BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

De Luca e il Tanque Denis stendono il Livorno: l’Atalanta vince e sogna fotogallery

Con un gol per tempo della coppia d'attacco i nerazzurri si sbarazzano senza troppi patemi di un Livorno sempre più pericolante. E' la quinta vittoria consecutiva per gli uomini di Colantuono che eguagliano così il record della stagione 1990-'91.

Più informazioni su

Vincere per continuare a sognare. Era questo l’imperativo in casa Atalanta in vista del match di mercoledì sera con il Livorno, arrivato sotto le Mura in cerca di punti-salvezza. Compito rispettato in pieno dagli uomini di Colantuono che non stendono i toscani, centrano la quinta vittoria di fila eguagliando il record della stagione 1990-’91 (era la Dea di Bruno Giorgi) e, cosa ancor più importante, si avvicinano ancora di più alla zona-Europa. Un sogno, appunto, per Bergamo e per i bergamaschi.

Contro i labronici la gara è stata più facile di quanto i nerazzurri si potessero aspettare. Colpa di un Livorno mai pericoloso e di una difesa, quella nerazzurra, sempre attenta e puntuale che, nonostante la squalifica di Benalouane e l’avvicendamento Lucchini-Stendardo (per via del turnover), non ha concesso nulla al duo Paulinho-Emeghara. Al resto hanno pensato il solito immenso Bonaventura, che sulla fascia sinistra ha fatto quello che voleva, un ottimo Estigarribia, un centrocampo ben assortito grazie alla collaudatissima coppia Cigarini-Carmona e, soprattutto, il duo al quale è stato affidato l’attacco: prima De Luca, con il suo secondo gol in campionato, e poi il Tanque Denis, all’undicesimo centro, hanno steso il Livorno consegnando ai nerazzurri un altro grande risultato.

Ora i punti in classifica sono 43. Con gli stop di Lazio e Parma (e in attesa di sapere quanto farà l’Inter giovedì sera con l’Udinese) la zona-Europa League si avvicina ulteriormente per i bergamaschi: oggi è a 4 lunghezze. Non una sciocchezza, soprattutto se si pensa che in lotta per l’ultimo posto europeo ci sono squadre ben più attrezzate dell’Atalanta, ma nemmeno un’infinità. E con il calendario che sorride agli uomini di Colantuono (sabato c’è il Bologna, poi il Sassuolo in casa) sognare per la Bergamo nerazzurra non è un reato.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da nino cortesi

    Mattone su mattone la squadra continua a migliorare.
    Il Bologna senza Diamanti qualche problema ce l’ha.

  2. Scritto da Mario

    Ora ci divertiamo ogni domenicae voliamo sempre più sù

  3. Scritto da Peter Anderson

    Ottimo momento dell’Atalanta! Se passa l’esame Bologna che è affamatissima di punti allora sì che si potrà sognare! Comunque complimenti per le 5 vittorie di fila e bravo Percassi che ha tenuto duro ed ha tenuto Colantuono nonostante i momenti difficili della prima parte del campionato. Atalanta: CONGRATULATIONS! E facci sognare!

  4. Scritto da Vito

    Stasera si perdeva…un tapiro e’ in arrivo…

    1. Scritto da nino cortesi

      E’ scaramanzia, prima della partita.
      Il contrario di chi dice che si vince, prima della partita.

      1. Scritto da gigi

        allora , il M5S alle prossime elezioni : 51%

  5. Scritto da nino cortesi

    E chi ci ferma ora.
    Una sdraio per Consigli.