BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Alcol test ai consiglieri” Loro ci stanno: “Lo faremo per fugare ogni dubbio”

“Un oltraggio all'amministrazione comunale, ma faremo l'alcoltest per fugare ogni dubbio”. Con questa motivazione i consiglieri di maggioranza di Pradalunga hanno deciso di abbandonare l'aula durante la seduta di lunedì sera.

“Un oltraggio all’amministrazione comunale, ma faremo l’alcoltest per fugare ogni dubbio”. Con questa motivazione i consiglieri di maggioranza di Pradalunga hanno deciso di abbandonare l’aula durante la seduta di lunedì sera. La ritirata, con conseguente sospensione del Consiglio comunale, era l’unico modo per non discutere l’interpellanza presentata da Davide Fiammarelli che chiedeva di sottoporre i colleghi all’alcoltest prima delle riunioni consiliari. Una provocazione che ha fatto andare su tutte le furie gli esponenti della maggioranza, pronti a però a raccoglierla sottoponendosi al test.

Le motivazioni sono affidate a una dichiarazione letta in aula. “I consiglieri dichiarano di portare solidarietà al sindaco Matteo Parsani, ingiustamente attaccato nel suo ruolo di presidente di questo consiglio comunale. Visto che riteniamo che il Consiglio sia la sede istituzionale per eccellenza sul territorio, dove imbastire discussioni propositive alla vita amministrativa del Comune, alla luce delle gravi ed infamanti accuse contente tra le righe di queste interpellanze. Visto altresì che gli argomenti delle stesse sono stati ripetutamente e ampiamente dibattuti in sede di Giunta e di Consiglio, visto che la richiesta di effettuare l’alcol test prima di ogni consiglio lede l’onorabilità e le dignità personale di ogni consigliere, mettendo in discussione l’integrità delle singole persone. Visto l’oltraggio a cui hanno sottoposto questo consiglio e il nostro paese attraverso gli organi di stampa locali, decidiamo di abbandonare l’aula. Decidiamo altresì di sottoporci volontariamente all’alcoltest, chiedendo di svolgere il test onde fugare in maniera inequivocabile i dubbi che i consiglieri del gruppo misto hanno addotto nella loro interpellanza”.

Il grande accusatore, Davide Fiammarelli, risponde stizzito: “Hanno deciso di abbandonare l’aula per non rispondere alle nostre interpellanze e votare le nostre mozioni. Si dichiarano solidali con sindaco, con il segretario dell’ufficio tecnico e poi eludono le risposte. Il vero problema è che che i comportamenti scorretti e le opere incompiute o lacunose sono un problema a cui la maggioranza non e in grado di far fronte”. Non c’è che dire, a Pradalunga è un avvio di campagna elettorale davvero sobrio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.