BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Prelievi con Bancomat da aprile a rischio pirati informatici

Dall'8 aprile ritirare contanti al bancomat può diventare un problema. Infatti tra due settimane Microsoft smetterà di fornire i supporti per l'aggiornamento e la protezione di Windows XP, il sistema operativo nato nel 2001 e più diffuso al mondo.

Più informazioni su

Allarme bancomat. Dall’8 aprile ritirare contanti al bancomat può diventare un problema. Infatti tra due settimane Microsoft smetterà di fornire i supporti per l’aggiornamento e la protezione di Windows XP, il sistema operativo nato nel 2001 e più diffuso al mondo.

Il problema è che Windows XP è installato sul 95% dei bancomat e sul 40% dei pc. In teoria senza gli aggiornamenti i bancomat saranno più esposti ad attacchi di pirati informatici. C’è comunque una soluzione che tutelerà i circuiti bancari, ma solo un terzo dei dispositivi riuscirà ad essere aggiornato (e quindi sicuro) prima dell’8 aprile 2014.

Timothy Rains, direttore dell’area Trustworthy Computing di Microsoft,comunque lancia l’allarme e afferma che c’è il "100%" delle possibilità che gli hacker riescano ad individuare i punti deboli di Windows XP partendo dagli aggiornamenti di Windows Vista, Windows 7 e Windows 8". "Microsoft ha comunque deciso di prolungare fino al luglio del 2015 il supporto del suo sistema Antivirus Security Essentials.

Questo garantirà una maggior tutela ma non una completa immunità", ragiona Andrea Draghetti, specialista in sicurezza informatica. Nel 2013 per la sicurezza digitale le banche italiane hanno investito 4,2 miliardi di euro, confermando la spesa del 2012.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da nino cortesi

    Il giorno prima spariranno per sempre le banconote, Si userà solo la carta di credito in tutti i pagamenti, anche per 1 centesimo.
    Fine evasione fiscale e ammennicoli vari.

    1. Scritto da Genio

      Sguazzeranno gli hachers

    2. Scritto da il polemico

      certo,cosi si obbligheranno tutti ad avere un conto in banca,per la felicità dei banchieri che guadagneranno sempre di piu in commissioni,per non parlare di chi emette le carte di credito,e poi sotto con le code kilometriche che causano i tempi piu lunghi per i pagamenti bancomat,sperando che il lettore non si guasti o dobbiamo fare la spesa un altro giorno….e per i minorenni che si fa?carta illimitata intestata al papi?

  2. Scritto da Fabry

    Io credo e spero che i computer che gestiscono i bancomat non siano direttamente collegati ad internet e liberamente accessibili dall’esterno, ma che siano dietro firewall superblindatissimi della banca.
    Altrimenti già adesso sarebbe un attimo installagli da remoto un virus che faccia “sputare” banconote a comando