non spenderli.

    1. Scritto da Salvinizzato h24 ?

      Premio nobel per l’economia ? Ma che cavolo vuol dire il tuo ragionamento ? Forse che se ci fosse la lira tu stampi un po di lire a piacere e non succede niente all’inflazione, al debito, alla fuga degli investitori esteri, alle banche, all’economia e alla capacità delle altre monete di comprarci ? Ma di cosa stai parlando ?

  14. Scritto da Piero Nava

    Il ritorno alla lira?!? Pura follia!!!

  15. Scritto da No euro

    Finalmente gli italiani cominciano a capire che l’euro non è polenta

  16. Scritto da baz

    ma neanche per idea

  17. Scritto da Giacomino Leopardi

    Chi ha meno di 30 anni nonsi r5icorda nemmeno cosa sia la Lira!!!!!!!!

  18. Scritto da Alberto

    Purtroppo duole constatare (a causa anche dei media che scientemente camuffano questo tema) che la maggioranza non ha la minima cognizione di causa su questo argomento ma parla solo per partito preso, pro-lira o euro che sia. Non si ha insomma la minima idea di cosa significhi avere o meno la sovranità monetaria, e tutto quel che concerne il conseguente “debito” pubblico.

    1. Scritto da pil

      Forse perche’ se tornassimo alla lira (la lira e non la sterlina o il marco) vedremmo svalutazione galoppante e pil in caduta libera?

    2. Scritto da Jennifer

      E quindi ? Dobbiamo accontentarci del dono divino di poter disporre del sig. Alberto che sa tutto ?

      1. Scritto da Alberto

        Spiace anche notare come si preferisca il dileggio e la presa per i fondelli invece di approfondire argomenti e discussioni. E’ solo questione di tempo, comunque.

    3. Scritto da La verità fa male

      Il Giappone naviga da anni con il secondo debito pubblico del mondo (più alto anche di quello italiano) ma siccome ha la sovranità monetaria nessuno se ne preoccupa più di tanto. Nei manuali più semplici di economia insegnano che una nazione per uscire da una crisi può manovrare con due strumenti: la politica monetaria e quella fiscale. L’Italia non ha niente (non ha politica monetaria ed è soggetta al fiscal compact) quindi non potrà mai risolvere la sua crisi, se non esce dall’euro

      1. Scritto da aris

        Ci spieghi cosa succede e quali sono i benefici se usciamo dall’ euro? Forse per te che hai qualche milione di Euro in Svizzera conviene (avere in Italia una bella Liretta svalutata che ti farebbe molto più ricco qui). Per noi comuni mortali invece solo svantaggi.

      2. Scritto da Che Pasiensa

        L’immane , immensa differenza tra il debito pbblico giapponese e quello italiano è che quello giapponese E’ INTERAMENTE IN MANO AI GIAPPONESI e non per il 50% agli investitori esteri come quello italiano . Sovranità monetaria da noi vorrebbe dire fare inflazione e altro debito , prima ancora di chiederle chi le darebbe i soldi le chiedo cosa farebbe se il 50% estero scappasse spaventato dal certo incremento del debito. Con cosa paga pensioni e stipendi ? Passa lei ?

  19. Scritto da cives

    è una bufala stratosferica. i guai del paese non dipendono certo dalla moneta, lira o euro che sia, che è un semplice strumento.

    1. Scritto da aris

      Conviene solo a chi ha depositi in Euro all’ estero, industriali di ottica corta e a chi ha debiti. Per noi lavoratori e piccoli risparmiatori sarebbe un salasso e non risolverebbe manco un problema.. La gente non ha capito che se svaluta la Nuova Liretta d’ Italia a catena svalutano altri Paesi, per cui di fatto torniamo alle condizioni attuali. Con costi finanziari a due cifre, cmque insopportabili x le aziende e per chiedere mutui=crollo immobiliare. Teniamoci l’ Euro e cambiamo politica

    2. Scritto da deficitspending

      Studiare, prima di digitare, please…

    3. Scritto da clara

      i guai dipendono da chi al potere continua a mangiare, mangiare, mangiare .. RA45

  20. Scritto da mario59

    Assolutamente no…abbiamo una delle monete più forti al mondo e vogliamo tornare alla lira… con le tempeste finanziarie che ci sono da qualche anno a questa parte, per paragonare lira all’euro sarebbe come voler attraversare l’Atlantico in tempesta, con un canotto piuttosto che su un transatlantico…praticamente invece di soffrire il mal di mare, finiremmo in fondo al mare.
    Solo gli industriali trarrebbero interesse nel poter sfruttare una moneta con inflazione a due cifre.

    1. Scritto da Sapevatelo

      Bingo!!!!! Hai colto esattamente nel segno. Abbiamo una moneta forte. Troppo forte. Il punto é che troppi di voi credono,sbagliando,che questo sia un vantaggio quando invece é esattamente l’origine del problema.

      1. Scritto da mario59

        ah si…illuminaci allora e spiega ai troppi che sbagliano quali vantaggi porta a una Nazione, avere una moneta debole..per quanto ne so io i paesi che hanno una moneta debole, sono messi molto peggio dell’Italia…di certo avere la moneta debole favorisce l’esportazione, e questo piace molto agli industriali, ma quando si tratta di importare energia e tecnologia a quel punto a costi esorbitanti, gli effetti negativi li fanno ricadere su tutti i cittadini non sugli industriali.

      2. Scritto da aris

        Chissà perchè i tedeschi con l’ Euro vanno a gonfie vele. Mai venuto il dubbio che siamo noi che sbagliamo scelte politiche /industriali/sociali che abbiamo problemi indipendentemente dalla valuta? Tra laltro l’ Italia importa tutte le materie prime + petrolio + gas per cui i costi aumentano in proporzione alla lira svalutata. In 2-3 anni ci mangeremmo il presunto vantaggio competitivo della lira svalutata, riallineandoci ai costi degli altri Paesi. Senza contare i maggiori costi finanziari.

      3. Scritto da Giorgio

        Per tanti anni l’abbiamo avuta debole e dall’estero ci hanno comprato l’apparato produttivo per un tozzo di pane .

  21. Scritto da Luciano Avogadri

    Mi sembra il malato che cambia il termometro per sperare di trovarne uno che gli dice che non ha la febbre.

  22. Scritto da MARCO ARLATI

    siamo alla follia! il ritorno alla lira significherebbe una catastrofe sotto tutti i punti di vista. L’euro è una moneta forte e giusta! il problema è che negli anni non si sono fatti gli STATI UNITI D’EUROPA. è un problema politico, non della moneta!

    1. Scritto da Sapevatelo

      Ti sei risposto da solo. L’euro é una moneta forte. Non ti sei mai chiesto come mai quando avevamo una moneta debole ci fosse una crescita economica più che accettabile nonostante avessimo già allora debito pubblico,corruzione,casta etc? La risposta é facile. Basta aver voglia di vederla.

    2. Scritto da mario59

      Esatto Marco…mi trovo pienamente d’accordo con il tuo pensiero.

  23. Scritto da nino cortesi

    Euro, con Europa diretta dal M5*.

    1. Scritto da Luciano Avogadri

      Chissa’ perche’ mi viene in mente il quadro “La Parabola dei ciechi” di Pieter Bruegel.

  24. Scritto da Luca

    Se tornasse la lira dubito in un adeguamento degli stipendi corretto, secondo me chi prende 1000 euro andrebbe a prendere un milione di lire…

    1. Scritto da mario59

      Bravo Luca…tra i pochi che hanno capito che non è l’euro che ci ha fregati, ma chi ne ha approfittato ritoccando i prezzi al rialzo senza che nessuno glielo impedisse…solo gli stipendi non sono stati rialzati..tornassimo indietro, tranquillo che troverebbero il modo per riaggiustare gli arrotondamenti, sempre a svantaggio di chi non può decidere l’ammontare del proprio stipendio.
      Ma purtroppo la maggior parte della gente non lo capisce e probabilmente non lo capirà mai.

  25. Scritto da cua de paja

    Non è questione di lira, euro, palanche o sghei è il potere di acqusto che si è dimezzato in 10 anni … stesso stipendio, doppi prezzi, doppie tasse e metà lavoro disponibile. E’ questo che ci ha fregato

    1. Scritto da angilberto

      Brao cua de paja. E ora svegliamoci perche i tempi sono cambiati. Via i politici incapaci che ancora si annidano a Roma dopo 30 anni di fallimenti e ruberie. Via o in galera i ricchi ladri che non hanno pagato le tasse facendole pagare sempre e doppie ai poveri cristi….

  26. Scritto da 'O Genio

    Ma sì date retta al quasi premio Nobel e Grande Economista salvini . Lui ha capito tutto , quando i suoi stavano al governo per anni a devastare l’italia insieme agli amici berlusconiani lui intanto “capiva” . Ha messo a punto un filtro magico a base di acqua del po con il quale il debito SPARISCE , le pensioni si pagano da sole e l’apparato industriale riparte come un missile . Ah , tasse zero, ovviamente, se no che filtro magico è ?

  27. Scritto da ugo

    Altro che lira o euro bisogna eliminare i parassiti grandi e piccoli che siano, imbroglioni e nullaface ti mantenuti.

  28. Scritto da IdeaDemenziale

    Metà del ns debito pubblico è in mani straniere , secondo voi uscendo dall’euro e continuando ad incrementarlo (è quello che accadrebbe e si vorrebbe fare) quelli ci finanziano ancora ? Con quei soldi si pagano stipendi, pensioni investimenti , infrastrutture ecc. Con una lira svalutata dall’estero ci comprano anche le mutande. Uscire dall’euro è un’idea da DEMENTI, vuol dire disastro finanziario ed eonomico. Bisogna migliorare l’unione europea altro che barzellette.

  29. Scritto da Ebbasta !

    Ma come è possibile attribuire tutti i mali all’euro quando il suo unico vincolo proprio è quello di impedire il dissesto dei bilanci e dell’economia ? E’ colpa dell’euro se PDL e LEGA hanno incrementato il debito , se ne sono fregati delle riforme , dell’economia e dell’apparato produttivo ? E’ colpa dell’euro la globalizzazione dell’economia/finanza senza globalizzazione dei diritti ? Bisogna proprio essere imbecilli. Uscendo meritiamo di fallire ed è quello che accadrebbe.

    1. Scritto da mario59

      Esatto …uscire dall’euro farebbe solo l’interesse di chi specula mentre l’economia del paese, andrebbe definitivamente a fondo…portando alla fame nel vero senso della parola, decine di milioni di persone che oggi faticano ad arrivare a fine mese, ma ancora ci arrivano.
      Ribadisco… uscire dall’euro è indubbiamente una follia…sarebbe come segare il ramo sul quale si sta seduti.

  30. Scritto da giovanni ametrano

    con un biglietto da diecimila nel portafogli ci si sentiva un re…

    1. Scritto da Eh Sì

      Dopo di che hai votato berlusconi e bossi.

  31. Scritto da La verità fa male

    L’Unione Sovietica Europea è economicamente dannosa per l’Italia (noi siamo “contribuenti netti”: versiamo molto di più di quello che abbiamo ricevuto in cambio); a Bruxelles è piena di carrozzoni costosissimi e di burocrati incompetenti strapagati; non conta niente a livello mondiale (la Russia si è ripresa la Crimea fregandosene di tutte le lagne degli euroburocrati); infine taccia di razzismo e fascismo leaders come Farage o la Le Pen democraticamente votati dai loro popoli

    1. Scritto da La Verità de Che?

      Non dire stupidaggini apocalittiche , la BCE indirettamente e la UE hanno comprato titoli di stato per centinaia di miliardi . Senza quelli saresti in giro con le pezze al c…… . Che c’entra la russia del tuo amico putin ? Vorresti che la ue gli dichiarasse guerra? A voi berlusconiani dopo aver devastato l’italia serve la solita bufala per sottosviluppati per poter dar le colpe a qualcosa d’altro . I paesi gestiti decentemente se ne fregano di euro o non euro.

      1. Scritto da La verità fa male

        Mi cadono le braccia a leggere commenti come questo! 1) la B.C.E. e le banche che hanno sottoscritto titoli di Stato italiani da fine 2011 a inizio 2013 (a prezzi bassi e a tassi alti) tra plusvalenze e cedole hanno realizzato utili del 15-20%, altro che salvarmi dalle “pezze al c…”, lo hanno fatto per loro interesse e basta 2) la U.E. non deve dichiarare guerra alla Russia ma essendo impotente, che almeno si astenga da ridicole “esibizioni muscolari” delle quali Putin se ne frega

        1. Scritto da aris

          Bisogna dirti di sì per una nota regola.

        2. Scritto da Terenzio

          A me cade altro leggendo i tuoi commenti. Senza quegli acquisti saresti FALLITO come stato e saremmo tutti in mezzo ad una strada ! E hanno portato i titoli ormai a valori di tasso che consentono di guardare avanti. Invece di farti cadere le braccia apri gli occhi almeno sulle cose macroscopiche !

  32. Scritto da Michela

    Con € sono cominciati i prob.
    La rivorrei la lira ma con i prezzi giusti! Non raddoppiati come quando é arrivato €

    1. Scritto da Bruno

      Idee confuse mica da ridere , eh Michela ? I problemi sono cominciati con PDL e Lega (la data è molto vicina) , per i paesi gestiti in maniera appena decorosa l’euro non ha creato nessun problema . L’incremento del debito, la mancanza totale di riforme e di iniziativa economica/industriale, l’evasione e la più totale tolleranza della corruzione sono state il problema . Anni di gestione di incapaci dediti agli affari propri sono stati il problema. Il resto è aria fritta.

      1. Scritto da La verità fa male

        “i paesi gestiti in maniera decorosa non hanno avuto problemi” infatti Portogallo e Grecia sono stati a un passo dal fallimento, l’Irlanda ha avuto grossi problemi, in Belgio la banca Dexia è stata salvata dal governo, la Francia ha appena perso la mitica “tripla A” e le sue banche non se la passano benissimo, Catalogna e Scozia vogliono la secessione, Front National e UKIP sono al 20% ecc …. ma non è colpa dell’euro, tutta colpa di Berluska e della Lega??

        1. Scritto da aris

          Il Portogallo, l’ Irlanda e la Spagna (che t sei dimenticato) stanno già risolvendo i loro problemi. Il Belgio ha dimezzato il debito pubblico in pochi anni. L’ Islanda ha sitemato le finanze in tre anni. Le triple A le lascio alle agenzie di rating che fino a 1 secondo prima la davano alla JP Morgan poi fallita. Lasciamo secessionare Scozia e Cataluna che poi m vien da ridere. In Italia la colpa è di +30 anni di ignavia politica (di cui 22 con presenza Berlusca: coincidenza?)

        2. Scritto da Peppermint

          Germania , Francia, Olanda, Austria, Danimarca, Finlandia ecc o per te sono ben gestiti la grecia (evasione quanto in italia) o il portogallo che per altro non ha uno straccio di apparato industriale ? Tra l’altro sarebbe meglio non facessi confusione tra crisi bancaria mondiale e crisi dei paesi con i conti in disordine.

  33. Scritto da Luca G

    Sìììì torniamo alla lira, tutti nel Paese dei Balocchi!

  34. Scritto da Colombo Maurizio

    sono d’accordo magari cambia qualche cosa

    1. Scritto da mario59

      Ah beh…se è solo per quello si può cambiare anche negativamente…a sentire te l’importante è cambiare…al ghè mia mal

    2. Scritto da Eh Sì

      Magari, come tutti noi, ti ritrovi in piazza a sbattere le padelle o in coda alla Caritas per un piatto di minestra . L’hai preso per un gioco di società ?

  35. Scritto da mario

    L’euro ci ha portato solo fame e miseria, i prezzi sono tutti raddoppiati e triplicati i Politici se ne sono sempre Fregati di tutto, compreso la manovra fatta da monti , quando mancavano ancora due mesi per convertire Lira – Euro.BASTA ILLUSUIONISTI, BASTA POLITICI che fanno di tutto per ROVINARCI ridateci i soldi TOLTI

    1. Scritto da daniela

      Luoghi comuni, i suoi. Prendevo 1400mila L. al mese quando siamo passati dalla L. all’€ ora, prendo 1400€, da contratto nazionale. Non arrivavo alla fine del mese prima per due “eventi”: aumento strtosferico e improvviso del costo del gas, raddoppio dell’affitto (da equo canone a patti in deroga), eravamo con lira e fu per me una stroncatura. E non ci arrivo ora con l’€. Per favore, scendiamo dal pero.

    2. Scritto da mario59

      Scusa Mario, e secondo te tornando alla lira ci restituirebbero i soldi che ci hanno tolto…? al massimo riuscirebbero a inventare il modo per levarcene degli altri sfruttando a loro vantaggio gli arrotondamenti…in più avremmo una moneta (la lira) che non reggerebbe minimamente il confronto sui mercati internazionali, in pratica chi ha due risparmi, li vedrebbe dissolvere nel giro di poco tempo come neve al sole..una moneta debole serve solo a chi ci specula e non al popolo.

      1. Scritto da Autarchia

        E che ci frega dei mercati internazionali? Abbiamo il mare per il pesce, le pianure per la frutta e la verdura, le stalle per la carne, i musei per la cultura. È il dolce.
        Siamo italiani, il centro del mondo. Mica siamo barbari come quelli del nord. Produciamo per il mercato interno. Stop a prodotti tedeschi, giapponesi e cinesi. Sappiamo produrli da soli.
        Frontiere e tasse d’importazione così li freghiamo tutti

  36. Scritto da max

    ridateci i Nosri soldi le nostre amate Lire Tolte in modo illegale dalle tasche degli Italiani dall’allora ex Premier Monti, non ci siamo dimenticati di Questo Grande Furto, soldi guadagnati da Tantissima Gente con Grandissimi Sacrifici, poi tolti con Grande astuzia dal Tecnicoa dicembre ,quando mancavano ancora due mesi per la conversione, ATTIVIAMOCI TUTTI nella protesta per riavere i Nostri soldi,BASTA AVVOLTOI, rivogliamo la LIRA, via dall’Euro SUBITO

    1. Scritto da angilberto

      Ma non diciamo scemenze. E’ l’Italia che deve essere ribaltata compresi gli italiani. Se restassimo da soli non dureremmo un anno! Sveglia, indietro non si torna più, i tempi sono cambiati e la Liretta è morta.

      1. Scritto da ma

        ma che stai a di, Le persone attente non sono mai cambiate, sono solo i furbi Politici che ci hanno fatto credere ILLUSIONI, via subito da ste moneta, i Francesi ci stanno pensando altri Stati pure, La Svizzera per ben due volte ha detto NO, IMITIAMO i Saggi Governi basta DEPREDARCI, BASTA COLLASSARCI, il nostro stipèendio ora è la metà, non ti sei mai accorto ?

        1. Scritto da aris

          Si così facciamo come l’ Argentina (in barba alle c…..te sparate da Grillo), che è passata al peso svalutatissimo, è al disastro economico. I prezzi son di fatto dollarizzati, rendendo inutile il passaggio al peso. Simile la Russia: valuta locale rublo, ma tutti comprano Dollari o Euro. Succederebbe lo stesso da noi. Ci Eurizzeremmo in un paio di anni. Tra l’ altro ti voglio vedere comprare Iphone, Ipad, Smart TV (importati) con la liretta..E fare vacanze a NY, Miami, Parigi, Londra ecc

        2. Scritto da Come No

          Il passaggio all’euro senza nessun controllo (in altri paesi sì) , la corruzione , l’evasione fiscale (magari anche la tua) , il debito a gogò ,quasi 10 ani di Pdl e Lega dediti alle cadreghe e agli affari loro , l’assenza totale di politica economica e produttiva sono colpa dell’euro ? Non far ridere il polli . In europa vogliono semplicemente i conti in ordine che dovresti volere anche TU in Italia !!!

    2. Scritto da Eeehh ?

      Cosa c’entra Monti col dissesto economico di questa nazione fatto da tanti anni di governo di LEGA e PDL ?

  37. Scritto da ugo

    il problema e che se la valuta rimane quella dell´ euro non cambia niente.