BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Parcheggio nuovo ospedale Nessun passo avanti, le tariffe rimangono alte

Niente da fare, le tariffe del parcheggio del nuovo ospedale non verranno abbassate. Almeno per ora. Su richiesta di Federconsumatori, Adiconsum ed Adoc, in Camera di Commercio si è svolto il tentativo di aprire il tavolo di conciliazione sulla questione riguardante il sistema tariffario in vigore presso il parcheggio dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo. L’esito dell’incontro è stato negativo.

Più informazioni su

Niente da fare, le tariffe del parcheggio del nuovo ospedale non verranno abbassate. Almeno per ora. Su richiesta di Federconsumatori, Adiconsum ed Adoc, in Camera di Commercio si è svolto il tentativo di aprire il tavolo di conciliazione sulla questione riguardante il sistema tariffario in vigore presso il parcheggio dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo. L’esito dell’incontro è stato negativo “per l’irrealizzabilità di giungere ad una possibile mediazione tra le richieste avanzate dai rappresentanti delle Associazioni di tutela dei Consumatori, assistiti dagli Avvocati Guido Vicentini e Corrado Benigni, e le disponibilità delle controparti individuate nell’Amministrazione provinciale e nel Gestore del parcheggio”.

Visto impraticabile il percorso di mediazione proposto, Federconsumatori, Adiconsum ed Adoc procederanno a chiedere al Giudice di applicare un provvedimento inibitorio nei confronti di Provincia di Bergamo e BHP (Bergamo Hospital Parking) perché interrompano l’applicazione del sistema tariffario in atto, sino alla definizione di un nuovo regolamento che tenga conto del servizio pubblico rivolto alla particolare “categoria” di fruitori del parcheggio in questione. Naturalmente la rimodulazione delle tariffe non dovrà limitarsi alla mera questione economica, anche se prevalente, ma dovrà essere l’occasione per rimettere in discussione tutte le criticità sin qui riscontrate. A partire dalla doverosa attenzione per le Persone svantaggiate fisicamente che fruiscono dei servizi erogati dall’azienda Ospedaliera.

Le Associazioni dei Consumatori congiuntamente reiterano la richiesta di intervento del Comune di Bergamo per quanto riguarda le infrastrutture insufficienti, sia viabilistiche sia di trasporto pubblico, e la Direzione dell’Ospedale che dovrà trovare il modo di individuare un parcheggio alternativo da mettere a disposizione dei propri dipendenti. Non dimentichiamo la promessa di aiuto espressa dal Consiglio comunale all’unanimità, del Consiglio regionale all’unanimità e dei Parlamentari bergamaschi firmatari di un appello alla ragionevolezza in tema di sistema tariffario nel parcheggio dell’Ospedale.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.