BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Beato Tommaso da Olera Sabato si inaugura la prima cappella

Si terrà sabato 29 marzo alle 10 alla Fondazione Martino Zanchi di Alzano Lombardo, l’inaugurazione della Cappella dedicata al Beato Tommaso da Olera, alla presenza del vescovo monsignor Francesco Beschi.

Una nuova Cappella per la Casa di Riposo di Alzano Lombardo. La costruzione del luogo di preghiera, il primo nel mondo dedicato al Beato, fa parte di un più ampio progetto di miglioramento avviato dalla Fondazione Zanchi, realtà sempre attenta a migliorare la propria accoglienza e per essere una Residenza Sanitaria Assistenziale sempre più valida ed efficiente, un ambiente in grado di far fronte ai bisogni del territorio, ma soprattutto di chi vive la propria quotidianità all’interno di questo spazio.

Questa opera rientra infatti in un progetto di riqualificazione più ampio volto a rendere la Casa di Riposo più funzionale, più grande ed accogliente; un ambiente più adatto per ospitare chi ne ha bisogno. Progettata dall’Ing. Elitropi, la Cappella è dedicata al novello Beato Tommaso da Olera e vanta una settantina di posti a sedere. Si tratta di un passo veramente rilevante per la comunità religiosa della città di Alzano, ma anche per Bergamo stessa, dato che si tratta della prima Cappella dedicata a questo importante personaggio alzanese. Tommaso Acerbis infatti è nato alla fine del 1563 a Olera, una frazione della città, abbarbicata a 523 metri, sulle falde della cima più alta all’imbocco della valle Seriana, il Canto Alto.

Il suo processo di beatificazione ha preso il via nel 2006 a Bergamo ed il 10 maggio 2012 Papa Benedetto XVI ha firmato il decreto della beatificazione.

Il 21 settembre 2013, anno del 450º anniversario della nascita, Tommaso da Olera è stato beatificato nella Cattedrale di Bergamo con una cerimonia presieduta dal Cardinale Angelo Amato, Prefetto della Congregazione per le Cause dei Santi e concelebrata dal Vescovo di Bergamo, Sua Eccellenza Mons. Francesco Beschi, il quale presiederà la celebrazione solenne in programma sabato mattina con l’inaugurazione. Un evento di grande significato sia per la comunità religiosa, per quello che rappresenta il Beato Tommaso da Olera, sia per la cittadina e per la Fondazione Martino Zanchi stessa.

«Da parte dell’amministrazione – afferma il sindaco Doriano Bendotti – un plauso al presidente e al consiglio direttivo della Fondazione per l’impegno profuso e in particolare a monsignor Alberto Fachinetti, membro del consiglio stesso, che ha voluto intitolare al novello beato Tommaso quest’opera interpretando anche il volere di tutte le parrocchie dell’unità pastorale di Alzano Lombardo».

La costruzione del nuovo luogo di preghiera ha l’intento di dare un ulteriore servizio agli ospiti della struttura, un luogo che arricchirà ulteriormente questa residenza che opera a favore della comunità. Con gli ultimi interventi, oltre alla cappella, sono stati aggiunti altri servizi. Sono state riqualificate le camere mortuarie.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.