BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Nuovo show a Bergamo e I Legnanesi raccontano: “Non siamo leghisti”-Video

La storica compagnia teatrale fondata nel 1949 all'oratorio di Legnano torna al PalaCreberg con lo spettacolo “La scala è mobile”, e a Bergamonews raccontano: "Siamo sempre stati apolitici. Il segreto del nostro successo? Parlare della gente comune"

I Legnanesi tornano a Bergamo con il loro nuovo spettacolo dal titolo “La scala è mobile”. La storica compagnia teatrale fondata nel 1949 da Felice Musazzi tra le mura l’oratorio maschile del quartiere Legnarello a Legnano e diventata con gli anni un fenomeno nazionale (hanno recentemente esordito anche a Firenze e Roma), sarà protagonista al PalaCreberg da giovedì 27 marzo per quattro serate con uno show che si preannuncia più scoppiettante e divertente che mai.

A pochi giorni dallo spettacolo, una parte del cast si è raccontata in un’intervista a Bergamonews, parlando anche della loro non appartenenza politica, per smentire chi spesso li accosta alla Lega Nord. Ecco il video dell’intervista:

 

E dopo quasi 50mila spettatori solo a Milano in questo inizio di 2014, sold-out in tutte le piazze e una strabiliante esperienza con il pubblico romano in piedi ad applaudirli nella scorsa stagione, I Legnanesi sono pronti a conquistare di nuovo il pubblico bergamasco e regalare risate su risate con le nuove irresistibili avventure della famiglia Colombo.

“Basta, non ce la facciamo più, ormai da anni la crisi ci attanaglia – si sfoga la Teresa – e sulle coste Albanesi sono già stati avvistati i primi gommoni carichi di Italiani!” La storia continua, la crisi avanza, e l’unica soluzione per le donne del cortile sembra quella di vendere le loro case ed emigrare, inseguendo il “sogno americano”: la famiglia Colombo e le donne del cortile partono alla conquista degli Stati Uniti.

Per la Teresa, la Mabilia e il Giovanni sarà la prima volta in aeroporto: tra check-in, boarding pass e scale mobili ne combineranno di tutti i colori. Alla fine, riusciranno a partire? La terra promessa, il posto dove rifarsi una vita, resta quella d’un tempo, l’America, ma scopriranno che l’ “America” si può trovare anche in Italia, basta farsi forza gli uni con gli altri e restare uniti nelle difficoltà.

Tornati dal viaggio oltreoceano, la situazione non è migliorata: stress, guai e ancora guai, neanche l’ombra di un euro – anzi, addirittura più squattrinati di prima – la Teresa e il Giovanni, tra un battibecco e l’altro, dovranno affrontare l’esaurimento nervoso di Mabilia e assistere la malata che finirà ricoverata in un ospedale psichiatrico.

Quando finalmente la Mabilia verrà dimessa, eccoli finalmente di nuovo al completo: la famiglia Colombo, nell’amato cortile, alle prese con i “soliti problemi” della “solita povera gente”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da massimo

    Ciao mi chiamo massimo e scrivo da Visco un piccolo comune del friuli vorrei farvi i complimenti per i vostri spettacoli perche anche se parlate nel vostro dialetto si arriva a conprendere bene la trama della storia che volete raccontare io non mi sono perso una puntata nel 2013 e spero veniate a fare qualche spettacolo anche a udine by Max

  2. Scritto da Mister Bean

    Non sono leghisti, ok. Ma tengono alta la cultura locale, meneghina nel loro caso. L’unico movimento che lo fa è appunto la Lega. Tutti gli altri, nel migliore dei casi, “non pervenuti”. Dovremmo forse”assimilarci”? ma per piacere! Forza Legnanesi!