BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Cotonificio Honegger L’azienda valuta rinnovo del concordato preventivo

Le organizzazioni sindacali di categoria Filctem-Cgil, Femca-Cisl e Uiltec-Uil nella mattina di martedì 25 marzo hanno tenuto un’assemblea davanti a circa 150 lavoratori nell’auditorium del Comune di Albino. E' molto probabile che l'azienda chiederà ancora il concordato preventivo.

Dopo la decisione del Tribunale di Bergamo di revocare il concordato preventivo al quale l’azienda era già stata ammessa 9 mesi fa, i lavoratori Honegger di Albino nella mattina di martedì 25 marzo si sono riuniti in un’assemblea per conoscere gli sviluppi della procedura e sui possibili scenari futuri. Le organizzazioni sindacali di categoria Filctem-Cgil, Femca-Cisl e Uiltec-Uil hanno incontrato circa 150 lavoratori nell’auditorium del Comune di Albino.

Secondo le prime informazioni, pare che l’azienda sia intenzionata a chiedere ancora il concordato preventivo. Giovedì 13 febbraio il Tribunale di Bergamo ha deciso di revocare il concordato preventivo al quale l’azienda era stata ammessa il 20 giugno scorso, dopo che il 20 novembre 2012 aveva presentato domanda di concordato in bianco.

La decisione di revoca è stata depositata in cancelleria il 27 febbraio. La revoca del concordato arriva in relazione ad alcuni pagamenti in favore di creditori concorsuali, pagamenti che sarebbero stati effettuati non rispettando la par condicio fra creditori.

A novembre era arrivata l’approvazione da parte del Ministero del Lavoro di un nuovo periodo di cassa integrazione straordinaria per procedura concorsuale per i circa 300 lavoratori del cotonificio. La copertura è prevista, retroattivamente, dal giugno 2013, cioè dal momento di accettazione del concordato da parte del Tribunale, fino al 24 giugno 2014. In carico all’azienda restano, dunque, circa 300 persone: ricordiamo che erano 390 nell’ottobre 2011 e circa 450 all’inizio della crisi nel 2008 quando Honegger presentò il primo piano di ristrutturazione. Nel cotonificio la produzione è ferma ormai da quasi un anno e mezzo, cioè dall’ottobre del 2012.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.