BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Elezioni, Gargano presenta “L’altra Bergamo”: “Non sarò il signor no”

“L'Altra Bergamo”. Altra rispetto a quella di Franco Tentorio, di Giorgio Gori e di tutti gli altri candidati in campo alle elezioni cittadine. Rocco Gargano presenta la lista e le idee del progetto elettorale, rigorosamente di sinistra, alternativo alle coalizioni di centrodestra e centrosinistra. L'obbiettivo? Mettere in difficoltà gli avversari sul piano programmatico. I fondamenti della sfida politica sono nel manifesto sottoscritto da circa una trentina di persone per sostenere la candidatura di Gargano.

Più informazioni su

“L’Altra Bergamo”. Altra rispetto a quella di Franco Tentorio, di Giorgio Gori e di tutti gli altri candidati in campo alle elezioni cittadine. Rocco Gargano presenta la lista e le idee del progetto elettorale, rigorosamente di sinistra, alternativo alle coalizioni di centrodestra e centrosinistra.

L’obbiettivo? Mettere in difficoltà gli avversari sul piano programmatico. I fondamenti della sfida politica sono nel manifesto sottoscritto da circa una trentina di persone per sostenere la candidatura di Gargano. “Vogliamo fare proposte controcorrente, nell’interesse dei cittadini e non dei poteri forti come avvenuto fino ad oggi – spiega durante la conferenza stampa di presentazione -. La lista si chiama “L’Altra Bergamo” perché secondo noi la città non è quella rappresentata da Gori e Tentorio. Sia chiaro, non vogliamo essere “signor no”, abbiamo ottime proposte nell’ottica dell’ambiente, della casa, della mobilità dolce, dell’urbanistica. Riduzione delle volumetrie previste dal piano di governo del territorio, nessuna espansione illimitata dell’aeroporto. Sulle politiche della casa: il Comune ha 200 immobili che non utilizza perché non ha i soldi per sistemarli, poi magari sposa campagne inutili e fallimentari come Bergamo capitale. Serve ripensare e potenziare il trasporto pubblico, scoraggiare la mobilità privata. Valorizzare i mercati di quartiere e a chilometri zero, le risorse locali. I turisti devono sapere cosa fare a Bergamo e non solo che esistono le Mura per farci una passeggiata. Abbiamo molte iniziative che fanno sognare, ma non sono sogni perché sono già state fatte altrove. La nostra sarà una campagna propositiva”.

Gargano non risparmia critiche, anche pesanti, agli avversari. “La migliore qualità dell’amministrazione Tentorio è anche il suo peggior difetto: non ha fatto nulla. Ha riconsegnato la città così come l’aveva ricevuta. Gori? Non è digeribile. E’ stato, legittimamente, un collaboratore di Berlusconi. Ha fatto il direttore di rete con televisione spazzatura, con programmi anche politicamente orientati. Senza dimenticare le trasmissioni che hanno condizionato male culturalmente questo paese. Si è sempre disinteressato di questa città, salvo poi voler diventare parlamentare: non ci è riuscito e ha scoperto l’amore per Bergamo. Si sta muovendo solo in un’ottica di potere, Sta radunando più liste possibile solo con l’obbiettivo di vincere: dai ciellini di Mario Mauro alla sinistra molle e inoffensiva di Sel. Non è assolutamente credibile”.

E in caso di ballottaggio “la mia idea sarebbe di non appoggiare nessuno. Però non dipende solo da me, dovremo confrontarci. E poi, chissà, magari al ballottaggio ci andiamo noi”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Nawal

    Finalmente un candidato e una lista di Sinistra! Questo Gargano parla dei problemi concreti. Quello che mi interessa di + è la CASA. Con la crisi i poveri aumentano. Vanno assolutamente sistemate le 250 case popolari tenute sfitte da Tentorio (magari per venderle e fare cassa). Nessun altro ha sollevato i problemi legati alla crisi economica. IO LO VOTO

  2. Scritto da pavel

    Gargano è l’unica speranza di vittoria…per Tentorio (che difatti è corso sorridente ad abbracciarlo)

    1. Scritto da preciso

      Caro pavel c’è in giro anche una foto di Gori che stringe la mano a Tentorio, infatti con la candidatura di Gori Tentorio non ha speranze di vittoria ma certezze.

    2. Scritto da Lorenzo

      Perché credi che chi voti Gargano se non ci fosse voterebbe Gori?? Piuttosto si astiene… o almeno io farei cosi ma ti garantisco che molti la pensano come me,quindi evitiamo di dire che sarà lui a far perdere Gori

  3. Scritto da arturo

    Bene non devo più astenermi, voterò Rocco Gargano. Gori è un saputello ex berlusconiano insopportabile. A me sta cordialmente sugli zebedei.
    Ora la sinistra ha un candidato credibile ed è appoggiato dalle forze che da sempre sono la sinistra in cittò e da uomini e donne validi. Il PD va verso il centro pazienza, auguri.

    1. Scritto da barbara

      e vai!!!!!!!!!!!!! voglio vedere che percentuale raggiungerete!!!!!!!!!!!!!!!!!! la sinistra (sel??) cerchi di raggiungere una percentuale accettabile!!! alle ultime elezioni politiche il PD avrà anche perso il 5% ma SEL cosa ha fatto?? grazie per aver “bruciato” Bersani e costretto ad alleanze non auspicate….infatti siete ancora opposizione

  4. Scritto da Vanessa Cornolti

    Gargano chi ? Quello che oggi vedo su tutti i giornali stringere la mano a un Tentorio tutto sorridente per avere un alleato come lui che lo farà vincere ? Mille volte meglio Gori di uno che pensa solo a dire dei NO (a dispetto di quello che vuole fare credere). Sono di SINISTRA e voto GORI !

    1. Scritto da Lorenzo

      Senza se e senza ma, coerenza (Sinistra-Gori) e mentalità. cit Ultrà Atalanta

    2. Scritto da Rossovivo

      Se uno è di sinistra non vota certo Gori.
      Gori l’uomo delle reti di Berlusconi. Colui che ha plasmato col grande fratello e l’isola dei famosi il brodo di cultura del berlusconismo.
      Ma in fin dei conti voi del PD avete detto per anni che la sinistra facev schifo, avete incoronato un democristiano come Renzi e ora siete ancra qui a fare confusione dicendovi di sinistra, siete al massimo dei centristi riformisti (molto moderati(.

      1. Scritto da Vanessa Cornolti

        “voi del PD” ? Chi le ha detto che sono del PD. Io sono di SINISTRA e GORI mi piace perché è IL volto NUOVO della politica bergamasca. L’unico in grado di ridare vita ad una città stanca.

        1. Scritto da che simpatica

          Ahahahahahahahahahahahahaha

  5. Scritto da per la precisione

    Eccone uno che dice di essere di sinistra e poi fa di tutto per far vincere la destra. Ma, Gargano, non è lo stesso che, dieci ani fa, in circoscrizione (da consigliere DS) faceva comunella e sosteneva il presidente della circoscrizione di Forza Italia ? Il cerchio si chiude…

    1. Scritto da Parole in libertà

      Funziona bene la macchina dei sostenitori-commentatori di Gori, ai quali evidentemente piacciono le bugie.
      Informati meglio e non dire sciocchezze: Gargano al Presidente della Circoscrizione di Forza Italia fece vedere i sorci verdi

    2. Scritto da giovanna

      Una cosa è certa che nell’ultimo governo il PD stava assieme a Berlusconi e ora sta con Alfano. Quindi da che pulpito la predica.
      La destra l’ha già fatta vincere chi ha candidato Gori, e chi ha fatto le primarie tagliando fuori la sinistra (esclusi gli inesistenti di SEL).
      Molti sono stati tagliati fuori ma oggi il PD elemosina i voti resuscitando IdV, PSI (craxiano), e persino un pezzo di ex di Berlusconi (quelli di Mauro). Cosa centra con questi la sinistra?

    3. Scritto da duliamo ergassia

      ah perché Gori é di sinistra?

      1. Scritto da albe

        NO. GORI è UN BERLUSCONIANO almeno DA QUANDO IDEAVA LA TELEVISIONE SPAZZATURA PER MEDIASET (es. GRANDE FRATELLO). SENZA PARLARE DELLA VILLA MILIARDARIA IN CITTà ALTA.

  6. Scritto da fabrizio

    Tipico esempio di benaltrismo di sinistra.

  7. Scritto da Fabio

    Bene ora so chi votare, Gori proprio non mi va giù. Non centra nulla con il centrosinistra.idee molto confuse!

  8. Scritto da fabio

    IO VOTERO ROCCO GARGANO. LA VERA SINISTRA. GORI è UN MILIARDARIO.

    1. Scritto da per le precisione

      Gargano invece è un operaio della Dalmine…Suvvia è un avvocato che lavora nello studio di famiglia avviato dal padre…

  9. Scritto da wiw

    Temo sia troppo bello perchè diventi realtà…ma la speranza .. vero è che tento e gori sono capi grigi.

  10. Scritto da nino cortesi

    Lo zerovirgola uno dei mali italiani.

    1. Scritto da Lorenzo

      Se gli zero virgola sono dei problemi su una scala da 1 a 100 significa che siete messi proprio male ahahahah

    2. Scritto da giorgio

      Lo vedremo dopo il 25 maggio quanto conta, ma i problemi dell’italia non li può avere creati chi è stato sempre all’opposizione, ma chi ha governato. Punto!

  11. Scritto da paolo

    Bravo Rocco! la sinistra bergamasca sarà ben rappresentata! Viva L’Altra Bergamo!

  12. Scritto da Anna

    Bene una buona notizia, aria fresca in questo mortorio di città….